NEWS

Bentley Continental GT: arriva la Speed

Pubblicato 23 marzo 2021

Presentata la più potente (per ora…) fra le Continental GT, la Speed: 650 CV, trazione integrale e tanta tecnologia per renderla ancora più agile.

Bentley Continental GT: arriva la Speed

IL NOME DICE TUTTO - Speed, ovvero velocità in inglese: il nome di questa Bentley Continental GT riassume già di che “pasta” sia fatta. Il monumentale W12 di 6 litri è stato portato a 650 CV, guadagnando 24 CV rispetto alla versione “normale”, mentre la coppia di ben 900 Nm è invariata. Abbinato al cambio robotizzato a doppia frizione a otto rapporti permette di spingere questa coupé fino a 335 km/h e di scattare da 0 a 100 km/h in soli 3,6 secondi.

DA GUIDARE - Non è però la potenza pura che definisce il carattere di questa Bentley Continental GT Speed: i tecnici hanno cercato di migliorare ulteriormente la guidabilità. Accanto allo sterzo che agisce anche sulle ruote posteriori e alle barre antirollio attive (ciascuna integra un motorino elettrico che lavora per ridurre il rollio in curva), sulla Speed debutta il differenziale autobloccante posteriore a controllo elettronico. Completano il quadro i freni carboceramici, che assicurano prestazioni elevate e costanti anche dopo un uso intenso.

DETTAGLI RIVELATORI - Per riconoscere la Bentley Continental GT Speed serve un occhio allenato: le griglie del frontale sono verniciate di nero lucido, i sottoporta risultano più scolpiti e c’è il marchio Speed cromato sui parafanghi anteriori. Specifici per questa versione anche i cerchi, chiamati Speed e di ben 22 pollici. Gli interni sono un tripudio di materiali pregiati, con l’Alcantara usata a piene mani. Ovviamente, tutto è personalizzabile secondo i desideri dei clienti. Il prezzo per l’Italia non è stato ancora comunicato ma si stima che possa partire da 230.000 euro (circa 20.000 in più per la Convertible, ovvero la cabriolet col tetto in tela).

Bentley Continental GT
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
92
19
17
16
13
VOTO MEDIO
4,0
4.02548
157




Aggiungi un commento
Ritratto di Flynn
23 marzo 2021 - 21:38
Bel post, grande !!!
Ritratto di Miti
25 marzo 2021 - 21:39
1
@Quello la # Difficile dire altro. Sei riuscito veramente in poche parole dire tutto di questa macchina. La Bentley , la sua altezza reale. Ieri , oggi, domani. Le elettriche ? Solo "fumo" negli occhi.
Ritratto di Marcello Emanuele
24 marzo 2021 - 10:40
A me piacciono molto le Bentley, soprattutto le forme della carrozzeria ma anche gli interni. La mia preferita è la Bentayga che praticamente è uno yatch su ruote e dentro offre tutto ciò che vuoi. La Bentley è una delle poche case che abbina il lusso a delle belle forme della carrozzeria. I cerchi di 22" forse sono un po' troppo.
Ritratto di Lorenz99
24 marzo 2021 - 14:07
IN PISTA NON SARÀ UNA MCLAREN, MA NEL SUO REGNO(AUTOBAHN TEDESCHE) È IMBATTIBILE, LUSSO , CONFORT,CLASSE E PRESTAZIONI SENZA PARI. CREDO CHE A TAVOLETTA L'AUTONOMIA SARÀ SIMILE AD UNA SMART ELETTRICA. MA CON QUESTA SI POSSONO FARE 1000KM AL GIORNO COME FOSSE UNA PASSEGGIATA.
Ritratto di Ridolfo Giuseppe Ignotus
24 marzo 2021 - 18:51
Bellissima, mi piace davvero assai, un'opera d'arte, ma se potessi sceglierne una sola, assolutamente no.
Ritratto di Andrea Doria
25 marzo 2021 - 15:25
Il popolo sembra voler perculare queste Auto ridicolizzandole e dicendo che il loro futuro è segnato. Dicono che il futuro è elettrico. Che elettrico è "cool". Io dico soltanto che il giorno che spariranno queste Auto, anzi, i motori termici tutti, ci sarà da rimpiangere un'epoca fatta di emozioni date anche nel sentire il rombo puro di una di queste Auto per strada, e girarsi di conseguenza o per curiosità. Il piattume sarà la norma? Speriamo di no... Anche perchè personalmente, dopo musica di me**a e film quasi, le auto erano un po' l'unica cosa che mi restava.
Ritratto di Miti
25 marzo 2021 - 21:55
1
@Andrea Doria. Come non darti ragione ? Di sicuro l'elettrico sarà il futuro. Solo che , assistere alla fine di un capitolo così importante della storia della mobilità un po' dispiace. Sul fatto che siamo immersi in una specie di melma culturale con dei film di ..., della musica di ... ti do e non ti do ragione. Assolutamente per trovare qualcosa che ti piacerebbe guardare o sentire ci metti. Ma trovi prima o poi. In un modo o l'altro qualcosa salta sempre fuori. La storia è che anche i nostri gusti si sono molto evoluti . E te l'ho dice uno che di film guarda tanti e continuo. Come anche riguardo la musica. Con tre terabyte quasi di roba dalla opera a country passando per tutti i altri generi. Non è ancora tutto nero. Ma una specie di grigio chiaro. Saluti
Ritratto di Andrea Doria
26 marzo 2021 - 01:06
@Miti. Mi ravvedo e ti do ragione. Effettivamente escludendo i blockbuster tutti scintille e trame fatte coi piedi, si riesce a trovare qualcosa: io ne ho visto uno made in Korea assolutamente godibile: zero effetti speciali, ma trama ben centrata (e pure reale). Sulla musica... Oddio, i mie gusti sono ampi, ma oggi è dura. Tornando alla Continental Gt, dovessi vederne una, farei come ai suoi tempi il signor Ford con le Alfa: mi toglierei il cappello, che solitamente non metto, ma il senso è quello.
Pagine