NEWS

Le batterie delle elettriche saranno più piccole?

Pubblicato 24 febbraio 2021

Secondo il ceo dell’Audi si andrà verso una riduzione della capacità delle batterie con l’aumento dei punti di ricarica nel prossimo futuro.

Le batterie delle elettriche saranno più piccole?

UNA BUONA ANNATA - Nonostante la crisi economica conseguenza della pandemia il 2020 è stato positivo per le vendite di auto elettriche dell’Audi. A dirlo a CNET è stato il ceo dell’Audi, Markus Duesmann (nella foto sopra), che confermato consegne “in aumento dell’80% rispetto al 2019 e quest’anno ci aspettiamo di fare ancor meglio”. La punta di diamante sarà l’Audi E-Tron GT, una berlina sportiva rivale di Porsche Taycan e Tesla Model S.

LA DIMENSIONE GIUSTA - L’Audi E-Tron GT, che condivide con la Taycan la piattaforma J1, ma ha diverse componenti che la distinguono, come sospensioni, sterzo, interni, esterni e comportamento dinamico, ha una batteria da 93 kWh e dovrebbe consentire una percorrenza di oltre 470 km (misurati secondo le regole WLTP) con una carica. Il ceo dell’Audi ha riconosciuto l’importanza che oggi i clienti danno a un’autonomia elevata e prevede che lo sviluppo e l’adozione di pianali dedicati consentirà di aumentare le dimensioni delle batterie. Eppure, secondo Duesmann, le auto elettriche del futuro avranno batterie con meno kWh, non di più. Il ragionamento di Duesmann è condivisibile: “inserire batterie enormi permette autonomie elevate, ma credo che questa tendenza si attenuerà perché l'infrastruttura di ricarica sarà più diffusa e i clienti si abitueranno all’utilizzo delle auto elettriche”.

QUESTIONE DI ABITUDINI - Si tratta di cambiare abitudini, secondo Markus Duesmann: "oggi vai alla stazione di servizio e fai rifornimento in un modo molto semplice. Il rifornimento con le auto elettriche però non è così naturale e occorre modificare i comportamenti. Una volta fatta l’abitudine penso che le dimensioni della batteria diminuiranno di nuovo, perché rendono le auto inutilmente pesanti e costose. E anche inutilmente grandi". Le considerazioni di Duesmann sono logiche e basta pensare alle percorrenze medie giornaliere - italiane e non solo - per capire che disporre di 300 e più km di autonomia può non essere necessario per tanti automobilisti. Nuove batterie a ricarica rapida e colonnine diffuse un po’ ovunque (qui per saperne di più) potranno rendere inutili, nella maggior parte dei casi, battery pack da 100 e più kWh. In questo modo diminuirebbe anche la produzione di CO2 durante la costruzione dell’auto, mitigando le polemiche legate elle emissioni delle auto elettriche nel ciclo vita (qui per saperne di più).

Audi e-tron GT
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
68
28
15
6
19
VOTO MEDIO
3,9
3.882355
136




