NEWS

Fiat Panda: resta lei la regina del mercato italiano

13 gennaio 2016

Nel 2015 sono state consegnate 126.401 Panda in Italia. Alle sue spalle le “veterane” Fiat Punto e Lancia Ypsilon.

Fiat Panda: resta lei la regina del mercato italiano
MODELLI VECCHI E NUOVI - Cinque modelli di marca Fiat, due Volkswagen e una per ciascuna per Lancia, Renault e Ford: è il quadro dei primi dieci posti della classifica per modello delle consegne sul mercato italiano nel corso dei dodici mesi del 2015. Leader con grande margine sulle inseguitrici è la Fiat Panda (nella foto) che con 126.401 unità ha compiuto un formidabile balzo in avanti di oltre il 21% rispetto all’anno precedente e distanziando di oltre 70 mila unità la seconda in graduatoria Fiat Punto. Terza è la Lancia Ypsilon, a poche centinaia di esemplari di distanza dalla Punto. 
 
SUPREMAZIA FCA - La supremazia del gruppo FCA non finisce con le prime tre piazze della top ten, ma prosegue con il quarto posto (Fiat 500L) e si consolida con il settimo posto della Fiat 500 e il decimo della recentissima Fiat 500X. In totale i modelli della FCA piazzatisi ai primi dieci posti della classifica totalizzano 362.021 unità, cioè l’80,88% del totale immatricolato del gruppo FCA in Italia nel 2015. Questo quando i modelli top ten complessivamente hanno messo assieme 526.309 unità immatricolate, pari al 33,41% del totale mercato 2015 (1.574.872 unità).
 
GOLF REGINA DELLE ESTERE - Il modello di marca straniera più venduto in Italia è stato ancora una volta la Volkswagen Golf, con 44.436 unità, che ha preceduto la Renault Clio che ha totalizzato 43.193 immatricolazioni. All’ottavo posto della graduatoria c’è poi la Ford Fiesta con 40.227 unità, in buon aumento rispetto al 2014. Segue quindi la Volkswagen Polo, con 36.384 esemplari immatricolati, mentre nel 2014 era arrivata a 31.129.
 
GENERALISTI IN GRUPPO - Tra i nomi delle case straniere “generaliste” , oltre ai modelli finiti nella top ten, tra l’undicesimo e il ventesimo posto si ritrovano praticamente tutti i grandi nomi: Toyota con la Yaris, Citroën con la C3, Opel con la Corsa, Peugeot con la 208 e Nissan con la Qashqai. Da notare il 18° posto della Jeep Renegade, con 23.096 unità, cioè più della Alfa Romeo più venduta, la Giulietta, di cui sono stati immatricolati 22.921 esemplari. Scorrendo la classifica si può rilevare che ci sono stati ben 39 modelli che sono andati oltre i 10 mila esemplari immatricolati e 76 che hanno superato quota 5.000.
 
LA BATTAGLIA DEL LUSSO - Per quanto riguarda le marche di prestigio (Audi, BMW e Mercedes, seguite a grande distanza dalla Lexus e dalla Jaguar Land Rover) il primo modello che appare nella graduatoria delle auto più vendute è l’Audi A3, piazzatasi al 24° posto con 17.151 esemplari. Seguono la Mercedes Classe A al 31° posto con 12.854 immatricolazioni e la BMW Serie 2 alla 40ª posizione con 9.916. 
 

