NEWS

La BMW difende le ultime scelte di stile

Pubblicato 11 ottobre 2019

Il responsabile del design, Adrian van Hooydonk, conferma l'impegno per forme più espressive, nonostante le critiche.

La BMW difende le ultime scelte di stile

MASCHERINA OVERSIZE - Il design delle BMW sta cambiando: a far discutere in principio furono la suv di lusso X7 e il restyling dell'ammiraglia Serie 7, dotate di una mascherina anteriore assai ampia rispetto agli standard della casa tedesca. Poi, allo scorso Salone di Francoforte, tenutosi a settembre, la casa di Monaco ha presentato la BMW 4 Concept (foto sopra e qui sotto), il prototipo di una coupé che dovrebbe prefigurare la prossima Serie 4. A spiccare è la vistosa griglia anteriore, che nelle intenzioni della casa bavarese è ispirata alle BMW degli Anni 50, la quale ha scatenato reazioni piuttosto negative da parte dei fan più affezionati della marca e una certa ilarità sui social, dove sono apparse varie caricature.

È TEMPO DI CAMBIAMENTI - Il settimanale inglese Autocar ha sottoposto la questione al responsabile dello stile del gruppo BMW, Adrian van Hooydonk, il quale ha respinto le critiche sostenendo che il design di ogni azienda deve costantemente evolversi. “L’aspetto più difficile è fare cambiamenti quando hai successo” conferma l’olandese, che prosegue, “il mercato oggi è altamente competitivo, non si può mai stare fermi, se lo fai diventi facile preda degli avversari”. Inoltre, van Hooydonk si è detto ben consapevole che la BMW non ha solo clienti, ma anche tanti fan legati emozionalmente alla marca, tuttavia pensa che anche questi cambieranno progressivamente idea e abbracceranno il nuovo corso del design.

LA SERIE 7 - Il designer ha spiegato inoltre che l’ingrandimento della mascherina rientra in una strategia precisa, che sta portando le BMW ad avere un design più pulito. I pochi elementi, come appunto la mascherina, devono spiccare di più rispetto al passato. Riguardo al restyling della BMW Serie 7 (foto qui sopra), van Hooydonk ha chiarito che l’obiettivo del costruttore era proprio quello di rendere meno “anonima” la berlina top di gamma, ritenuta dai clienti troppo simile alla precedente generazione. Da qui il nuovo frontale “oversize”, che pare avere sortito gli effetti sperati con un aumento considerevole delle vendite.

Cosa ne pensi del nuovo corso del design della BMW?
Non mi piace
57%
  • Non mi piace
    57%
  • Mi piace
    27%
  • Mi lascia indifferente
    16%





Aggiungi un commento
Ritratto di Giovanni Rana
12 ottobre 2019 - 21:31
Contente sempre piū vistoso e contento sempre più banale.
Ritratto di Franzzz
12 ottobre 2019 - 23:52
1
Condivido l idea di innovazione. Si può innovare senza rendere pesanti e pacchiane le auto.
Ritratto di Davz
14 ottobre 2019 - 23:30
Quoto. Ma parlando di Concept4 nn penso sia pacchiana o pesante. Mi sembra una bella auto, sportiva filante elegante...in linea con la storia delle coupé BMW. Solo che è massacrata da un frontale lontano mille miglia dai ns gusti. Però meccanicamente dovrebbe tornare una vera Bmw...Voi con l'M4 magari sentite meno il problema, ma Noi con l'F32...ho provato la Giulia pareva un altro mondo.
Ritratto di Franzzz
15 ottobre 2019 - 09:35
1
Si attendo di vedere il progetto finale ovvero G32 G82. Telaisticamente eè sempre un passo avanti. Resto perplesso su motori e appunto design che esce troppo da certi schemi che Devono imho in molti aspetti rimanere conservativi. Si va verso fronrali filanti e sportivi e questi mi escono con pesantissimi musi con cancelli mai visti. E non lo dico io. Lo dicono i numeri delle immatricolaziono dei nuovi modelli G. Stanno messi molto male
Ritratto di Giuliopedrali
13 ottobre 2019 - 08:58
Però nel disegno di auto di serie BMW non è poi così pesante, esagerano un pò nei prototipi.
Ritratto di anarchico2
14 ottobre 2019 - 10:57
Linee più pulite? Ma quei profili sotto la calandra della serie 7 sono tutto tranne che tendenti a semplicità ed eleganza.
Ritratto di Giuliopedrali
14 ottobre 2019 - 16:44
La Serie 7 non è mai stata eccezionale come design a dire il vero, già la prima Serie 7 1978 disegnata dal designer più bravo della storia: Paul Bracq (insieme a Giugiaro e Bruno Sacco, secondo me la triade) vista oggi sembra datata nei confronti delle splendide Mercedes serie S w113 e w116, mi pare, 1972 e 1979 per non parlare di De Tomaso Deauville o Jaguar, la seconda serie 1987 molto bella in bianco però all'inizio non la distinguevo dalla Serie 5 1988 di Klaus Luthe e anche oggi non è scontato distinguere una serie 5 da una 7 al primo colpo, in pratica non ho mai capito perchè la Serie 7 non la facciano più imponente, strana, veramente diversa dalla Serie5 e da lì forse derivano certi particolari un pò pacchiani per distinguerla.
Ritratto di Davz
14 ottobre 2019 - 22:51
La E38 imo rimane la migliore; anni '90 gran periodo per BMW.
Ritratto di teoalpz85
15 ottobre 2019 - 10:25
1
Domanda tecnica: mascheroni grandi è utile per grandi radiatori, ma se in futuro queste auto saranno elettriche, a cosa serve così tanta aria per raffreddare inutili radiatori??
Ritratto di Giuliopedrali
15 ottobre 2019 - 20:51
Sono elementi simbolici.
Pagine