NEWS

Auto elettrica: quanto mi costi?

Pubblicato 29 agosto 2019

Una comparazione di quanto costa un tragitto medio, evidenzia le enormi differenze nei vari paesi del mondo.

Auto elettrica: quanto mi costi?

HOW MUCH - Quanto costa fare il pieno dell'auto elettrica? Il Sole24ore ha realizzato un’infografica dove sono messi a confronto i vari paesi del mondo. Il dato indicato si riferisce al costo di un tragitto di 100 miglia (160 km) con una Tesla Model S (autonomia dichiarata di 416 km), basandosi sul prezzo del kilowattora; è indicato anche il costo della singola ricarica (i dati sono forniti da Comparethemarket.com).

I VIRTUOSI - Nella classifica dei paesi più economici svetta il Cile, dove il prezzo per kilowattora è di 0,06 centesimi di euro; in questo paese per percorrere 100 miglia sono necessari 2,40 euro. Completano la mini classifica dei paesi più economici l’Australia, dove il prezzo per kWh è di 0,10 centesimi di euro (3,78 euro per percorrere 100 miglia), e il Canada, che ha gli stessi costi. Per quanto riguarda i paesi europei è l’Ungheria quella più economica, con un prezzo medio dell’energia di 0,12 centesimi di euro per kWh (4,47 euro il costo per percorrere 100 miglia).

 

 

ITALIA COSTOSA - Nella fascia dei paesi europei più cari figurano Belgio (0,35 centesimi a kWh) Germania (0,29 centesimi a kWh) e Danimarca (0,30 centesimi a kWh). L’Italia si classifica al quartultimo posto, con un prezzo per kWh di 0,24 (9,27 euro per percorrere 100 miglia).



Aggiungi un commento
Ritratto di Trullo
31 agosto 2019 - 23:52
2
Scusami Thunder1, ma mi faresti notare dove ho insinuato che bisogna rispettare il codice della strada solo per i limiti imposti sulle autostrade? Riportami le parole del mio post dove avrei detto ciò che tu affermi. In caso contrario, hai dei seri problemi con l'italiano e capisci ciò che vuoi capire, e non ciò che la gente dice/scrive.
Ritratto di Thunder1
1 settembre 2019 - 09:41
1
Ti ho semplicemente chiesto se quando vedi un cartello 30 km/h o 40 km/h sulle strade extraurbane poi rispetti tali limiti. Aspetto una risposta e nel caso di risposta positiva ti chiedo la gentilezza di farti da passeggero per una mezz'oretta per vedere di persona le code chilometriche dietro di te e la gente che ti insulta perchè vai a 40 km/h sulle strade extraurbane dove per qualche strana ragione ci hanno messo il cartello 40.
Ritratto di Trullo
1 settembre 2019 - 09:48
2
In Italia devo essere sincero non sempre, in particolare quelli esagerati che hai citato, ma all'estero si, sempre perché i limiti imposti hanno un senso ragionevole.
Ritratto di Zot27
29 agosto 2019 - 16:11
Non dimentichiamo la manutenzione per le endotermiche, molto più costosa (cambio olio e filtro, e pastiglie e dischi non li regalano)
Ritratto di Nigani
29 agosto 2019 - 20:13
Ma credo che chi compri una Giulia Q non stia a guardare il risparmio dato che è una macchina, sulla carta, da meno da 10.000 km/anno. Chi la compra lo fa per emozioni di guida, correlata a una velocità di punta superiore ai 300 km/h, per tante piccole emozioni. Lo stesso vale per M3, e le miriade di auto da oltre 300 cv.
Ritratto di Alfiere
29 agosto 2019 - 14:36
1
Il prezzo è stato parametrato con il costo della vita o dei carburanti?
Ritratto di Il_Pirata
29 agosto 2019 - 14:47
A mio parere, andrebbe fatta la proporzione di costi con un auto di pari prestazioni, cioè in grado di accelerare da 0-100km/h in meno di 5 sec. Confrontare la spesa per 160km di un auto con tali prestazioni a quella di un auto a metano non ha alcun senso. Aggiungo che oggi in Lombardia un auto elettrica non paga il bollo a vita e per quanto ne sappia Tesla non prevede tagliandi con particolare scadenza.
Ritratto di Thunder1
29 agosto 2019 - 15:26
1
Non mi stupirei di vedere nell'articolo di una Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio un commento tipo "eh ma con la mia Fiat Panda 1.3 jtdm si spende molto meno". Nella prossima puntata vedremo Tesla Roadster 1,9 sec nello 0/100 km/h vs Lancia Ypsilon 1.2 16 sec nello 0/100 km/h.
Ritratto di Santhiago
29 agosto 2019 - 16:39
Opinione di parte, perchè qualsiasi elettrica ha un'accelerazione da fermo più pronta, è normale grazie alla disponibilità di coppia. Opinione di parte opposta invece potrebbe ad esempio essere quella di confrontare i consumi con l'utilizzo della piena potenza, per accelerazione o velocità, dove l'elettrico ha un incremento di consumo molto più che proporzionale ai motori termici. Più corretto è confrontare il segmento e le caratteristiche intermedie, quelle di uso più frequente: è irrealistico imfatti pensare che l'uso normale contempli nella maggior parte dei casi accelerazioni da fermo brucianti, o velocità sempre elevate.
Ritratto di Thunder1
29 agosto 2019 - 18:33
1
Quindi secondo te una berlina elettrica con oltre 600 cv con cosa andrebbe paragonata? Con una Panda diesel?
Pagine