CONSEGNE IN ITALIA: LA TOP 100 NEL 2015

Posiz. Marca e modello Consegne 2015 Consegne 2014
1 Fiat Panda 126.401 104.351
2 Fiat Punto 56.447 57.142
3 Lancia Ypsilon 55.826 51.144
4 Fiat 500L 49.918 51.256
5 Volkswagen Golf 44.436 39.225
6 Renault Clio 43.193 40.866
7 Fiat 500 40.850 43.594
8 Ford Fiesta 40.275 36.859
9 Volkswagen Polo 36.384 31.129
10 Fiat 500X 32.579 97
11 Toyota Yaris 32.170 2.8669
12 Citroën C3 28.027 29.316
13 Opel Corsa 28.025 21.965
14 Peugeot 208 27.914 25.172
15 Nissan Qashqai 27.403 25.544
16 Opel Mokka 24.712 18.115
17 Renault Captur 23.931 18.503
18 Jeep Renegade 23.096 3.733
19 Alfa Romeo Giulietta 22.921 19.602
20 Dacia Duster 20.918 18.378
21 Peugeot 2008 20.333 18.787
22 Peugeot 308 17.939 9.298
23 Dacia Sandero 17.182 15.700
24 Audi A3 17.151 15.519
25 Kia Sportage 16.601 13.116
26 Smart Fortwo 15.837 14.728
27 Ford Focus 13.958 11.281
28 Toyota Aygo 13.813 10.114
29 Nissan Micra 13.537 9.813
30 Ford C-max 13.070 13.368
31 Mercedes A Class 12.854 14.319
32 Hyundai i10 12.495 13.930
33 Ford Ecosport 11.915 3.164
34 Volkswagen Up! 11.841 15.430
35 Mini Countryman 11.562 12.680
36 Hyundai i20 11.556 5.148
37 Mini 10.446 6.442
38 Volkswagen Passat 10.427 6.834
39 Toyota Auris 10.094 9.532
40 BMW 2 Series 9.916 2.256
41 Audi Q3 9.595 8.003
42 Renault Twingo 9.406 6.868
43 Ford Kuga 8.975 7.519
44 Opel Astra 8.943 10.139
45 Hyundai ix35 8.781 12.783
46 Ford B-Max 8.724 8.548
47 Mercedes B Class 8.706 9.634
48 Nissan Juke 8.697 7.743
49 Mercedes GLA 8.601 4.799
50 Volkswagen Tiguan 8.485 9.705
51 BMW 3 Series 8.437 10.854
52 Smart Forfour 8.282 1.140
53 Mercedes C-Class 8.233 5.152
54 Audi A4 8.107 8.379
55 Kia Rio 8.055 6.624
56 Land Rover Range Rover Evoque 7.778 7.843
57 Citroen C4 7.716 10.267
58 Citroen C4 Cactus 7.575 1.534
59 Citroen C1 7.537 4.362
60 Opel Meriva 7.492 8.170
61 Alfa Romeo MiTo 7.458 8.527
62 Ford KA 7.417 6.569
63 Audi A1 7.323 7.909
64 Peugeot 108 7.282 2.833
65 Skoda Octavia 7.215 5.777
66 BMW 1 Series 7.188 6.390
67 Renault Scénic 6.587 7.325
68 Opel Adam 6.426 5.785
69 Renault Mégane 6.390 6.939
70 Toyota RAV4 6.132 7.404
71 Seat Leon 5.962 5.338
72 Hyundai ix20 5.894 6.690
73 Suzuki Vitara 5.797 0
74 Fiat Freemont 5.700 8.489
75 Hyundai Tucson 5.633 0
76 Seat Ibiza 5.390 3.738
77 Fiat Fiorino 4.960 0
78 Opel Karl 4.856 0
79 Audi Q5 4.839 4.411
80 Volvo V40 4.784 3.919
81 Mercedes CLA 4.680 3.463
82 Peugeot 3008 4.485 6.094
83 Land Rover Discovery Sport 4.444 0
84 Audi A6 4.383 3.276
85 Fiat Doblo 4.376 2.838
86 Volvo XC60 4.210 4.230
87 BMW 5 Series 4.160 4.808
88 BMW X1 4.087 6.405
89 Kia Venga 4.079 3.460
90 BMW X3 4.006 4.308
91 Nissan X-Trail 3.848 1.425
92 Suzuki Swift 3.816 3.839
93 Renault Kadjar 3.781 0
94 Land Rover Range Rover Sport 3.707 3.411
95 Skoda Fabia 3.580 2.150
96 Jeep Cherokee 3.451 2.054
97 Suzuki Celerio 3.390 206
98 Opel Zafira 3.293 4.070
99 Abarth 595 3.267 988
100 Opel Insignia 3.250 4.019

 

