NEWS

BMW M3 e M4: grinta fuori e dentro

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 23 settembre 2020

Le nuove BMW M3 e M4 hanno uno stile esuberante, che ben si sposa con un corredo tecnico di prim'ordine. In arrivo da marzo 2021 a partire da 95.900 euro.

BMW M3 e M4: grinta fuori e dentro

STIRPE DI SUCCESSO - Nel 1985 debuttava la prima generazione della BMW M3, versione sportiva della Serie 3 sviluppata dalla divisione M della casa bavarese. Da allora la M3 è diventata un punto di riferimento per gli amanti della guida. La stirpe viene portata avanti dalla nuova generazione, la sesta, offerta come la precedente in due varianti di carrozzeria: sono la BMW M3, oggi basata sulla Serie 3 berlina, e la BMW M4 Coupé, che invece è strettamente derivata dalla Serie 4 Coupé.  

NON PASSA INOSSERVATA - Per rendere più personali queste nuove sportive, il centro stile della BMW ha voluto conferire più grinta alla parte anteriore e ha introdotto una grande mascherina a sviluppo verticale, molto simile a quella della Serie 4 Coupé: totalmente nera, è senza cornice e ospita al centro la targa. Il look delle BMW M3 e M4 Coupé è reso più audace anche dalle aperture verticali ai lati del fascione, dalle feritoie nel cofano e dai passaruota più prominenti. Inoltre, le due sportive della BMW hanno minigonne più pronunciate, un piccolo spoiler sul cofano, l’estrattore dell’aria nel fascione posteriore e un impianto di scarico con quattro terminali, ciascuno di 10 cm di diametro. C’è anche il tetto in fibra di carbonio, materiale derivato dalle corse e apprezzato per la resistenza e la leggerezza. Le ruote sono di 18” all’anteriore e di 19” al retrotreno, oppure di 19” davanti e 20” dietro. 

SEDILI PRONTO CORSA - Le BMW M3 e M4 Coupé hanno abitacoli rivisti rispetto alle Serie 3 e 4, a partire dai nuovi sedili con guscio in fibra di carbonio (optional), più leggeri di 9,6 kg rispetto a quelli standard e studiati per trattenere al meglio il corpo nella guida al limite. Il volante sportivo integra due levette rosse per richiamare le impostazioni di guida precedente memorizzate, mentre la strumentazione digitale ha schermate specifiche. A richiesta è disponibile l'M Laptimer, un programma del sistema multimediale che consente di registrare i tempi al giro in pista.

NUOVO MOTORE - Le nuove BMW M3 e M4 Coupé sono dotate del motore S58 bi-turbo di 3.0 litri con l’architettura a 6 cilindri in linea. Le M3 e M4 saranno disponibili in versione “base”, con 480 CV di potenza, 550 Nm di coppia e il cambio manuale a 6 rapporti, oppure Competition, con potenza portata a 510 CV, coppia di 650 Nm e il cambio automatico a 8 marce. Entrambe le versioni hanno prestazioni sono esuberanti: le prime hanno bisogno di 4,2 secondi per lo scatto da 0 a 100 km/h e raggiungono i 250 km/h di velocità massima autolimitata, le Competition di 3,9 secondi. A richiesta è possibile far rimuovere il limitatore di velocità; in quel caso la punta è di 290 km/h. 

TELAIO AD HOC - Le BMW M3 e M4 Coupé possono contare su un telaio irrigidito per far fronte alla maggiore potenza a disposizione, su specifiche sospensioni adattive con ammortizzatori a controllo elettronico, oltre allo sterzo a demoltiplicazione variabile. Inoltre, l’impianto frenante è stato potenziato. Il peso (1.705 kg per la M3, 1.700 kg per la M4) è equamente distribuito fra i due assi delle ruote. 

ANCHE 4X4 - Le BMW M3 e M4 Coupé arriveranno sul mercato da marzo 2021: la berlina avrà prezzi da 95.900 euro, la coupé da 96.500 euro. Dall’estate del prossimo anno arriveranno sul mercato le versioni Competition con trazione integrale M xDrive nella quale l’’elettronica controlla la ripartizione della coppia fra i due assi delle ruote, ma il guidatore può decidere quale modalità preferire in base al tipo di percorso e allo stile di guida: 4WD per la guida di tutti i giorni, 4WD Sport per la guida sportiva e 2WD per divertirsi in pista, con il controllo di stabilità disattivato e la trazione solo posteriore.

BMW Serie 3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
124
66
38
29
48
VOTO MEDIO
3,6
3.61967
305




Aggiungi un commento
Ritratto di Rav
24 settembre 2020 - 14:15
3
Sarà prestazionale, tecnologica, velocissima... ma a livello stilistico non regge il confronto con la M4 precedente e soprattutto con la M3 coupè E46. Con questa griglia hanno veramente esagerato a mio parere. Poi certo è uno stile che divide, che piace o si odia, ma ce n'era bisogno? BMW non ha mai avuto bisogno di queste ostentazioni per essere aggressiva e bella. Lo stile della Serie 8 tanto piaciuto è stato messo in un angolo subito dopo, tanto che ormai dopo pochi mesi non se la ricorda nessuno. E per cosa? per frontali sgraziati come questo o le bocche botulinate di Serie 3 e 5? Gran peccato.
Ritratto di Gabrio71
24 settembre 2020 - 14:29
La maledizione del superbollo...
Ritratto di ziobell0
24 settembre 2020 - 23:40
da prendere rigorosamente con la targa tedesca, che copre meglio il castoro
Ritratto di Britannico
25 settembre 2020 - 07:43
Non la più brutta, la e9x era anche peggio. Usare la calandra per caratterizzare la versione sportiva come fa AMG? Idea anche buona, risultato che in foto lascia a desiderare. Quello che più lascia perplesso però credo siano gli interni. La vera evoluzione sarebbe stata lasciare i cavalli della precedente versione ed utilizzare la R&S per togliere altri 100kg. Deve essere questa la direzione da seguire per Bmw, oltre che lasciare la versione posteriore (scelta azzeccata)
Ritratto di Scatnpuz
28 settembre 2020 - 22:01
Presentate con gusto cromatico da vero tedesco..... ora ci manca solo il pilota con sandalo e calzino bianco! Per il resto bella muscle car!
Pagine