NEWS

BMW iX3: anche i cerchi sono speciali

Pubblicato 06 febbraio 2020

Grazie ai nuovi cerchi in lega, la suv elettrica della BMW sarà in grado di percorrere fino a 10 km in più con una singola ricarica.

BMW iX3: anche i cerchi sono speciali

MODELLO DEL 2020 - Continua la marcia di avvicinamento della suv elettrica BMW iX3, la cui produzione inizierà quest’anno nello stabilimento di Shenyang, Cina, dove la casa tedesca ha una joint venture con il produttore locale Brilliance Auto. Questa volta la BMW svela un particolare piuttosto interessante della vettura: i cerchi in lega aerodinamici, appositamente studiati per massimizzare l’efficienza e minimizzare i consumi.

CERCHI RISPARMIOSI - Stando alle ricerche effettuate dalla BMW, l'area delle ruote può influire fino al 30% sull'efficienza di un’auto, quindi, oltre a curare i flussi d’aria nella zona dei passaruota, ha realizzato un cerchio in lega quasi “chiuso”, utilizzando materiali leggeri come l’alluminio, con inserti in metallo e in plastica (che ne riducono il peso del 15%). Questo cerchio rispetto a quelli standard montati sulla X3 ha una resistenza aerodinamica migliore del 5%, che consente di tagliare i consumi della BMW iX3 del 2% (pari a 0,4 kWh/100 km), ottenendo circa 10 km in più di autonomia.

BMW EDRIVE - La BMW iX3 ha 440 km di autonomia con le batterie da 74 kWh a fronte di 286 CV e 400 Nm di potenza erogata dalla quinta generazione dell’eDrive (motore elettrico, trasmissione ed elettronica sono collocati in un unico involucro), che trasferisce la potenza alle ruote posteriori. L’accumulatore, installato sotto il pianale, dispone dell’ultima evoluzione delle celle NMC-811 di forma prismatica.

FILIERA CONTROLLATA - Gli ingegneri, sfruttando i lavori di ricerca del Battery Cell Competence Centre di Monaco di Baviera, sono riusciti a  ridurre di due terzi la quota di cobalto contenuta nella batteria e a aumentare la densità di energia di circa il 20%. Inoltre, per la prima volta, le materie prime della batteria della BMW iX3 come Litio e Cobalto, vengono acquistate direttamente dalla BMW e poi consegnate al produttore delle celle (la filiera delle terre rare, così come prevedono le normative ambientali e la tutela dei diritti umani, deve essere opportunamente tracciata).

TRE MOTORI - La BMW iX3 diventerà il primo modello del marchio disponibile con motori convenzionali, a benzina e diesel, con trazione ibrida e 100% elettrica. Deriva dalla suv media X3 (quella a passo lungo pensata per la Cina) e ha un look ad essa ispirato, che però si contraddistingue per la mascherina destinata a tutte le BMW a zero emissioni: la griglia anteriore diventa un "pezzo" unico e non è più suddivisa in due parti.

BMW X3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
87
49
48
38
73
VOTO MEDIO
3,1
3.132205
295




Aggiungi un commento
Ritratto di Andre_a
6 febbraio 2020 - 23:58
9
Avevo letto che in Cina è abbastanza comune anche per il ceto medio far guidare la propria auto da un autista... o magari ricordo male e i sedili posteriori li usano per le zozzerie :D
Ritratto di Blablabla
7 febbraio 2020 - 08:02
Ma la iX3 non è la versione elettrica della X3????? Perché dovrebbe avere anche i motori a diesel e a benzina???
Ritratto di Giulio Menzo
7 febbraio 2020 - 19:23
2
Quindi con i cerchi han risolto tutto
Pagine