NEWS

Auto elettrica: quanto mi costi?

Pubblicato 29 agosto 2019

Una comparazione di quanto costa un tragitto medio, evidenzia le enormi differenze nei vari paesi del mondo.

Auto elettrica: quanto mi costi?

HOW MUCH - Quanto costa fare il pieno dell'auto elettrica? Il Sole24ore ha realizzato un’infografica dove sono messi a confronto i vari paesi del mondo. Il dato indicato si riferisce al costo di un tragitto di 100 miglia (160 km) con una Tesla Model S (autonomia dichiarata di 416 km), basandosi sul prezzo del kilowattora; è indicato anche il costo della singola ricarica (i dati sono forniti da Comparethemarket.com).

I VIRTUOSI - Nella classifica dei paesi più economici svetta il Cile, dove il prezzo per kilowattora è di 0,06 centesimi di euro; in questo paese per percorrere 100 miglia sono necessari 2,40 euro. Completano la mini classifica dei paesi più economici l’Australia, dove il prezzo per kWh è di 0,10 centesimi di euro (3,78 euro per percorrere 100 miglia), e il Canada, che ha gli stessi costi. Per quanto riguarda i paesi europei è l’Ungheria quella più economica, con un prezzo medio dell’energia di 0,12 centesimi di euro per kWh (4,47 euro il costo per percorrere 100 miglia).

 

 

ITALIA COSTOSA - Nella fascia dei paesi europei più cari figurano Belgio (0,35 centesimi a kWh) Germania (0,29 centesimi a kWh) e Danimarca (0,30 centesimi a kWh). L’Italia si classifica al quartultimo posto, con un prezzo per kWh di 0,24 (9,27 euro per percorrere 100 miglia).