Fonte dati: Focus2Move



Aggiungi un commento
Ritratto di Mattia Bertero
14 gennaio 2016 - 08:47
3
CLASSIFICA. Come molti di voi hanno già affermato, questa classifica rispecchia appieno la situazione economica che viviamo in Italia, facendo emergere un quadro non proprio esaltante. Di per se la Panda è la perfetta tutto fare: spaziosa per le dimensioni, con diversi tipi di alimentazione, diverse versioni anche per il fuoristrada, poi in giro sto vedendo tantissime Panda Cross che costano 20000 Euro (anche perché qui in provincia di Cuneo è pieno di montagne e campagne e un mezzo del genere risulta utile).
Ritratto di anarchico2
14 gennaio 2016 - 08:50
Di quale Panda si parla? Stanno ancora vendendo le Panda vecchia serie. Fiat è l'unica marca che vende contemporaneamente il modello nuovo e quello obsoleto che fa concorrenza a se stessa.
Ritratto di VEIIDS
14 gennaio 2016 - 09:57
La Panda vecchia serie non è più in vendita dal 2012, quindi le tue considerazioni sono a dir poco patetiche. Se sei alla ricerca di un'auto ti consiglio di comprare una DeLorean, almeno potrai tornare al 2016 e aggiornarti.
Ritratto di anarchico2
14 gennaio 2016 - 15:33
Stai dicendo castronerie, conosco personalmente chi l'ha acquistata nuova pochi mesi fa. Quando fosse prodotta non lo so, ma dato che la Panda nuovo modello non è appena uscita, forse avevano degli aeroporti dismessi per stoccare tutto l'invenduto. Io parlo sempre con cognizione di causa, per abitudine se non so sto zitto.
Ritratto di Highway_To_Hell
15 gennaio 2016 - 09:16
Certo, è successo anche ammiocugggino. Io, in certi casi, più che della cognizione, mi accontenterei di trovare il pollice opponibile in alcuni soggetti...
Ritratto di poliedrico
14 gennaio 2016 - 08:59
Siamo vecchi e compriamo auto vecchie...tutto torna...
Ritratto di Lucio88
14 gennaio 2016 - 11:09
comunque vorrei aggiungere una cosa, che mi sembra non sia stata accennata. Vero che nel nostro paese a farla da padrone sono le auto + piccole (anche io ho un'utlitaria) x via della situazione economica e quanto costa mantenere un'auto ma..... se ci paragoniamo ad esempio aglia States vero che hanno un parco auto molto piu big del nostro ma abbiamo 2 culture totalmente diverse. Gli Stati uniti sono uno dei paesi con la più alta propensione marginale al consumo spedono praticamente tutto che quello che guadagnano e ci mettiamo dentro anche le auto, il risparmio moltissime persone non sanno nemmeno cosa sia. Gli italiani è uno dei popoli dove è più bassa la corsa ai consumi,, conosco moltissime persone che piuttosto di comperare un'auto grossa e bella che si potrebbero permettere " mettono da parte " x comperare qualcosa di importante x i figli... della serie non è tutto oro quel che luccica
Ritratto di orsogol
14 gennaio 2016 - 11:40
1
Hai ragione. Gli Italiani alla fine sono persone responsabili che quando devono comperare la macchina fanno bene i conti e guardano al sodo. Poi a parole le loro fanfaronate le sparano su questo blog dove tutti sproloquiano di piacere di guida, trazione posteriore e bla bla, sognando di essere piloti quando magari hanno appena preso la patente. Comunque non biasimo nessuno, sognare è bello e non fa male a nessuno.
Ritratto di gilrabbit
14 gennaio 2016 - 12:24
Si, siamo responsabili ma c'è anche il discorso della distribuzione del reddito e della tassazione. Sono un professionista che non spende più in nulla. In passato acquistavo un'auto ogni 2/3 anni tanto la scaricavo dalle tasse. Spendevo per l'ufficio tanto lo scaricavo dalle tasse e scaricavo dalle tasse anche le cene al ristorante. Qualcuno ha detto che sono un evasore e come miù tutti gli autonomi di questo paese. Bene! Non posso più scaricare nulla in un paese dome un artigiano che acquista un Fiorino non può più scaricarlo. Non acquisto più auto quando vedo furbi che girano con auto con targa tedesca. Non possoi scaricare la rappresentanza? Bene al posto del ristorante un panino a casa e così via con tutto il resto a partire da scarpe e mutande. A questo ci hanno portato i ns amati governantop che con la scusa dell'evasione fiscale hanno fatto chiudere aziende e hanno la popolazione che paga le tasse a rate. Si, avete letto bene: oggi le tasse si pagano a rate e io le mie rate con loro le ho fino al 2022!!! Ciò significa chge devo lavorare 10 mesi all'anno per lo stato. Conviene? Sol oqualche pazzo come me amante del suo lavoro può continuare a farlo ma se qualcuno è più giovane e se ha voglia di fare....all'estero poi li voglio veder questi quì chi li mantiene!
Ritratto di Lucio88
14 gennaio 2016 - 12:34
quelle che dici è verissimo ed è una cosa che vedo da vicino anche io,purtroppo non si possono cancellare 30-40 anni di malapolitica dove si è sperperato tutto ciò che era possibile, purtroppo ora in un periodo di forte contrazione lo Stato cerca di prendere il + possibile dalle persone da cui sa di prenderli (piccole e medie imprese e lavoratori autonomi) + comparto automotive , la benzina devono pur farla tutti. Non pensare che siano tutte rose x gli italiani all'estero, o ci vai con dei soldi in paesi dove la vita costa un po meno oppure se un giovane va ad esempio nella tanto decantata Inghilterra sai cosa fa? normalmente fa il lavapiatti e dopo il periodo che prevede la legge torna in Italia e ci resta... Le nozze con le lumache non si possono fare
Pagine