NEWS

L'Audi sperimenta il "turbo elettrico"

28 maggio 2014

La casa tedesca ha messo a punto un V6 tri-turbo a gasolio in cui la più piccola delle turbine è aiutata da una soffiante elettrica.

L'Audi sperimenta il "turbo elettrico"
SFIDA AL VERTICE - Si direbbe che si sia aperto un altro fronte nella competizione senza fine tra i costruttori di prestigio tedeschi. Alla BMW, che ha lanciato il motore diesel con ben tre turbo (un 3 litri capace di 381 CV), l’Audi ha risposto con un’unità diesel bi-turbo in cui l’azione della più piccola delle due turbine soffianti è potenziata da un terzo turbo azionato, però, da un motore elettrico. Ciò per poter avere una risposta immediata, senza il benché minimo ritardo, che è il problema principale con cui se la devono vedere i motoristi nel lavorare sui propulsori sovralimentati. 
 
 
EVOLUZIONE DI NUOVO MOTORE - La nuova soluzione è basata sul propulsore turbodiesel TDI V6 di 2.967 cc, che l’Audi ha presentato recentemente al simposio internazionale di Vienna dedicato ai motori (qui per saperna di più): è disponibile in due livelli di potenza: 160 e 200 kW (218 e 272 CV). Nella versione equipaggiata con il turbo elettrico “e-boost” il motore raggiunge la potenza di oltre 380 CV a 4.200 giri, con coppia massima di 750 Nm tra 1.250 e 2.000 giri. L’Audi non ha comunicato i programmi commerciali per questo motore, ma con valori del genere viene dato per probabile l’impiego su una versione RS, probabilmente la nuova l’Audi RS6, che potrebbe arrivare l’anno prossimo. Nelle foto è invece ritratta la RS5 sulla quale si stanno svolgendo i test finali di messa a punto.
 
 
COME UN BOOST - Il nuovo motore Audi è alimentato a iniezione diretta di gasolio e dispone di due turbo, di cui quello più piccolo, che funziona ai regimi più bassi, viene azionato anche con il contributo di un terzo turbo mosso da un motore elettrico. In pratica viene posta una girante azionata elettricamente all'interno dei condotti di aspirazione per spingere più aria nel turbo tra 0 e 3000 giri, mandandolo in pressione molto più velocemente. Sopra questo regime il sistema viene “spento” e interviene il secondo turbo di maggiori dimensioni. Il terzo "turbo elettrico" può essere utile anche in situazioni di guida specifiche, come quando la vettura è ancora sottoposta all’azione frenante prima di una curva, per cui non appena si apre il gas l’azione turbo è subito disponibile.




Aggiungi un commento
Ritratto di baccio
29 maggio 2014 - 14:02
Ennesima dimostrazione, (se mai ce ne fosse bisogno), della grandezza di Audi. Sempre all' avanguardia, sempre la prima a sperimentare e a portare innovazioni, e ovviamente inarrivabile. Inutile che vi accapigliate, poveri FIATTARI, ma PROSTRATEVI A SUA MAESTA'... Oppure levatevi da questo sito, e'' fatto per chi ama le auto, nn per chi guida una 500 o una bravo. Adios.
Ritratto di berici
31 maggio 2014 - 15:47
buona questa: re:Certo che se fiat aveva un sistema simile la cosa veniva spacciata per chissà quale innovazione ! sulla mia vecchia alfa gt del2006 il livello dell'olio viene indicato ! ma questo non esime dal fatto che ci sia anche l'asta! infatti io il cambio olio me lo faccio da me! quindi primo: sono sicuro che il cambio olio sia eseguito, secondo: l'olio lo faccio scolare da sotto,non certo me lo faccio aspirare (lasciando quindi grosse quantità di olio esausto ! si perché badate bene, il tubo che dovrebbe contenere l'asta serve alle concessionarie proprio per la sonda di aspirazione! vi voglio proprio vedere portare l'olio a livello solo con il computer di bordo! ma come dicevo prima i clienti audi di aprire un cofano motore ........ ;-)
Ritratto di Francesco Noto
1 giugno 2014 - 10:51
Ma sei avido di figure di me***? Ma che c**** dici? L'olio aspirato? Ricoverate quest'uomo!
Ritratto di marian123
1 giugno 2014 - 17:16
se vai sui forum audi ci sono tanti appassionati del fai da te che se lo cambiano da soli ma su auto di una certa età che non sono in garanzia. E sarebbe ridicolo vedere uno che dopo aver speso 50 mila euro di macchina si cambia l'olio in garage sulla macchina nuova per risparmiare 100 euro di manodopera.
Ritratto di berici
1 giugno 2014 - 11:20
ciao Francesco: vai su google ricerca: "aspiratore olio motore" poi fai mente locale e sinceramente dimmi se dal tuo mecc non hai mai visto questo attrezzo! ;-)
Ritratto di Francesco Noto
1 giugno 2014 - 15:19
Hai molte poche idee e molto confuse. 'az** c'entra lo scarico dell'olio, l'aspirazione e la misurazione. Sono tre cose diverse. Il problema è che tu vivi di ricerche su google. Ma ti rendi conto che sei rimasto all'epoca del meccanico che sfila l'astina dell'olio, la pulisce, la rimette, la ritoglie e controlla il livello dell'olio? Ma basta.
Ritratto di berici
1 giugno 2014 - 16:07
Ti ho semplicemente fatto notare che aspirare l'olio è una prassi comune! altra cosa:che manchi l'asta dell'olio, non me la puoi passare per una cosa normale e moderna,ti faccio presente che sullo stesso motore tfsi della golf l'asta c'è ! fatti pure le tue conclusioni! ;-)
Ritratto di Francesco Noto
1 giugno 2014 - 20:01
Le mie conclusioni sono che della Golf non me ne frega nulla. Viaggio con service longlife, ogni fase è gestita dal computer. Entro in officina mai, mai per caso. Di altro non ce ne è bisogno. Tutto programmato a bordo. E basta con 'sto c**** di olio. A te una bell'asta, ma bella bella, a me il computer.
Ritratto di berici
1 giugno 2014 - 20:38
infatti sei proprio come ti vede audi! mai alzare il cofano che tanto ci pensa mamma concessionaria! non sia mai che non ci butti dentro qualche olio che non costi meno di 30 /40 euro al kg! ;-)
Ritratto di marian123
2 giugno 2014 - 19:59
se vuoi fai pure il barbone e porta la macchina nuova dal macellaio poi quando quando avrai bisogno non venire a lamentarti perché l'assistenza te la mette nel cúlo. D'altronde anche i tuoi colleghi con la punto si fanno rapinare da fiat ma lo sanno meglio di te che nel periodo della garanzia meglio non rischiare.
Pagine