L’Audi parla della TT con i disegni

20 febbraio 2014

La terza edizione dell'Audi TT sarà presentata al Salone di Ginevra: alcuni di schizzi diffusi oggi ne mostrano l’impostazione stilistica.

L’Audi parla della TT con i disegni
SICURA PROTAGONISTA - Tra le aspiranti al titolo di regina del salone di Ginevra 2014 ci sarà sicuramente anche la nuova Audi TT. La casa di Ingolstadt ne ha appena svelato un paio di schizzi e la foto di un faro e l’impressione è che il modello sia destinato a calamitare l’attenzione. 
 
RETRÒ DEL RETRÒ - L’Audi afferma che lo stile contiene reminescenze della prima edizione. In realtà dai disegni pubblicati non è che si percepisca molto, ma probabilmente è un effetto del disegno. Perché nei prototipi fotografati in prova nelle scorse settimane effettivamente la “parentela” si notava bene, specie nel raccordo del padiglione con la “coda”. 
 
LINEA “PULITA” - Ma quel che salta agli occhi è la grande pulizia di linee con elementi di novità per il design della casa. Per esempio la calandra: la classica forma single frame che finora è stata una sorta di marchio di fabbrica per le Audi, appare compressa verticalmente e dilatata in orizzontale, assumendo anche un perimetro esagonale piuttosto che quello trapezoidale che l’ha sempre contraddistinta. 
 
 
DESIGN D’INSIEME - Motivo stilistico che colpisce è il rapporto tra la citata mascherina e i gruppi ottici. Lo schizzo diffuso mette in risalto un perfetto equilibrio tra linee e angoli, come per quelle forme che danno l’idea che potevano essere solo così come sono, senza tollerare neanche un millimetro di scostamento in un senso o nell’altro..
 
NESSUNA ASPREZZA - Le due imagini disponibili non consentono di avere chiaro l’andamento del profilo laterale, dove la prima Audi TT aveva l’elemento principale della sua personalità (evocante alcuni motivi curvilinei delle monoposto Auto Union degli Anni 30). Nella veduta di tre quarti posteriori risalta comunque la “pulizia” del disegno, con un elegante tratto interamente curvilineo che collega le due estremità laterali diventando anche il limite superiore dei gruppi ottici.
 
STILE CON LE LUCI - Questi ultimi son di forma irregolare e nelle immagini presentano un motivo in comune con quelli anteriori: uno elaborato motivo luminoso a led (bianco-azzurro davanti e rosso dietro) dalla forma indefinibile ma sicuramente caratterizzante. 
 
 
MODELLO “IMPORTANTE” - Fermo restando che un conto sono i disegni e un conto le auto dal vero, pare che l’Audi abbia tra le mani un altro modello di fascino. La casa non ha comunicato nulla a proposito delle dimensioni, ma dalle proporzioni tra lunghezza, larghezza e altezza (quest’ultima apparentemente davvero contenuta), si direbbe che abbia una immagine più “importante” delle edizioni precedenti. Un’importanza che pare riesca a unire eleganze e sportività.
 
ARRIVEDERCI SULLO STAND - Nessuna informazione neanche sulla gamma motori. Data la vastità della banca-organi dell’Audi è possibile ogni ipotesi. Sarà da vedere se il motore di ingresso sarà 1.8 o 2.0, mentre verso l’alto si può dare per scontato che ci saranno le proposte sovralimentate da centinaia di cavalli, così come non mancheranno le versioni 4x4. Appuntamento a Ginevra anche per sapere qualcosa sui programmi di produzione e vendita.
Audi TT Coupé
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
149
98
71
65
93
VOTO MEDIO
3,3
3.30462
476


