NEWS

Auto ibride: il Ministero le classifica in tre fasce

Pubblicato 23 dicembre 2019

La diversa classificazione delle ibride in base alle emissioni di CO2 potrebbe preludere all'introduzione di benefici differenziati.

Auto ibride: il Ministero le classifica in tre fasce

NON SONO TUTTE UGUALI - Al motore termico, le auto ibride ne affiancano uno elettrico. Nel caso delle ibride cosiddette mild, o ibride leggere, si tratta di un motore a bassa potenza che interviene per lo più nello spunto e nelle frenate. Le ibride full hanno motori elettrici più potenti (e batterie più capienti), che sono in grado di spingere l'auto fino ad una certa velocità ed aiutare il motore termico aumentandone il brio. Le ibride plug-in sono ibride full con batterie ricaricabili da una sorgente esterna e quindi consentono di percorrere anche decine di chilometri con la sola propulsione elettrica. Queste tre tipologie di auto, sebbene diverse, sono talvolta considerate allo stesso livello per quel che riguarda agevolazioni sul bollo, parcheggi sulle strisce blu, accesso alle Ztl e permessi di circolazione. Questa situazione potrebbe cambiare, stando ad una recente circolare del Ministero dei Trasporti. 

TRE FASCE - Il Mit ha deciso infatti di suddividere le ibride in tre fasce di emissione, in base alle emissioni di anidride carbonica (CO2) fatte registrare in fase di omologazione (secondo il ciclo Nedc) e riportare al rigo V.7 della carta di circolazione. Nel Gruppo 1 ci sono quelle vetture che emettono fino a 60 g/km (attualmente presidiato dalle ibride plug-in), nel Gruppo 2 quelle tra i 61 e i 95 g/km (dove ricadono le ibride full, quelle non ricaricabili dall’esterno) e nel Gruppo 3 quelle oltre i 95 g/km (dove attualmente troviamo le ibride mild). Scopri qui sotto i modelli nelle varie fasce di emissioni:

> Le auto che emettono fino a 60 g/km
> Le auto che emettono da 61 a 95 g/km
> Le auto che emettono oltre 95 g/km

Appare evidente, per quanto il Ministero non lo abbia dichiarato, che questa suddivisione potrebbe servire in futuro per concedere differenti benefici in funzione della CO2 emessa.





Aggiungi un commento
Ritratto di NeroneLanzi
26 dicembre 2019 - 17:31
Ripeto, come le classifichi. Perché che abbiano fissato la soglia a 95 non significa che le MHEV stiano sopra e le FHEV stiano sotto. Alcune FHEV sforano allegramente i 95, alcune MHEV si tengono al di sotto. Non hanno classificato nulla in base alla tecnologia adottata, hanno solo ribadito che l’unico criterio per loro è la CO2 omologata. Ancora non esiste un modo per dire cosa è Mild e cosa è Full dal punto di vista normativo.
Ritratto di Gatsu
26 dicembre 2019 - 21:05
2
Nerone è molto semplice invece, si faceva già in Piemonte, basta applicare l'esenzione totale del bollo ai cavalli (o KW) dei motori elettrici, tassando solo i kw derivanti dai motori termici, poiché nelle mild non c'è una unità che contribuisce alla potenza dell'auto il loro contributo è zero, a differenza delle full e delle plug-in, oltre che ovviamente di quelle totalmente Elettriche. Per capirci se una ibrida x esempio ha 150 CV di cui 100 dal motore termico e 50 da quello elettrico, quei 50 non verranno tassati, mentre i 100 sì, visto com'è semplice?
Ritratto di NeroneLanzi
26 dicembre 2019 - 23:01
Ottima idea, con questo sistema hai appena aumentato il bollo delle full hybrid in Lombardia. Adesso capisci perché non è applicabile? (Oltre a non essere necessariamente utile ai fini della riduzione delle emissioni effettive)
Ritratto di Gatsu
26 dicembre 2019 - 23:10
2
Ma che stai dicendo, come lo avrei aumentato il bollo delle full hybrid??? Ti rendi conto che non hai dato alcuna spiegazione?
Ritratto di NeroneLanzi
27 dicembre 2019 - 19:51
Hai ragione Gatsu, a volte mi affido alla maieutica ma sbaglio. Allora, la tua proposta è: “facciamo pagare il bollo sui kW derivanti dal termico, in questo modo si incentivano le FHEV e le PHEV”. Benissimo, peccato che in Lombardia (e in altre regioni) Oggi una PHEV e una FHEV non pagano proprio il bollo. Quindi se adotti quel sistema devi aggiungere una tassa su quello che pensi essere da incentivare. Dunque sei punto e a capo, devi trovare un criterio normativo, COC alla mano, per definire cosa è FHEV e cosa è HEV. Ma ripeto, non c’è riuscito il ministero e anzi ha sottolineato che non è utile, ai fini della riduzione delle emissioni, farlo.
Ritratto di Gatsu
27 dicembre 2019 - 20:06
2
Nerone ho già risposto ad Andrea, fanno già una distinzione con le ibride x il bollo, infatti non dichiarano tutti i kw ufficiali (invece c'è una normativa diversa x quelle elettriche) il mild praticamente è già conteggiato come un'auto termica qualsiasi, sanno già come distinguerle quindi non c'è problema https://insideevs.it/features/363335/auto-elettriche-differenza-potenza-massima-potenza-libretto/amp/
Ritratto di NeroneLanzi
27 dicembre 2019 - 20:27
Quindi la tua proposta sarebbe? Limitiamo tutte le agevolazioni alle sole auto che hanno almeno XkW non conteggiati nel P2? Lo sai vero quale sarebbe la conseguenza industriale di una genialata simile? (Di nuovo, questa è maieutica, pensa a cosa accadrebbe se una strategia simile fosse adottata a livello europeo)
Ritratto di Gatsu
27 dicembre 2019 - 21:01
2
Perché, l'elettrico cosa ha portato secondo te? Una ecotassa sulle auto normali per finanziare gli incentivi su auto elettriche che nessuno con un reddito normale comprerà, invece l'ibrido è già più fattibile, e più la potenza totale è del motore elettrico più dovrebbe essere incentivata, cosa che quel finto ibrido del mild non potrebbe mai fare, è come uno start&stop, ha una utilità minima ma non si può omologare un'auto come ibrida con quel sistema
Ritratto di andrea999
27 dicembre 2019 - 18:17
Di cui x elettrico come lo misuri scusa ? A parte le full-electric è impossibile. Le potenze e le coppie non si sommano perchè erogate a regimi diversi.
Ritratto di Gatsu
27 dicembre 2019 - 20:02
2
Le elettriche sono esentate dal bollo per 5 anni quindi il problema non si pone, per quanto riguarda le ibride invece sono già defiscalizzate perché dichiarano meno kilowatt della realtà nel libretto https://insideevs.it/features/363335/auto-elettriche-differenza-potenza-massima-potenza-libretto/amp/ Quindi più sono "full" più sono defiscalizzate, a differenza del mild che non contribuisce in alcun modo alla potenza del motore
Pagine