NEWS

Audi Q5: ecco cosa cambia

Pubblicato 29 giugno 2020

Arriva il restyling della suv Audi Q5, che cambia sopratutto nella parte frontale. Tutti nuovi anche il sistema multimediale e gli innovativi fanali Oled.

Audi Q5: ecco cosa cambia

GRANDE BOCCA - L’Audi Q5 è la suv media della tedesca, rivale delle Alfa Romeo Stelvio, BMW X3 e Mercedes GLC. Nel 2017 è stata svelata la seconda generazione, della quale oggi viene annunciato il restyling: sarà in vendita nel quarto trimestre del 2020. La rinnovata Q5 adotta una nuova mascherina: più estesa lateralmente, ha 8 lati (2 in più di prima) ed è montata a filo del fascione non più in rilievo, come prima. Cambia anche tutto il resto del fascione anteriore, con nuove prese d’aria nella parte bassa, mentre la lunghezza complessiva della vettura aumenta di 1,9 cm fino a raggiungere i 468 cm. Nuovi anche i fari anteriori, mentre nella parte posteriore arriva la primizia mondiale dei fanali con tecnologia di illuminazione Oled, offerti come optional.

GIOCHI DI LUCE - Ciascun fanale Oled dell’Audi Q5 è composto da efficienti diodi, che emettono una luce vivida e intensa al pari degli schermi di smartphone e tv con la medesima tecnologia. I diodi danno origine a 18 segmenti luminosi, i quali si possono accendere e spegnere selettivamente per creare giochi di luce (guarda il video più in basso): a vettura ferma i fanali creano una sequenza luminosa per dare il benvenuto o l’arrivederci ai passeggeri (la fantasia va scelta al momento di acquistare la Q5). I gruppi ottici posteriori Oled garantiscono anche segnalazione della prossimità: a vettura ferma, qualora un altro utente della strada si avvicini a meno di due metri da nuova Audi Q5, si accendono tutti i segmenti. Non appena l’auto torna in movimento, viene ripristinata l’illuminazione caratteristica originaria.

ONDA VERDE - L’edizione 2020 dell'Audi Q5 si rinnova anche all’interno, con l’arrivo del nuovo sistema multimediale MIB 3 che si controlla solo dallo schermo a sfioramento di 10,1” (scompare quindi il rotore sul tunnel centrale). L’MIB 3 è connesso ad internet e offre una serie di servizi forniti dalla casa tramite la connessione al web. Il più interessante è il Car-to-X: collegandosi all'infrastruttura urbana, nelle città in cui questa è già attiva, riceve informazioni dagli impianti semaforici compatibili e suggerisce al guidatore la velocità da tenere per passare con il verde alla lanterna successiva.

NUOVO TURBODIESEL 2.0 - Per quel che riguarda i motori, l’Audi ha annunciato soltanto la versione Q5 40 TDI, che monta un nuovo motore turbodiesel 4 cilindri 2.0: ha 204 CV e 400 Nm, è omologato Euro 6d e adotta un nuovo basamento in alluminio (più leggero di 40 kg) e un rinnovato albero motore (fa risparmiare 2,5 kg). Si avvale inoltre dell’ibrido leggero, composto da un alternatore con funzione di motorino d’avviamento (si chiama RSG): nei rallentamenti, viene trascinato dal motore termico (al quale è collegato tramite una cinghia) e genera fino a 5 kW energia elettrica, stoccandola all’interno di una batteria a 12 volt; questa alimenta i servizi integrati alla rete di bordo. L’RSG ottimizza anche la funzione di Stop&Start quando l’auto si ferma al semaforo o in coda, con riavvi sono più veloci e con meno vibrazioni; inoltre, permette lo spegnimento e la riaccensione del 4 cilindri in fase di “veleggiamento” a partire da 22 km/h (cioè quando si procede per inerzia senza il motore “in tiro”). Il tutto per migliorare le percorrenze, pari a 15,9 km/l.

VIDEO
Audi Q5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
70
69
58
31
88
VOTO MEDIO
3,0
3.00633
316


Aggiungi un commento
Ritratto di Scatnpuz
30 giugno 2020 - 11:46
Sarà lo stesso della skoda yeti :-)
Ritratto di Alfiere
1 luglio 2020 - 20:30
1
Ancora una volta, che ne sai? Stai parlando sul nulla.
Ritratto di Paolo-Brugherio
30 giugno 2020 - 16:44
6
Ma questi tedeschi... o mettono frullini a 3 cilindri oppure ti rifilano il motore da camion. E se uno vuole la sportività del motore a benzina? Ah.. beh, c'è la Stelvio.
Ritratto di Cilindrata
30 giugno 2020 - 21:44
Anche un Diesel V6 può esprimere sportività (ad esempio il BMW con 3 turbine), ma questo 2.0tdi proprio no.
Ritratto di Paolo-Brugherio
1 luglio 2020 - 00:31
6
D'accordo con te che questi nuovi diesel possano essere parecchio performanti ma - sotto sotto - sempre motori da camion sono! Per cosa poi? Per risparmiare un po' di euro nei consumi dopo aver speso "decine" di migliaia di euro per l'acquisto dell'auto? Ma, dico io, un bel benzina 1800/2000 cc. 6 cilindri, no?
Ritratto di Cilindrata
3 luglio 2020 - 08:59
Guarda, mi trovi assolutamente d'accordo...
Ritratto di zioprost
29 giugno 2020 - 20:51
IL PITALE.....
Ritratto di allatast
29 giugno 2020 - 20:54
bella l' idea dei fari che lanciano messaggi . su queste tecnologie ormai sono leader incontrastati
Ritratto di Alfiere
29 giugno 2020 - 21:12
1
Per fare concorrenza a Samsung e LG sui televisori, ma le auto sarebbero altra cosa.
Ritratto di Alfiere
29 giugno 2020 - 21:15
1
Che dire, hanno centrato i punti deboli del design, anche se furgone era e furgone rimane. No comment sul 12V, che deve fare meraviglie immagino per i consumi, ma finalmente un nuovo 4 cilindri TDI serviva: speriamo sia in grado di fare meglio.
Pagine