Aggiungi un commento
Ritratto di Stiloso
21 febbraio 2014 - 12:31
Sono tantissime per essere una coupe, i veri flop ormai son passati, vedi coupe fiat e compagnia bella. La tt ha una qualita costruttiva che gente come te nemmeno si immagina. Ti do un consiglio, avendo io un audi sono un membro dell audirsclub, il 9 marzo vieni a monza all autodromo e vedrai quante tt vedi...ti rifai gli occhi. Fidati.
Ritratto di PariTheBest93
21 febbraio 2014 - 12:53
3
Evvai col festival del sottosterzo XDDD
Ritratto di Stiloso
21 febbraio 2014 - 13:00
Avete solo da venire e vedere chi sottosterza e chi no
Ritratto di PariTheBest93
21 febbraio 2014 - 17:35
3
Mi spiace ma sono parecchio lontano, saluti ;)
Ritratto di Fojone
21 febbraio 2014 - 13:12
la Fiat Coupè :) quella si che è stata un successo... forse il suc è di troppo!
Ritratto di Gino2010
21 febbraio 2014 - 14:08
VAG di insidiare GM e di preoccupare perfino toyota.La prima ha un mercato interno di 300 milioni di persone che sono gli stati uniti ed un paese che ti fa comprare quello che produce tramite un bombardamento hollywoodiano e se non funziona si passa al bombardamento vero e proprio.La seconda conta su di un mercato interno di 130 milioni di persone come il giappone,la possibilità di mantenere basso lo yen e di favorire le esportazioni,la vicinanza anche geografica al più grande mercato del mondo,la cina.VAG ha come mercato di riferimento la germania,un paese di 80 milioni di persone,vende prima di tutto in europa che se va bene ha una economia che cresce il 2% l'anno e se va male si parla di recessione,non può minimamente pensare di che il suo paese svaluti la moneta,l'euro,per essere più competitiva sul prezzo ed Ha dentro l'europa ma anche fuori una concorrenza spietata.E certo non può promuovere i propri prodotti grazie alla simpatia che il suo paese ha sugli altri popoli,come fanno gli usa,perchè i tedeschi non sono simpatici a nessuno.Si parla di mito americano mica tedesco.Dunque come fa ad essere il secondo/terzo produttore al mondo?grazie ad un concetto che i fiattari hanno dimenticato da tempo:si chiama qualità
Ritratto di DS
21 febbraio 2014 - 15:14
Più che qualità si chiama marketing, loro sono stati bravi a cercare la qualità quando quella degli altri era piuttosto bassa, ora certamente sono stati raggiunti (se non superati) da quasi tutti gli altri costruttori però ormai hanno questa nomea positiva che li fa andare avanti alla grande (salvo che uno non abbia provato i magnifici componenti in plastica degli alzacristalli elettrici della golf4 e abbia deciso che VW e company potevano andarsene a fan...lo per l'eternità).
Ritratto di Fojone
21 febbraio 2014 - 18:58
era l'unico difetto della Golf 4! mi risulta invece che le concorrenti del epoca avessero ben altri difetti: conosco 3 persone che avevano la 147 e tutte e 3 hanno dovuto rifare la frizione sotto i 20K km.... io lasciavo il finestrino chiuso e usavo il condizionatore, loro restavano fermi!
Ritratto di NicoV12
21 febbraio 2014 - 20:35
2
mio cuggino...mio cuggino. almeno se vuoi dire una str0nzata mascherala bene. 3 persone tutte e 3 con la 147 tutte con lo stesso difetto hahahaha. si, e magari tutti e 3 poi si sono comprati la golf. hahahaha
Ritratto di Fojone
21 febbraio 2014 - 20:59
tutti e 3 si son tenuti la 147.... nessuno dei 3 è mio cugino....(sono un caro amico,un nipote, e il padre di un amica) nessuno dei 3 è riuscito a venderle senza "svenderle"... nessuno dei 3 comprerà più Alfa... 2 di loro odiano le auto tedesche, quindi uno comprerà una fiat (voglio proprio vederlo in giro con una 500L!) uno probabilmente tornerà alle francesi .. e l'altro quando sarà il momento vedrà cosa prendere... (per ora usa il Free Lander e ha sbolognato la 147 alla moglie) soddisfatto?
Pagine