Audi A6: sfuggono le prime immagini

27 febbraio 2018

La nuova generazione dell’Audi A6, attesa al Salone di Ginevra, ha stile e dotazioni ripresi dalla sorella maggiore A8.

Audi A6: sfuggono le prime immagini

“PICCOLA AMMIRAGLIA” - La nuova Audi A6, la berlina concorrente di BMW Serie 5 e Mercedes E, verrà mostrata in anteprima al Salone dell’automobile di Ginevra (8-18 marzo). Il costruttore tedesco sperava di mantenere il riserbo sull’auto ancora per qualche giorno, ma oggi sono apparse su diversi siti internet alcune immagini che svelano l'aspetto della nuova edizione. Le novità, come da tradizione per il costruttore tedesco, ci sono, ma sono ben assimilate in un design che è inconfondibilmente Audi. Stilisticamente l'A6 2018 appare come un mix tra l'A7 e l'A8, con il suo frontale aggressivo caratterizzato dell'enorme mascherina anteriore, le fiancate scolpite e i sottili fanali posteriori separati tra loro.

TECNOLOGIE EVOLUTE - La lunghezza della nuova Audi A6  dovrebbe essere maggiore di qualche centimetro, circa 495 cm stando alle indiscrezioni, che parlano inoltre di un ricorso massiccio alle tecnologie di assistenza alla guida: a richiesta dovrebbe esserci il pilota semi-automatico di livello 3 visto sulla Audi A8, che in alcuni frangenti è in grado di controllare l’auto senza che il guidatore debba impugnare il volante. Ciò avviene soltanto nei paesi dove la legislazione lo consente, fino a 60 km/h e quando le corsie di marcia sono separate da una barriera. La quarta generazione dell’Audi A6 potrà contare su una base meccanica a trazione anteriore o integrale e con il motore longitudinale. Sotto il cofano ci saranno i noti benzina e diesel di 2.0, 3.0 e 4.0 litri, abbinati all’ibrido a 48 volt per la riduzione dei consumi.

Audi A6
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
57
30
26
18
35
VOTO MEDIO
3,3
3.33735
166




Aggiungi un commento
Ritratto di Illuca
28 febbraio 2018 - 03:42
bella ma aspetto la SW
Ritratto di Giuliopedrali
28 febbraio 2018 - 06:35
Si è vero col nuovo capo del design Marc Lichte il design Audi si è fatto ancora più monotono, prevedibile. Vicino alla perfezione magari, ma mai una scossa!
Ritratto di Dr.Torque
28 febbraio 2018 - 09:15
Si chiama paura.
Ritratto di gjgg
28 febbraio 2018 - 07:48
1
Visto che si è parlato molto nei precedenti commenti della parte estetica. Se vista in chiave alla tedesca è sicuramente una bella auto come lo possono essere anche, è fuori dubbio, la Classe E o la Panamera (anche se di segmento superiore, è solo per far capire), a cui solo a tratti riescono a tener esteticamente testa le concorrenti inglesi piuttosto che giapponesi o svedesi. Però lo stile emozionale e rinomatamente gran turismo di Maserati resta ben lontano, addirittura anche la Quattroporte che è una segmento F e quindi teoricamente più pachidermica se la metti affianco di una qualsiasi delle suddette segmento E della concorrenza appare decisamente più dinamica.
Ritratto di Leonal1980
28 febbraio 2018 - 08:53
4
Anche se maserati dovrebbe smettere di riempire di pelle interni per usare i tastini della Tipo.
Ritratto di gjgg
28 febbraio 2018 - 10:28
1
Non si è capita bene la frase. Monterebbero i tastini della Tipo solo che rivestiti internamente di pelle? Ad ogni conto, parlando in generale, sì hai ragione, quella della condivisione della componentistica è una questione diffusa, alla fine secondo te anche questa non finirà per montare il cockpit della Polo solo un po' più raffinato/grande?
Ritratto di MAXTONE
28 febbraio 2018 - 11:04
A mio avviso, accanto alle incredibili proporzioni da Lagonda della nuova LS500, tutte le rivali ancorate ai vecchi canoni estetici appaiono pachidermiche: Quelle sono le proporzioni giuste che un ammiraglia dovrebbe avere per sfuggire all'effetto pachiderma: Cofano lunghissimo, abitacolo arretrato e coda raccolta. Oltre naturalmente ad un padiglione basso con taglio da coupé. Il risultato è una presenza scenica unica nel segmento F. Si potranno discutere fino alla noia gli stilemi esasperati ma le proporzioni no, quelle sono da punto di riferimento al quale tutti i costruttori premium dovrebbero ispirarsi per dare una svecchiata alle loro segmento F. Persino Zetsche si è apertamente entusiasmato lo scorso anno quando l'ha visionata di persona. Solo così le berline potranno salvarsi dall'arrembante avanzata dei suv/crossover i quali stanno assumendo fattezze sempre meno suv e sempre più dinamiche (per restare in tema Lexus, vedi il concept Limitless per farti un idea di quanto questa categoria stia affinando le armi). Non a caso anche la nuova GS non avrà più le normali proporzioni dell'attuale ma diverra' una sorta di LC a 4 porte. E forse stessa sorte toccherà alla nuova IS.
Ritratto di Alfiere
28 febbraio 2018 - 07:51
1
Sono scioccato.
Ritratto di Dr.Torque
28 febbraio 2018 - 09:14
"oggi sono apparse su diversi siti internet alcune immagini che svelano l'aspetto della nuova edizione" ...ma cosa svelano?!? Ma chi volete prendere in giro? Non c'era nulla di più prevedibile di questa linea! Una copia in grande della A4, o una in piccolo della A8, o una bassa della Q5. Dov'è lo scoop? Forza, chi è che pensava che la nuova A6 sarebbe stata diversa da così?
Ritratto di vittobra
28 febbraio 2018 - 09:41
1
....concentrato di "fantasia"!! evoluzione della Prinz....
Pagine