NEWS

Audi TT: per lei un leggero lifting

18 luglio 2018

Dopo quattro anni di vita, la terza generazione dell’Audi TT viene sottoposta al restyling. Rivisti anche i motori e i sistemi di bordo.

Audi TT: per lei un leggero lifting

PICCOLE NOVITÀ - La prima Audi TT fece il suo esordio nel 1998 e, con la sua linea ispirata alla scuola della Bauhaus dei primi del ‘900, fu subito un successo. La terza generazione dell'Audi TT è stata lanciata nel 2014, diversa dalle “antenate” per effetto dello stile meno tondeggiante che in passato. Ora viene aggiornata con pochi e sapienti interventi estetici, alle dotazioni e ai motori. L'Audi TT 2018 riceve ritocchi al design tutto sommato limitati: nella parte anteriore si nota una griglia non più con lamelle orizzontali, ma con una trama a nido d’ape, e un nuovo disegno delle prese d'aria nella parte inferiore, mentre dietro cambia leggermente il fascione nella parte bassa e troviamo fanali con diverso disegno interno. Insomma, solo un occhio più che attento potrà distinguere la TT rinnovata.

DOTAZIONE PIÙ RICCA - Sulla rinnovata Audi TT sono disponibili a pagamento i fari anteriori a led e quelli a led con matrice attiva. A richiesta si può avere anche il nuovo pacchetto esterno S line (montato sulla vettura gialla qui sopra), composto da diverse prese d'aria anteriori, bandelle sottoporta e uno scivolo posteriore dell'aria maggiorato. Sulla TT 2018 debuttano inoltre i colori blu Cosmos, arancio Pulse e blu Turbo, i cerchi da 18” a 20” sono ridisegnati e arrivano novità per l'equipaggiamento interno: fin dalla versione meno costosa ci sono il selettore delle modalità di guida, l'accensione automatica di “tergi” e fari anteriori, gli specchietti riscaldati e la basetta senza fili per ricaricare gli smartphone compatibili. Optional la strumentazione digitale Active Display e il sistema multimediale connesso ad internet.

I BENZINA HANNO IL FILTRO - I motori ordinabili inizialmente sull'Audi TT 2018 sono i benzina 4 cilindri turbo da 197 CV, 245 CV e 306 CV, disponibili rispettivamente sulle TT 40 TFSI, TT 45 TFSI e TTS. Tutti sono dotati del filtro anti-particolato per la riduzione dei gas allo scarico. L'Audi TT 40 TFSI è l'unica ordinabile solo a trazione anteriore, mentre l'integrale quattro è optional sulla TT 45 TFSI e di serie sulla TTS, che in attesa della cattiva Audi TT-RS è la più potente e sportiva del lotto: per accelerare da 0 a 100 km/h ha bisogno infatti di soli 4,5 secondi. Sull'Audi TTS sono compresi nel prezzo anche gli ammortizzatori a controllo elettronico. Tutte le novità sono previste anche sulla TT Roadster, dotata di una capote in tela ripiegabile elettricamente fino a 50 km/h al posto del tetto rigido in metallo.

EDIZIONE LIMITATA - L’Audi TT 2018 sarà in vendita entro fine 2018 e potrà essere ordinata anche nella versione speciale TT 20 years (foto qui sopra), un allestimento in 999 esemplari per celebrare i 20 anni dalla prima TT. I colori previsti sono due, il grigio Arrow e il grigio Nano, ma fra le personalizzazioni rientrano gli scarichi su misura, i fanali posteriori oled, i quattro anelli ad effetto opaco sulla soglia d'accesso e rivestimenti in pelle Nappa di colore marrone. Nell'abitacolo è presente infine una placca con il numero progressivo dell'esemplare.

VIDEO
Audi TT Coupé
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
149
99
70
66
93
VOTO MEDIO
3,3
3.303985
477


Aggiungi un commento
Ritratto di neuro
18 luglio 2018 - 20:42
la corrado era fantastica!
Ritratto di Giuliopedrali
18 luglio 2018 - 14:28
Audi A5 prima serie e questa ultima (qua si sale un po' di categoria) la prima rende inutile la seconda...
Ritratto di Giuliopedrali
18 luglio 2018 - 14:29
Ford Puma boh, Opel Tigra be molto interessante, ma perché hanno fatto l'ultima inutile a due posti...
Ritratto di Giuliopedrali
18 luglio 2018 - 14:39
Invece davvero un buon ricordo l'ha lasciato la Opel con la Calibra, la migliore sua auto in quegli anni e piuttosto moderna ancor oggi. Però molto meno aggressiva delle precedenti Manta, molto razionale mainstream, quasi un saggio di come si fa un auto più che un coupé.
Ritratto di Giuliopedrali
18 luglio 2018 - 14:56
Poi mi risulta che i giovani fanatici della guida, sono stato giovane in quei bellissimi anni, erano patiti di Alfa33 e 75, BMW serie3, Lancia Delta magari HF magari Integrale ovviamente, Renault 5 turbo o Alpine o perfino Peugeot 205 GTI. Vedete dei coupé?
Ritratto di Magnificus
18 luglio 2018 - 15:50
Ford Escort rs cosworth..che ancora oggi le batte tutte
Ritratto di Giuliopedrali
18 luglio 2018 - 16:46
Bo non credo e comunque te la sarai potuta permettere molto dopo, quelle come i coupé popolari di 20 anni fa te le potevi permettere semi nuove.
Ritratto di Giuliopedrali
18 luglio 2018 - 16:51
In ogni caso se facessero un coupé popolare nuovo davvero notevole, cioe con un senso, non solo più costoso e più scomodo della compatta da cui deriva, qualcosa venderebbe, state tranquilli. Una riedizione della Celica o della Manta/Calibra o una piccola Tigra (del resto Mini e Abarth si vendono) potrebbero in parte rinverdire i fasti del settore.
Ritratto di alex_rm
19 luglio 2018 - 09:39
Un coupe popolare adesso anche se fatto bene venderebbe poco,adesso si cerca la guida rialzata lo spazio interno,I coupe hanno retto fino ad inizio anni 2000 poi c'e stato il tentativo di fare i vari coupe-cabrio con tetto metallico come le varie 206cc,307cc,megane coupe-cabrio,Focus cc,tigra cc,Astra cc,Z4cc,SLK,C70.Ultimamente sono rimaste poche spider e date le poche vendite fatte in condivisione(fiat 124-MX5,Z4-Supra) per recuperare i costi di sviluppo
Ritratto di LOL25
18 luglio 2018 - 18:23
L'audi TT è la tipica auto da giovane, che però quasi nessun giovane può permettersi (a parte qualche modello scrauso ultra decennale). Ecco spiegato del perché ce ne siano così poche nuove
Pagine