NEWS

Audi Q8: la suv si fa sportiva

4 gennaio 2018

Lunga circa 5 metri, l'Audi Q8 si appresta a rimescolare le carte nel settore delle suv più esclusive: in arrivo nell'autunno del 2018.

Audi Q8: la suv si fa sportiva

DALL’ESTATE - Adotterà la stessa piattaforma della Lamborghini Urus e come la suv italiana punterà tutto sul dinamismo, nonostante le dimensioni generose: l’Audi Q8 dovrebbe superare i 500 cm in lunghezza e avrà una carrozzeria imponente, a partire dalla mascherina, che occuperà quasi per intero il frontale. La nuova suv grande della casa tedesca arriverà negli autosaloni dall'autunno del 2018 e sarà in vendita a partire da circa 80.000 euro, stando alle indiscrezioni. L’ispirazione arriverà dal prototipo Q8 Sport Concept, come si vede dall nostra ricostruzione grafica (qui sopra): l’Audi Q8 avrà i fari uniti alla mascherina, grossi sfoghi d’aria sul frontale e il montante posteriore inclinato, che renderà più vivace la sagoma laterale e regalerà all’auto un aspetto quasi da coupé. 

DENTRO C'È TANTO LUSSO - L’interno dell’Audi Q8 sarà molto lussuoso e ben realizzato, grazie a rivestimenti in materiali di prestigio e alla presenza di tutti i più moderni equipaggiamenti disponibili sulle Audi: ci saranno ad esempio la strumentazione digitale, due schermi a sfioramento sulla consolle centrale e l’illuminazione interna a led, che il guidatore può personalizzare scegliendo fra 30 sfumature di colore diverse. L’Audi Q8 sarà disponibile inoltre con le ruote posteriori sterzanti (migliorano la reattività nonostante il passo lungo), tecnologie evolute di assistenza alla guida e solo  con motori di potenza elevata: ci saranno anche l’ibrido da oltre 476 CV, basato sul benzina V6 turbo 3.0, e il potente V8 turbo 4.0, già visto sulla Urus. La suv della casa tedesca farà concorrenza alle BMW X6 e Mercedes GLE Coupé.

Aggiungi un commento
Ritratto di GranNational87
8 gennaio 2018 - 08:36
3
beh alla vw danno buoni di produzione pazzeschi, roba che se li dessero anche agli operai fiat farei domanda anch'io per assemblare le panda...!!!
Ritratto di Leonal1980
8 gennaio 2018 - 09:19
3
Alla fiat i premi produzione se li mangiano i dirigenti, hanno imparato dalla politica italina tanto tempo fa...
Ritratto di ziobell0
5 gennaio 2018 - 11:39
come rendering non è nemmeno così male. La targa...ormai è obsoleta, ma non possono rimpiazzarla con un chip sottopelle come i cani?????
Ritratto di Santhiago
5 gennaio 2018 - 13:47
Invidio la vita del designer Audi... "Le diamo 10 mesi per presentarci il progetto del design della prossima Audi XY"... Lo vedo che va in ufficio, prende il disegno di un modello qualsiasi, allunga o restringe in,base al segmento che deve fare, allarga un po' la mascherina, cambia 2 prese d'aria, cerchi nuovi, e via.. e gli restano 9 mesi e 29 giorni di relax..
Ritratto di Leonal1980
5 gennaio 2018 - 19:24
3
Si invece gli altri marchi cosa starebbero facendo? Linee nuove ogni modello? Mercedes, bmw, lexus, alfa romeo, jaguar, land rover, ds,Citroën , pegeout....eccc eccc se vuoi andiamo avanti. Ormai sono rari i marchi in cui tutti i segmenti non si assomigliano.
Ritratto di gjgg
6 gennaio 2018 - 17:36
1
I Coreani osano un po' di più. Le varie Picanto - Rio - Ceed - Optima - Soul - Niro - Sportage sono abbastanza differenziate. Fra l' altro aggiornano i modelli con una frequenza record. Paradossalmente, non me ne vogliano i proFca, tolto il ramo 500 anche in Fiat le varie Panda, Punto, Tipo e 124 sono molto differenziate esteticamente, ma per la motivazione opposta che i modelli escono a lunghe distanze temporali fra loro.
Ritratto di Davelosthighway
6 gennaio 2018 - 23:30
Vero. Ormai la logica del family feeling nata come strategia di marketing non solo nell automotive é sempre più una prigione per certi designer . Tutti contenti invece agli uffici acquisti che si trovano costi contenuti e gestioni meno complesse.
Ritratto di Santhiago
5 gennaio 2018 - 21:06
Beh dai, sono d'accordo che rispetto al passato questa moda del "family feeling" abbia portato ad avere i vari modelli di una stessa casa molto simili fra loro, ma non si può negare che in Audi questo concetto sia estremizzato: sono assolutamente troppo simili.. Prendi questo rendering, stringi la mascherina e riduci la plastica in basso, e anziché la Q8 del 2018 hai la Q3 del 2013.. L' unica che oggettivamente si distingue rispetto alle altre è la Q2, ma se quando cercano di cambiare, arrivano a questi risultati, forse è per quello che preferiscono non uscire dal seminato.. Personalmente il muso Audi, che si ripete praticamente immutato da anni, lo trovavo bello anni fa, ora mi ha stancato.
Ritratto di Leonal1980
6 gennaio 2018 - 09:38
3
Prendi il frontale mercedes, e lo metti sulla C , Glc , gle classe E, S Oppure prendi la giulia la metti in un compattatore e fai la stelvio.... non vedo differenze tra altri marchi e quel che fa audi. Fanno la stessa cosa, ma il più estremizzato al momento mi sembrano questi 2, e fan bene se la linea è vincente, perchè alla fine l'acquirente prenderà il formato che gli piace di più, con la linea che già gli piace se no non entrava nemmeno in quella concessionaria.
Ritratto di gjgg
6 gennaio 2018 - 17:45
1
Anche io sono fra quelli che confondono molte Audi fra di loro e ultimamente anche molte Mercedes fra di loro. Però se sta bene alla loro clientela, soprattutto a quella dei segmenti superiori, va bene così. Per Alfa sono in disaccordo. Una Mito è ben distinguibile da una Giulietta che a sua volta mai confonderei con una 4C o una Giulia. Alla fine anche la Stelvio, grazie al fatto di essere un suv-crossover, seppur dichiaratamente derivata dalla Giulia risulta riconoscibilissima per strada che non è la Giulia.
Pagine