NEWS

Audi e-tron: con lei arriva la ricarica domestica

14 giugno 2018

Con il debutto dell’elettrica Audi e-tron dovrebbe arrivare pure un sistema evoluto per fare “rifornimento” a casa.

Audi e-tron: con lei arriva la ricarica domestica

PER UN “PIENO” CASALINGO - Già ordinabile e con le prime consegne entro fine 2018, l’Audi e-tron potrebbe essere offerta pure in abbinamento con un apposito sistema per la ricarica domestica, anche se inizialmente la proposta potrebbe riguardare la sola Germania o i paesi con mercati elettrici evoluti come la Norvegia. Il marchio dei quattro anelli, infatti, sta mettendo a punto un kit per la crossover elettrica insieme a due partner tecnologici, la SMA Solar Technology e l’Hager Group. L’idea è di proporre ai clienti Audi un sistema per il “rifornimento” casalingo evoluto e in grado di ottimizzare i costi di ricarica. 

RICARICA FINO A 22 KW - Il sistema concepito dall’Audi e dai partner è di tipo modulabile e ha come offerta base un “distributore” con potenza di erogazione fino a 11 kW che dovrebbe consentire di fare il “pieno” delle batterie da 75 kWh in circa 7 ore. In opzione è possibile raddoppiare la potenza arrivando a 22 kW e dimezzando i tempi di ricarica. La soluzione prevista dal marchio tedesco è, come quelle ideate da altri costruttori, integrata con l’impianto di casa per consentire una gestione efficiente della “corrente”. Di fatto, appositamente programmato, il sistema è in grado di avviare la ricarica quando la tariffa elettrica è inferiore e di valutare gli orari di rifornimento in base all’impiego della vettura previsto dal cliente e comunicato tramite l’app MyAudi. 

ANCHE CON ENERGIA DAL SOLE - La tecnologia di ricarica domestica di Ingolstadt è collegabile a un impianto fotovoltaico per la produzione di energia per rendere il rilascio di gas serra dell’Audi e-tron effettivamente a emissioni zero “dalla fonte alle ruote”. Un abbinamento gestito in maniera da ottimizzare i flussi energetici che prevede i tempi di ricarica considerando le previsioni meteo, l’intensità del Sole e la richiesta di “corrente” casalinga. Altre opzioni presenti nel sistema Audi sono la gestione “intelligente” per evitare sovraccarichi ed eventuali blackout e la possibilità di verificare i dati statistici delle ricariche e il livello delle batterie attraverso l’app MyAudi. Tra le informazioni disponibili citiamo i tempi di “rifornimento”, la quantità di energia erogata e i costi del “pieno”. 

Aggiungi un commento
Ritratto di Paolo.bravo
15 giugno 2018 - 13:31
Buongiorno Giuliopedrali, Non capisco cosa c'entrino le risposte che mi dai con le questioni che pongo. Saluti
Ritratto di Giuliopedrali
15 giugno 2018 - 14:46
Certo sono auto minimo da 80.000€ queste nuove super elettriche quindi non certo da poveri, perché per ora la tecnologia è indirizzata e possibile solo nella parte alta del mercato. Comunque anche dal concessionario Tesla di Milano il must è più il supercharger che la Tesla.
Ritratto di Paolo.bravo
15 giugno 2018 - 15:21
Buongiorno Giuliopedrali, giungo alla conclusione che o io non so scrivere o lei non sai leggere. Saluti definitivi.
Ritratto di Giuliopedrali
15 giugno 2018 - 19:10
In realtà come qualunque tecnologia sarà inizialmente per i ricchi ma alla fine per tutti.
Ritratto di querelle61
15 giugno 2018 - 11:51
Concordo, anzi secondo me il 30% è già molto ottimista come percentuale... Secondo me dovranno invece puntare sulle celle a combustione se vogliono davvero spingere sulle auto elettriche, usando combustibili alternativi al costosissimo e problematico idrogeno
Ritratto di Paolo.bravo
15 giugno 2018 - 13:33
Buongiorno Querelle, Concordo, ma non entro nello specifico perché non ho competenze tecniche solide per valutare i carburanti alternativi. Saluti
Ritratto di piac
14 giugno 2018 - 20:38
elettrificazione della rete stradale e ricarica wireless delle auto in movimento unitamente ad un'adeguata autonomia per sopperire alla non capillare elettrificazione. comunque per adesso quella dell'immagazzinamento dell'elettricità in batteria non sia la strada giusta.
Ritratto di Paolo.bravo
14 giugno 2018 - 21:26
Ricarica wireless!?!?!?! Nemmeno in in film di fantascienza di serie B diretto da uno appena uscito da un t.s.o. potrebbero dire una putta***a simile! Saluti
Ritratto di Leonal1980
15 giugno 2018 - 08:39
3
Paolo.bravo, guarda che uscì anche un articolo sul al volante su questo brevetto, esiste già, che poi l'italia sia indietro anni luce è un discorso diverso. Forse sei tu che sei rimasto nei film anni 50.
Ritratto di Paolo.bravo
15 giugno 2018 - 10:27
Se sostieni una cosa del genere, ti garantismo che sull'argomento la tua ignoranza è smisurata,visto le POTENZE in ballo. L'altro giorno ho letto un articolo sugli avvistamenti UFO. Saluti
Pagine