NEWS

Alla BMW Serie 1 spunta la coda

18 luglio 2016

In Cina sarà disponibile la BMW Serie 1 Sedan, a trazione anteriore e con carrozzeria quattro porte.

Alla BMW Serie 1 spunta la coda

SOLO PER LA CINA - La BMW rompe un tabù fra i più longevi della sua storia e annuncia quest’oggi l’arrivo di una berlina a trazione anteriore, la BMW Serie 1 Sedan, dotata per l’occasione di una carrozzeria a quattro porte e riservata al mercato cinese. La berlina riprende l’estetica del prototipo Compact Sedan Concept ed è la naturale concorrente di Audi A3 Sedan e Mercedes CLA. Berline dalle dimensioni medie, che trovano il loro sbocco soprattutto in Cina ed Usa, con una lunghezza intorno ai 450 cm, dall’abitacolo adeguato e dal bagagliaio ampio a sufficienza per le valigie di quattro o cinque passeggeri. La BMW ha diffuso per il momento una sola immagine e non ha comunicato i particolari di natura tecnica.

ASSETTO SPECIFICO - La BMW Serie 1 Sedan è stata realizzata nell’ambito della collaborazione fra la BMW ed il suo partner cinese (Brilliance Automotive), prevede una serie di regolazioni specifiche per l’assetto e verrà prodotta nell’impianto cinese di Shenyang. La BMW rivela che la Serie 1 Sedan conserverà l’impronta di guida comune alle berline BMW, nonostante la base meccanica a trazione anteriore (comune a X1, Serie 2 Active Tourer), prevede la disposizione trasversale del motore e ospita i recenti benzina e diesel tre cilindri. L’abitacolo si preannuncia ben curato, come da tradizione della casa, e offrirà le più moderne tecnologie in ambito di multimedialità, grazie alla presenza del sistema ConnectedDrive. Al momento appare improbabile che la BMW intenda importare l’auto in Europa.

BMW Serie 1 Sedan
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
7
3
6
2
3
VOTO MEDIO
3,4
3.42857
21


Aggiungi un commento
Ritratto di nicktwo
18 luglio 2016 - 13:52
purtroppo le case tutte si devono adattare alle leggi del mercato... sia chiaro che spesso sono loro stesse carnefici e vittime di questo aspetto quando si mettono ad esplorare segmenti che spesso non avrebbero motivo di essere... un esempio, la x6... un altro esempio la evoque cabrio... pensi che se avra' un minimo di successo di vendita, ai prezzi a cui viene venduta e quindi coi relativi margini, tutti gli altri costruttori "premium" non ci si butteranno a pescie? quindi la questione e' oggi piu' che mai sono i numeri che comandano, e i numeri purtroppo sono dati da sempre piu' persone che, e qui mi allaccio al tuo discorso sulla giulia visto quante volte qui su av ne abbiamo discusso, che hanno perso quella cultura della dinamica e del piacere di guida e pensano esclusivamente alla morbidezza della plastica del sottosedile, alla velocita' con cui il navigatore passa da una schermata all'altra, alla sensazione di ritorno della rotella del clima... saluti
Ritratto di rallo
18 luglio 2016 - 17:42
Sono in parte d'accordo con te nicktwo. La X6 però nacque durante l'era Bangle. In quel periodo sconvolse le linee tradizionaliste BMW, ammodernando i sistemi di infotainment (creò il famoso I-Drive sulla serie 7, la prima vettura col "manopolone" che prese il posto dei numerosi tasti), creando nuovi modelli (come X6). Tutte queste novità fecero scalpore, ma non si resero conto che Bangle in quel momento stava gettando le basi del futuro del marchio ma senza distruggere il passato (impose addirittura la trazione posteriore su un modello di piccola taglia, cioè la neonata serie 1). Quindi, quando si parla di logiche di mercato, preferisco sempre un modello "alla Bangle" piuttosto che una miriade di modelli insulsi e di minore prestigio per far fronte a dei meri numeri e quote di mercato
Ritratto di Fr4ncesco
18 luglio 2016 - 17:58
2
Tutto il lavoro di Bangle è stato gettato all'aria con la generalizzazione dei modelli e le linee che rasentano il brutto. Eppure lo criticavano, invece ha fatto le BMW più belle. Della generazione attuale mi piacciono fino alla Serie 3/4, 5 così così, il resto tutte imbruttite. Aprite il configuratore BMW->X5, una CIOFECA, mentre il precedente era seriamente un bel SUV, muscoloso, sportiveggiante e proporzionato.
Ritratto di rallo
18 luglio 2016 - 18:49
Le linee di Bangle dividevano: o si amavano o si odiavano. Ora invece si è persa la capacità di rischio, le case automobilistiche e soprattutto le tedesche si rifugiano nel concetto esasperato del "family feeling". Esempio concreto è la Mercedes, con C ed E quasi completamente identiche, e BMW che seguirà sicuramente con i prossimi modelli di serie 3 e serie 5
Ritratto di MAXTONE
18 luglio 2016 - 13:53
Hanno solo lanciato una nuova sedan entry level, molto opportuna direi visto com'è cresciuta la 3 in dimensioni e importanza, tra l'altro c'è il precedente della E21 315 col piccolo 1.5 degli anni 70, io ammiro tanto BMW quando fa cose simili, la detesto semmai quando fa polpettoni di concept come quello dei next 100 years.
Ritratto di littlesea
18 luglio 2016 - 13:43
Quando decenni fa l'Alfa venne ingurgitata dalle politiche di mercato scellerate della Fiat e passò alla TA, tutti a (s)parlare e a gridare allo scandalo...ora lo fanno BMW e Mercedes e...tutto va bene! ...comunque sia...ottima alternativa alla Tipo 4 porte, non c'è che dire...
Ritratto di Gordo88
18 luglio 2016 - 14:48
Quale alternativa alla tipo che questa costerà il doppio!!
Ritratto di littlesea
18 luglio 2016 - 15:51
Voleva, infatti, intendersi come una mera provocazione...
Ritratto di Max_69_CNG
18 luglio 2016 - 14:04
Come linea mi piace. Però una BMW trazione anteriore made in China mi riesce difficile pensarla Premium e magari la faranno costare più della concorrenza. Sicuramente avranno la loro strategia, vedremo se pagherà in termini di vendite
Ritratto di CiccioBe
19 luglio 2016 - 11:58
Le vetture dei costruttori europei assemblate in impianti dislocati sul suolo cinese vengono ESCLUSIVAMENTE vendute sul mercato interno (per gli oramai straconosciuti motivi di dazi per le vetture importate che verrebbero a costare uno sproposito rispetto alle concorrenti)! Quindi non capisco perchè Bmw non dovrebbe essere più premium.
Pagine