A Parigi l’Audi scommette sulla TT Roadster

04 ottobre 2014

La casa tedesca espone al Mondial de l’Automobile la nuova versione della Audi TT Roadster, con tre motori, di cui uno da 310 CV.

A Parigi l’Audi scommette sulla TT Roadster
NOVITÀ E PROGETTI - Novità a raffica dell’Audi al salone di Parigi. Ci sono la A6 berlina e station wagon, che affrontano il mercato in queste settimane, c’è la concept car TT Sportback (qui la news) che ipotizza una nuova coniugazione del modello TT più “famigliare” e poi la nuova Audi TT Roadster, cioè la terza edizione del modello che da diversi anni propone un’interpretazione tra classico e originale della sportiva scoperta: con forti innovazioni stilistiche ma al tempo stesso con richiami al passato.
 
LINEA CONFERMATA - Sostanzialmente l’impostazione è la stessa dell’attuale generazione (la seconda), che rispetto alla prima ha attenuato le linee retrò. La nuova Audi TT assume una nuova fisionomia grazie ai particolari, soprattutto nella parte anteriore, dove i gruppi ottici con gli elementi a led hanno un profilo che incide sensibilmente nell’immagine. La nuova Audi TT Roadster è lunga 418 cm con passo di 250 cm, la larghezza è di 183 cm.
 
CRUSCOTTO VERSATILE - L'abitacolo e il cruscotto sono tra gli elementi più riusciti. Lì si trova il display dell’Audi virtual cockpit, che cambia funzione a seconda della necessità: da quadrante digitale di contagiri e tachimetro sa diventare schermo del navigatore, evitando la necessità di distogliere lo sguardo verso il centro della plancia. La cosa dà l’idea della personalità che l’Audi ha cercato di dare al modello: un classico intriso di innovazione. Una realizzazione che ha portato l’Audi TT a vincere premi internazionali in materia di accessoristica per auto in tema di connettività.
 
 
I MOTORI - L’Audi TT Roadster è prodotta con due diversi motori. Uno è il 4 cilindri turbodiesel di due litri erogante 184 CV e 380 Nm di coppia; il consumo di omologazione è di 4,3 l/100 km, com emissioni di CO2 pari a 114 g/km.  L’altro è il 4 cilindri a benzina 2.0 turbo a iniezione diretta da 230 CV e 370 Nm. Lo stesso monoblocco è poi “spremuto” per ricavare 310 CV con valori di coppia massima di 380 Nm. Il motore più potente è destinato alla Audi TTS Roadster. In questo caso la velocità massima è autolimitata a 250 km/h e l’accelerazione 0-100 km/h avviene in 4,9 secondi. 
 
ELETTRONICA IN AIUTO - Con tale personalità prestazionale è ovvio che la meccanica sia adeguata. L’impianto frenante, per esempio, dispone di dischi da 312 e 338 mm, a seconda della versione di cui si tratta. In particolare l’Audi TTS monta moderni freni a pinza fissa in alluminio, efficienti e leggeri. Analogamente è evoluto il sistema delle sospensioni, per avere la miglior tenuta stradale. C’è comunque il sistema di controllo Audi drive select che contribuisce ad avere il miglior comportamento stradale. Inoltre alla velocità di 120 km/h dalla carrozzeria fuoriesce uno spoiler che migliora l’effetto aerodinamico. 
 
LE MISURE - Nella gamma è disponibile anche la trazione integrale. Per la Audi TT Roadster 2.0 TFSi e per la 2.0 TDI il sistema quattro è a richiesta, mentre sulla più potente Audi TTS Roadster da 310 CV, è di serie.
VIDEO
Audi TT Roadster
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
56
39
36
46
48
VOTO MEDIO
3,0
3.04
225




Aggiungi un commento
Ritratto di monodrone
6 ottobre 2014 - 18:10
è miglioratanella linea. meno pantofola. bene.
Pagine