NEWS

Autovelox mobili: la multa non è valida se non sono segnalati

Pubblicato 26 ottobre 2021

La Cassazione ha confermato che anche gli autovelox posti sulle pattuglie delle varie forze dell’ordine devono essere adeguatamente segnalati.

Autovelox mobili: la multa non è valida se non sono segnalati

AUTOVELOX MOBILI - Subire una multa per eccesso di velocità non è certamente piacevole, soprattutto perché questo comporta la necessità di dover mettere mano al portafoglio per una spesa imprevista. Ci sono però delle situazioni in cui la sanzione può essere ritenuta non valida e quindi annullata, come indicata da una recente sentenza emessa dalla Corte di Cassazione. Che ha così chiarito i dubbi su cosa può accadere nel caso in cui l’autovelox presente in un tratto di strada non sia opportunamente segnalato: l’obbligo è valido anche per gli autovelox mobili montati sulle auto della polizia.

UNA LUNGA TRAFILA LEGALE - La vicenda trae origine da un’automobilista di Feltre (Belluno) aveva subito sei anni fa una multa per eccesso di velocità dopo essere stato sorpreso a 85 km/h in un tratto di strada in cui il limite era invece di 70 m/h. Una pattuglia della polizia presente sul posto dotata di autovelox Scout Speed aveva provveduto a sanzionarlo. L’uomo era però convinto di avere subito un’ingiustizia e aveva così deciso di fare ricorso. Alla fine, nonostante la trafila sia stata particolarmente lunga, è stato proprio il conducente a vincere fino ad arrivare alla sentenza della Cassazione emessa pochi giorni fa. 

LA SENTENZA - Nella quale si legge: "In attuazione del generale obbligo di preventiva e ben visibile segnalazione, contempla la possibilità di installare sulle autovetture dotate del dispositivo Scout Speed messaggi luminosi contenenti l'iscrizione “controllo velocità” o “rilevamento della velocità”, visibili sia frontalmente che da tergo. Molteplici possibilità di impiego e segnalazione sono correlate alle caratteristiche della postazione, fissa o mobile, sicché non può dedursi alcuna interferenza negativa che possa giustificare, avuto riguardo alle caratteristiche tecniche della strumentazione impiegata nella postazione di controllo mobile, l'esonero dall'obbligo della preventiva segnalazione".





Aggiungi un commento
Ritratto di felixprimo
31 ottobre 2021 - 11:31
Basta che stai sulla destra sulla Pontina e non mi costringi a fare il matto
Ritratto di Vincenzo1973
31 ottobre 2021 - 16:09
Quindi ti costringono. È colpa degli altri. Ok
Ritratto di Mbutu
27 ottobre 2021 - 09:24
Qui si viaggia sempre sul confine tra prevenzione e repressione. Certo che uno che fa un ricorso del genere deve essere un personaggio discutibile: ci sta che gli annullino la multa ma poi gli devono strappare la tessera elettorale.
Ritratto di prodottinotevoli
27 ottobre 2021 - 10:27
il cartello di avviso "controllo elettronico della velocità" su certe strade lo incontri ogni km ma quello del limite in quel tratto è inesistente. paradossale
Ritratto di erresseste
27 ottobre 2021 - 12:07
...arriverà a multa a casa, poi trafila legale come sopra, e si parla di anni. Mi rimborseranno anche il tempo perso e le spese sostenute (utilizzo mezzi). Come sempre si farà prima a pagare... purtroppo. A meno che di avere 7 anni di pazienza
Ritratto di Vincenzo1973
27 ottobre 2021 - 12:09
continuo a non capire la logica di una norma del genere. il deterrente, se ti avverto della presenza, qual e'?
Ritratto di Er sentenza
27 ottobre 2021 - 12:45
Che vai piano e rispetti i limiti...no? Se ti nascondi dietro un cespuglio e manco fermi quello che va a 90 col limite di 50....il deterrente dov'e'? A mandare la multa a casa dopo 3 mesi, il deterrente dov'e'? Ma sopratutto sappiamo cosa vuol dire deterrente?
Ritratto di Vincenzo1973
27 ottobre 2021 - 12:53
ma se sono uno che corre e rispetto i limiti solo quando vedo il cartello, ma a che serve? se mi arriva dopo 3 mesi, ed insieme a quelle ne arrivano altre, per forza di cosa deve rallentare
Ritratto di Er sentenza
27 ottobre 2021 - 12:40
Esiste da una vita questa regola! Nel 2006 ho vinto un ricorso proprio con questa motivazione. Il problema e' che oggi devi comunque pagare una tassa (che viola il diritto di difesa) e che non ti verra' restituita anche se vinci. Inoltre, entrare negli uffici di un giudici di pace e' un'esperienza che ti insegna come l'Italia sia conciata molto peggio di quanto si pensi dal punto di vista della legalita'.
Ritratto di Paolo-Brugherio
27 ottobre 2021 - 12:41
6
Trovo inopportuna questa regola che obblighi a segnalare gli autovelox, perchè i limiti devono essere rispettati sempre, non solo quando c'è un controllo. E' un po' come se al supermercato ti avvisino che ci sono le telecamere per evitare i furti, ma se le telecamere non ci sono allora posso rubare senza remore?
Pagine