Aggiungi un commento
Ritratto di anarchico2
29 agosto 2019 - 15:15
Finalmente un commento scritto usando il cervello, lontano da tifoserie.
Ritratto di RubenC
29 agosto 2019 - 15:31
1
Esistono già offerte flat per la ricarica, per esempio se si monta una colonnina domestica Alperia, o presso le stazioni Ionity (credo, ma non sono sicuro riguardo a queste ultime).
Ritratto di NeroneLanzi
29 agosto 2019 - 16:16
Il problema è che “il costruttore deve mettersi d’accordo con la compagnia energetica” tradotto significa “il costruttore deve pagare la compagnia energetica”. Entro certi limiti è sostenibile. Oltre risulta più conveniente ridurre direttamente i margini sulla vendita abbassando il listino.
Ritratto di FOXBLACK
29 agosto 2019 - 13:15
Ahahah bellissimo. ..con il mio scassone mi rimangono in tasca. .2. Euro. ...su 160 km...
Ritratto di remor
29 agosto 2019 - 14:03
Con le elettriche, come si diceva proprio in un recente articolo, bisogna sfruttare tutte le opportunità di ricaricare gratis o a prezzi ridotti (8 euro per una sessione di ricarica a prescindere, fino al pieno). Se ci si inizia a fare problemi del tipo -sì ma a casa sto più comodo- oppure -ma sotto quella colonnina quando appena finita la ricarica devo poi subito spostarmi mentre io invece volevo andare prima in quel negozio a fare una spesa-, o ancora -sì ma lì c'è solitamente da fare la fila- con tali approcci si rischia di effettivamente ritrovarsi a pagare il pieno in maniera che l'apparente e paventata super economicità dell'auto elettrica dal lato consumi viene a perdersi del tutto o quasi. E in aggiunta, come già fatto notare sopra nei commenti, molto probabilmente si è fatto il computo sul costo del kWh prettamente domestico, ossia non considerando l'extra costo che la maggior parte delle tipologie di colonnine fast poi applica, colonnine a cui molte tipologie di utente -i classici che non fanno solo e sempre casa lavoro- giocoforza dovrebbero ricorrere ad esempio nelle loro trasferte.
Ritratto di Thunder1
29 agosto 2019 - 15:24
1
Certo l'economicità va a perdersi del tutto nel mondo magico di remor... Confrontando una Tesla Model S da 3,8 secondi nello 0/100 km/h vs Fiat Panda 1.2 GPL da 15 secondi nello 0/100 km/h. Prova a confrontare una Model S da 3,8 sec nello 0/100 km/h con un auto di pari prestazioni e poi dimmi che risultati hai ottenuto.
Ritratto di remor
29 agosto 2019 - 15:52
Senza nemmeno mettere in gioco le varie sportive che attualmente diversi marchi tedeschi stanno proponendo a diesel -e che presumo sarebbero ancor meno bevone-, per la semplice Giulia Quadrifoglio mi sembra abbiano verificato sia AV che la rivista concorrente sta sui 10 km/l reali. Quindi con la benzina attorno ai 1.5e/litro significa che per fare 160Km occorrerebbero 24 euro. Tornando all'elettrica se invece che da casa a 0.24e/KWh si ricarica da colonnina fast ai classici 0,5e/KWh alla fine i 9.27e per coprire 160Km diventano più del doppio ossia circa 20 euro. Rispetto a 24e di quella che dovrebbe essere una idrovora sportiva con motore no diesel, no impiantizzato gpl, no impiantizzato metano, no ibrido, ma puramente a benzina non mi sembra un grandissimo gap. Il tutto per ribadire che non è che con l'auto elettrica ci sarebbe un grande-immenso risparmio a prescindere e quindi uno si benda gli occhi che gli va sempre di gran lusso nel risparmiare, ma bisognerà avere comunque accortezza.
Ritratto di Thunder1
29 agosto 2019 - 16:03
1
A parte che non sta scritto da nessuna parte che l'elettrico va comprato per risparmiare... uno potrebbe benissimo comprarsela per fare lo 0/100 km/h in 2,6 secondi e lasciarsi dietro chiunque al semaforo... ma poi che confronto sarebbe? Per la Giulia Quadrifoglio usi 1.5 al litro come riferimento (quando sappiamo bene che in autostrada spesso costa 1.7 - 1.8 e anche 2 euro/litro) mentre per l'elettrica usi in modo imparziale una tariffa doppia rispetto a casa come se uno tutti i giorni avesse necessità di andare ad una colonnina fast. A parità di condizioni l'elettrica da 3,8 secondi nello 0/100 km/h costa 9,27 euro x 160 km, la Giulia Quadrifoglio invece 24 euro, quindi più del doppio. I tuoi confronti invece sono conclusioni fatte al 100% in malafede.
Ritratto di Thunder1
29 agosto 2019 - 16:14
1
*inoltre se quello che hanno scritto sopra altri utenti è giusto l'auto in questione si ricarica alla tariffa massima di 0,30 euro al kwh e pure in modo più veloce rispetto alle colonnine fast. Perciò anche nel caso peggiore il prezzo sarebbe comunque di appena 11,58 euro, cioè meno della metà rispetto ad un auto termica di pari accelerazione. Inoltre quando finisci in riserva in autostrada e ti tocca fare il pieno con un litro che costa 1,97 euro i 24 euro diventano facilmente 31,52 euro, cosa che non capita con le colonnine citate sopra che costano sempre e comunque 0,30 euro al kwh.
Ritratto di Thunder1
29 agosto 2019 - 16:21
1
*dimenticavo, si spera che il proprietario della Giulia Quadrifoglio utilizzi una benzina 100 ottani, come consiglia la casa madre, in caso contrario butta all'aria le reali prestazioni che potrebbe avere visto che il sensore del battito in testa la depotenzia diminuendo sia potenza che coppia. Ora, vai a vederti quando viene un litro di benzina 100 ottani e poi fammi sapere. Ad armi pari con l'elettrico prestazionale risparmi anche 3 volte di più, è matematico....
Pagine