Bentley Continental GT: per lei un leggero maquillage

Un design affinato, nuovi rivestimenti interni e inediti optional per la famiglia Continental GT.
QUESTIONE DI DETTAGLI - Un tocco qui e uno lì: la gamma Bentley Continental GT si aggiorna nel design e nelle dotazioni con piccoli accorgimenti che affinano, senza stravolgere, uno stile apprezzato dalla clientela. Calandra del radiatore rimpicciolita, parafanghi più pronunciati (con presa d’aria a forma di “B”) e nuovo paraurti, le modifiche all’anteriore. Il design della coda si fa più scolpito grazie al profilo aerodinamico del cofano, al paraurti rimodellato e al diffusore di nuovo disegno (quest’ultimo riservato ai modelli V8 S e GT Speed). Sono inoltre disponibili nuovi cerchi in lega da 20 e 21 pollici e tre inediti colori per la carrozzeria (due tonalità di blu e una dorata).
 
 
TI FA CONNETTERE - Il lussuoso abitacolo della Bentley Continental GT sfodera nuovi rivestimenti e finiture, comandi interamente rinnovati, una strumentazione arricchita e l’illuminazione a Led. Ampliato l’elenco degli optional con i rivestimenti in semi-anilina (per GT W12 e GT Speed), il padiglione in alcantara (GT V8 S, GT W12 e GT Speed) e un hotspot Wi-Fi per la connessione dei dispositivi portatili. 
 
PER UN PUGNO DI CAVALLI - Oltre alle modifiche estetiche, la Bentley Continental GT W12 riceve una leggera iniezione di potenza. Il poderoso W12 6.0 biturbo arriva ad erogare 590 CV (+15) e 720 Nm di coppia (+20) pur garantendo un risparmio di carburante fino al 5% (7 km con un litro la percorrenza dichiarata). Merito della tecnologia che disattiva sei dei dodici cilindri a carico parziale.
 
 
PERSONALIZZAZIONI PER LA BERLINA - Piccole novità anche per la berlina a quattro porte Flying Spur. Rinnovata la tavolozza dei colori, l’offerta di  cerchi in lega, delle finiture interne e degli equipaggiamenti a richiesta. La variante W12 da 625 CV e 800 Nm dispone ora della tecnologia di disattivazione dei cilindri.


Leggi l'articolo su alVolante.it