Aggiungi un commento
Ritratto di Alfiere
25 febbraio 2021 - 16:23
1
La natura stessa del mezzo a batteria non consente l'uso a chiunque (senza uno stallo notturno per tutti). Mi sembra stupido il discorso sulle abitudini, la vettura segue le necessità non è il contrario. Tanto è che si è sempre evoluta per andare in contro a certe esigenze. Ora dovrebbe cambiare il cliente per l'auto?
Ritratto di RubenC
25 febbraio 2021 - 18:16
1
Sì, perché altrimenti ti devi abituare a vivere su un pianeta dove si sta sempre peggio. Meglio perdere 1 h sui 1000 km o rischiare su aspetti ben peggiori?
Ritratto di Francesco Pinzi
26 febbraio 2021 - 09:42
1
RubenC ma perchè pensi che siano le auto a fare male al mondo? Non capisco. Casomai evitare proprio di prenderle per futili motivi o per 100 metri che si possono fare a piedi. Ma se voglio un'auto da 1000km di autonomia me la devi fare, punto. Le auto inquinano quando si usano. Nel caso delle elettriche, ad oggi, quando si ricaricano e al momento dello smaltimento delle batterie. Per avere un mondo ideale dovremmo andare a giro con la macchina dei flinestone
Ritratto di RubenC
26 febbraio 2021 - 09:44
1
Non sono SOLO le auto. È diverso.
Ritratto di Francesco Pinzi
26 febbraio 2021 - 09:58
1
Qui siamo su al volante, di che si parla? Quello che possiamo fare su un contesto più ampio è razionalizzare personalmente gli spostamenti ma non è facile. Ma se acquisto un'auto pretendo la comodità, e se voglio caricare una volta al mese perchè non ho modo di stare ad aspettare di ricaricare ogni 3 x 2, lo pretendo. Poi mi puoi fare anche auto con 50km di autonomia e peso piuma, non la compro
Ritratto di RubenC
26 febbraio 2021 - 10:01
1
Non ho capito la polemica della prima frase perché è la stessa cosa che dico io.
Ritratto di Francesco Pinzi
26 febbraio 2021 - 10:05
1
Ma esprimi opinioni su quello che ti ho detto invece di girare intorno? Pensi sia un male avere la possibilità di 1000km di autonomia? O è un male utilizzare l'auto per andare al bar sotto casa?
Ritratto di RubenC
26 febbraio 2021 - 10:09
1
Non pensavo che volessi una risposta, anche perché avevo già espresso il mio punto di vista. Non è un male avere una buona autonomia, ma comunque sono dell'idea che uno può sacrificare 1 h ogni 10 h di viaggio per un impatto ambientale decisamente più ridotto. Usare l'auto per spostamenti inutili è ovviamente una cattiva idea dal punto di vista ecologico, sia che si abbia un'auto elettrica sia (e anzi ben peggio) se si ha un'auto termica.
Ritratto di Francesco Pinzi
26 febbraio 2021 - 10:18
1
Finalmente, non ho letto tutti i commenti purtroppo quindi se l'hai già scritto scusami. Il tuo discorso dell'ora ogni 10 di viaggio lo capisco ma già si fa anche con auto a benza, anche solo per rilassarsi. Il problema che pongo è obbligare a stare attaccati ogni 3 giorni quando, se avessi un bel margine, farei "il pieno" e arriverei al mese dopo. Parlo di persone, come me, che fanno 1000km al mese massimo, e che non ha posto auto privato adatto. E credo che il mio caso sia quello della maggior parte delle persone.
Ritratto di RubenC
26 febbraio 2021 - 10:53
1
Se fai 1000 km al mese vuol dire che in una settimana fai 232 km, e che la batteria di un'utilitaria come Opel Corsa ti durerebbe circa 7-9 giorni a seconda del tipo di percorsi e delle condizioni ambientali. Parliamo di un chilometraggio piuttosto basso che può essere facilmente compatibile con l'elettrico anche senza un posto auto privato, ma ovviamente solo a certe condizioni. Per esempio uno potrebbe ricaricare una volta a settimana quando va a fare la spesa (molti supermercati hanno una colonnina), e in questo modo non perderebbe neanche un minuto del suo tempo, oppure può fare una sosta di 5 minuti ogni 2-3 giorni a un caricatore fast posto vicino a casa o lungo i tragitti quotidiani. Però ovviamente è necessario avere la certezza di poter ricaricare sempre, ovvero serve che nella tua zona ci siano più di una colonnina e almeno una o due fast da usare in caso di emergenza. Quindi dipende da dove abiti: se sei, che ne so, a Trento o Bologna probabilmente non avresti tanti problemi con un'elettrica anche se non hai nessuna possibilità di ricarica notturna, se invece ti trovi in questa condizione a, per esempio, Trapani, sarebbe meglio puntare su un'ibrida plug-in in modo da poter usare quando necessario il motore termico.
Pagine