NEWS

Auto elettrica: quanto mi costi?

Pubblicato 29 agosto 2019

Una comparazione di quanto costa un tragitto medio, evidenzia le enormi differenze nei vari paesi del mondo.

Auto elettrica: quanto mi costi?

HOW MUCH - Quanto costa fare il pieno dell'auto elettrica? Il Sole24ore ha realizzato un’infografica dove sono messi a confronto i vari paesi del mondo. Il dato indicato si riferisce al costo di un tragitto di 100 miglia (160 km) con una Tesla Model S (autonomia dichiarata di 416 km), basandosi sul prezzo del kilowattora; è indicato anche il costo della singola ricarica (i dati sono forniti da Comparethemarket.com).

I VIRTUOSI - Nella classifica dei paesi più economici svetta il Cile, dove il prezzo per kilowattora è di 0,06 centesimi di euro; in questo paese per percorrere 100 miglia sono necessari 2,40 euro. Completano la mini classifica dei paesi più economici l’Australia, dove il prezzo per kWh è di 0,10 centesimi di euro (3,78 euro per percorrere 100 miglia), e il Canada, che ha gli stessi costi. Per quanto riguarda i paesi europei è l’Ungheria quella più economica, con un prezzo medio dell’energia di 0,12 centesimi di euro per kWh (4,47 euro il costo per percorrere 100 miglia).

 

 

ITALIA COSTOSA - Nella fascia dei paesi europei più cari figurano Belgio (0,35 centesimi a kWh) Germania (0,29 centesimi a kWh) e Danimarca (0,30 centesimi a kWh). L’Italia si classifica al quartultimo posto, con un prezzo per kWh di 0,24 (9,27 euro per percorrere 100 miglia).



Aggiungi un commento
Ritratto di Mbutu
29 agosto 2019 - 19:39
A chi dice che la differenza di prezzo iniziale non si ammortizza vorrei chiedere: con che auto state facendo il confronto? Perchè qui stiamo parlando di un'auto premium di 5 metri di lunghezza. Audi, Mercedes o Maserati che siano paragonabili vanno comunque intorno agli 80k (senza cercare il pelo nell'uovo delle prestazioni, altrimenti bisogna scomodare le versioni sportive). E sono macchine che di sicuro non fanno i 18km/l. Fra carburante e bolli ci metti un attimo a rientrare della differenza. In verità sarebbe più interessante vedere sui segmenti inferiori.
Ritratto di Wikowako
29 agosto 2019 - 21:24
In Italia 0,24 Euro a kWh se ricarichi alla presa domestica, mentre alle colonnine Enel costa 0,40 Euro a kWh. Un abominio.
Ritratto di ziobell0
29 agosto 2019 - 23:40
Gelmini ama lo 0-100 km/h in pochi secondi; del resto anche le sue prestazioni sono nell'ordine dei 3, max 4 secondi... e la fidanzata lo ha mollato per questo.
Ritratto di NeroneLanzi
30 agosto 2019 - 10:20
Beh, a parte infierire sul soggetto che è come sparare sulla croce rossa, le argomentazioni dei talebani dell’elettrico che evidenzi sono effetti curioso. Se una elettrica non arriva a 200km reali “non importa, tanto 200km li fa 3 o 4 volte l’anno”. Però lo 0-100 diventa il parametro chiave per evitare il confronto con qualsiasi ICE che non sia una V8 biturbo, perché è risaputo che la gente nel quotidiano fa 0-100 a ripetizione per andare al lavoro.
Ritratto di NeroneLanzi
30 agosto 2019 - 10:20
*in effetti curiose
Ritratto di GeorgeZ
30 agosto 2019 - 11:49
Più che talebani dell'elettrico ci vedo solo un sacco di dementi. In pochi hanno capito che l'auto presa nel test è una Tesla Model S che nello specifico l'attuale fa tranquillamente oltre 500 km reali con un pieno e si carica in poco più di mezz'ora. Ciò che anche non è stato capito è che se vai a paragonare un auto elettrica da 261 km/h e 2,6 sec nello 0-100 km/h non puoi prendere come paragone una "qualsiasi ICE". Altrimenti tanto vale paragonare i consumi di una Ferrari 812 Superfast con quelli della Fiat Punto. Inoltre se la matematica non è un opinione per fare un pieno di 100 kWh in Italia bastano 24 euro con i quali hai 500 km di autonomia, per macinare 500 km con una Jeep Renegade 1.0 con soli 120 cv fa 11,8 km/litro di media, quindi per gli stessi 500 km avrà bisogno di oltre 42 litri di carburante che moltiplicati per 1.5 fanno ben 63 euro. Ora, con tutta la buona volontà, tolti tutti i talebani, tolti tutti i fanatici, tolti tutti i hater, ma... come caspita si fa a negare che con un EV tipo quella dell'articolo non solo risparmi il doppio/triplo ma hai pure delle prestazioni da brividi contro le prestazioni da vecchietto asmatico delle auto che voi definite "tradizionali".
Ritratto di NeroneLanzi
30 agosto 2019 - 15:31
E a questo punto la domanda sorge spontanea: vista questa convenienza schiacciante, la tua model S di che colore l’hai presa?
Ritratto di GeorgeZ
30 agosto 2019 - 17:48
Lo stesso colore della tua Maserati Quattroporte GTS V8.
Ritratto di NeroneLanzi
30 agosto 2019 - 23:35
George, non sono io che sostengo che una BEV permette di risparmiare in maniera inverosimile rispetto a qualsiasi ICE e di avere delle “prestazioni da brividi”. Allora, se c’è tutta questa spropositata convenienza economica ad acquistare una BEV e tutta questa adrenalina a basso costo a disposizione, perché continuiamo a non acquistare BEV? Non sarà forse che ci stiamo dimenticando qualcosa nell’equazione?
Ritratto di GeorgeZ
31 agosto 2019 - 02:15
La risposta è semplicissima, il 99,9% degli italiani sono dei schiavi sottopagati che a fatica riescono ad arrivare a fine mese, figuriamoci comprare un auto da 99.000 euro, che sia BEV, ICE, o altro… La ragione per la quale non vedi in giro un numero significativo di Tesla Model S è lo stesso del perché in giro non vedi le Maserati Quattroporte, Aston Martin Rapide e Rolls Royce Ghost. Se la Tesla Model S Performance costasse 20.000 euro al posto di 99.000 offrendo al 100% gli stessi contenuti di ora adesso non staremmo neanche qua a discutere ma sareste tutti quanti in fila per comprarne una. E se al posto di 2.000 euro al mese lo stipendio medio di un italiano fosse 50.000 euro ora neanche staremmo qua a parlare di risparmio ma tutti quanti avremmo una Audi RS6 per la famiglia, una Ferrari 488 per la pista, una Alpine A110 per le strade collinose e un Mercedes G per l'off road. Con una BEV tipo Tesla Model S si risparmia oggettivamente un sacco e la si compra allo stesso prezzo (se non addirittura inferiore) di una ICE di pari prestazioni, il resto sono solo chiacchere di chi non si può permettere ne una BEV ne una ICE da 2,6 sec nello 0-100 km/h e 261 km/h di velocità massima.
Pagine