Audi A6: sfuggono le prime immagini

27 febbraio 2018

La nuova generazione dell’Audi A6, attesa al Salone di Ginevra, ha stile e dotazioni ripresi dalla sorella maggiore A8.

Audi A6: sfuggono le prime immagini

“PICCOLA AMMIRAGLIA” - La nuova Audi A6, la berlina concorrente di BMW Serie 5 e Mercedes E, verrà mostrata in anteprima al Salone dell’automobile di Ginevra (8-18 marzo). Il costruttore tedesco sperava di mantenere il riserbo sull’auto ancora per qualche giorno, ma oggi sono apparse su diversi siti internet alcune immagini che svelano l'aspetto della nuova edizione. Le novità, come da tradizione per il costruttore tedesco, ci sono, ma sono ben assimilate in un design che è inconfondibilmente Audi. Stilisticamente l'A6 2018 appare come un mix tra l'A7 e l'A8, con il suo frontale aggressivo caratterizzato dell'enorme mascherina anteriore, le fiancate scolpite e i sottili fanali posteriori separati tra loro.

TECNOLOGIE EVOLUTE - La lunghezza della nuova Audi A6  dovrebbe essere maggiore di qualche centimetro, circa 495 cm stando alle indiscrezioni, che parlano inoltre di un ricorso massiccio alle tecnologie di assistenza alla guida: a richiesta dovrebbe esserci il pilota semi-automatico di livello 3 visto sulla Audi A8, che in alcuni frangenti è in grado di controllare l’auto senza che il guidatore debba impugnare il volante. Ciò avviene soltanto nei paesi dove la legislazione lo consente, fino a 60 km/h e quando le corsie di marcia sono separate da una barriera. La quarta generazione dell’Audi A6 potrà contare su una base meccanica a trazione anteriore o integrale e con il motore longitudinale. Sotto il cofano ci saranno i noti benzina e diesel di 2.0, 3.0 e 4.0 litri, abbinati all’ibrido a 48 volt per la riduzione dei consumi.

Audi A6
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
57
30
26
18
35
VOTO MEDIO
3,3
3.33735
166




Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
27 febbraio 2018 - 19:58
Anche qui concordo. Sulle premium della triade del segmento E non c'è rischio di voler essere delle "vorrei ma non posso" delle ammiraglie. Difatti il posizionamento del modello è ben distinto e con caratteristiche differenti, non ultime le dimensioni... Il discorso avrebbe un pò di senso tra le serie 3 e la serie 5 / C e E / A4 e A6... Ma non con le ammiraglie, auto fortemente differenti per fini, uso, praticità, contenuti... Lo stesso modo di pensare il mezzo al principio, nel progetto è diverso.
Ritratto di Leonal1980
27 febbraio 2018 - 21:48
4
Le ammiraglie A8 ecc non sono solo auto da pàpponi o autista, ma anche per gente d'affari che macina km. Esempio i dirigenti dove lavoro io hanno A8 quattro rigorosamente 100mila km annui e più.
Ritratto di Fr4ncesco
27 febbraio 2018 - 23:25
2
E' insensata come scelta, le berline di segmento F si concentrano prima di tutto sui passeggeri e posteriori, l'aspetto guida e il posto al volante sono marginali, è sui sedili dietro la parte attrattiva dell'auto (per ergonomia, spazio, accessori, comfort). Allo meno prezzo prendi una segmento E top di gamma e full optional, più prestante, con un handling migliore, più pratica da manovrare. E' questa la differenza tra un'auto da portare e una per farsi portare (o ostentare solo).
Ritratto di Leonal1980
28 febbraio 2018 - 08:48
4
Inveca l’A8 anche a livello di guidatore ti da un comfort irraggiungibile dalla A6 è così è giusto che sia. Senti ancor meno le buche, i Db, e la guida è ancor meno stancante ecc... l’handing per lavorare chissene!!!
Ritratto di Ercole1994
27 febbraio 2018 - 18:53
Però! Le ultime A6,A7 e A8, sono davvero delle belle realizzazioni!
Ritratto di bridge
27 febbraio 2018 - 19:03
1
Bella ed elegante ma non per tutti :(
Ritratto di Fr4ncesco
27 febbraio 2018 - 19:12
2
Ha quello slancio in più, soprattutto al posteriore, che le da un'aria più grintosa e personale. Esteticamente tra questa e la Serie 5 preferisco di gran lunga l'Audi che imho negli interni batte anche Mercedes (troppo pacchiani e con quel tablet enorme non integrato nella plancia). Aperta parentesi però il periodo d'oro di Audi e BMW sono stati metà 2000 con linee nuove, originali e innovative, di rottura col passato (sarà stata l'influenza italiana di De Silva e dell'"italianizzato" Bangle) ma anche per ciò che concerne i motori con i possenti V10 e W - V12.
Ritratto di Leonal1980
27 febbraio 2018 - 19:21
4
Un vero peccato non abbiano curato gli interni dell A4 5 e Q5 come per A 6 7 8, non dico nei contenuti ma almeno del desing.
Ritratto di AMG
27 febbraio 2018 - 19:55
Ciao @Fr4ncesco, concordo pienamente sul periodo d'oro dello stile sia di Audi che di BMW. In confronto ora c'è praticamente il nulla. Tra le due tuttavia, quella di cui ho avuto più delusioni negli ultimi modelli è la BMW, Audi ha saputo anche fare qualcosa di buono; come il frontale della nuova A7.
Ritratto di Fr4ncesco
27 febbraio 2018 - 20:46
2
Audi almeno si è tenuta su quello stile, BMW invece ha fatto pastrocchi e sembrano addirittura più vecchie, anche se ad esempio la X3 e la X4 sono migliorate dal 2010/14 soprattutto nel frontale.
Pagine