NEWS

2011: è “guerra” fra Ford e GM per le nuove auto della polizia americana

15 marzo 2010

Negli Usa ogni corpo di polizia può scegliere le proprie auto e ciò muove un mercato di migliaia di esemplari l’anno (senza contare i pezzi di ricambio per almeno un paio di decenni). Per questo, le case sviluppano modelli dedicati e non derivati da quelli “civili”: dall’anno prossimo i criminali americani dovranno vedersela con due nuovi “mostri” blindati da oltre 350 CV.

TRAZIONE INTEGRALE E V6 TURBO - L’ultima proposta è quella della Ford e si chiama banalmente “Police Interceptor”. Già ordinabile, dovrà sostituire la storica Crown Victoria, famosa anche per essere usata anche dai tassisti e “arruolata” in polizia dal 1992. Dopo anni di monopolio del mercato a causa del pensionamento della Chevrolet Caprice nel 1996, la Ford ha deciso di abbandonare il tradizionale schema “trazione posteriore e motore V8” per qualcosa di più moderno: 4x4 e potenti motori V6. Infatti, si potrà scegliere fra un 3.5 sei cilindri aspirato a iniezione diretta da 263 CV e la sua versione biturbo da 365 CV. Entrambi sono abbinati a un cambio automatico a sei rapporti.

 

Ford police interceptor concept 01
L'abitacolo della Ford "Police Interceptor" è modificato per adattarsi alle esigenze dei poliziotti americani.

 

PENSATA PER I POLIZIOTTI - Ovviamente, tutto l’autotelaio è rinforzato, tanto che gli occupanti possono uscire indenni da uno speronamento posteriore a 120 km/h o da un cappottamento. Davanti è stato ricavato lo spazio per accogliere fucili e un computer, mentre i sedili sono sagomati in basso per accogliere cinturoni e manette. Addirittura lo schienale è blindato per evitare accoltellamenti dalla zona posteriore dell’abitacolo. Dietro, poi, troviamo sedili (in vinile per favorirne una veloce pulizia) isolati dalla zona anteriore grazie a un vetro infrangibile.

TANTA TECNOLOGIA
- Al contrario della sua antenata, la Ford Police Interceptor è un concentrato di elettronica: ha il sistema che si accorge della presenza dei veicoli nell’angolo morto dello specchietto, una telecamera posteriore e un sensore che rileva oggetti o persone a due metri di distanza.

 

Chevrolet caprice police 04Dodge charger police1
A sinistra la Chevrolet Caprice, a destra la Dodge Charger.

 

ANCHE GM È IN GARA - Nel 2011 inizieranno anche le consegne della nuova generazione di Chevrolet Caprice, anch’essa espressamente progettata come auto di pattuglia. Contrariamente alla rivale della Ford, la “Chevy” rimane fedele alla formula tradizionale: trazione posteriore e un potente motore 6.0 V8 da 355 CV, che le permette di accelerare da 0 a 100 km/h in meno di sei secondi. In alternativa, dal 2012 si potrà comunque ordinare anche un più piccolo V6. 

SOTTO C’È LA CAMARO - Il pianale è in comune con la più classica delle muscle-car americane, la Camaro, ma la carrozzeria è quella di una grossa berlina a quattro porte, con un capiente bagagliaio che ospita anche due batterie: una per l’auto e una per l’elettronica di bordo. Come nella Ford, l’area anteriore dell’abitacolo è separata dalla parte posteriore e tutto è studiato per massimizzare il comfort dei poliziotti. A questo punto, si aspetta la risposta della Chrysler, che oggi offre la sua Dodge Charger con motore 5.7 V8 da 368 CV.
 





Aggiungi un commento
Ritratto di edocas
17 marzo 2010 - 03:44
HAHAHAHAHA FRAGA IL TUO COMMENTO NON FA UNA GRINZA.
Ritratto di danie53595
28 aprile 2010 - 11:32
Grazie per la condivisione di questo post. Questo è un materiale molto utile e istruttiva. Buono posta e tenerlo su. Per essere sociale è molto positivo in questa epoca di materialismo. La vita è movimento molto veloce e integrato con i lussi pieno. In questa vita veloce "<a href="http://www.southsmoke.com/files/hookah-bar.html">hookah bars</a>" è troppo facilitando per il vostro comfort e ridurre al minimo tutte le tensioni.
Pagine