BMW Serie 2 Active Tourer, buona la prima

14 febbraio 2014

Sarà in vendita a inizio estate la Serie 2 Active Tourer: la prima BMW non solo monovolume ma anche a trazione anteriore.

BMW Serie 2 Active Tourer, buona la prima
È LUNGA 434 CM - La prima monovolume della casa di Monaco si chiama BMW Serie 2 Active Tourer ed è stata ufficialmente “messa a nudo”: la vettura, che debutterà al Salone di Ginevra a marzo per poi arrivare nelle concessionarie all'inizio dell'estate con prezzi da circa 25.000 euro, non differisce granché dal prototipo presentato all'ultimo Salone di Parigi. Lunga 434 cm, larga 180 e alta 156 cm, la Serie 2 Active Tourer è una filante ed elegante monovolume compatta dal passo generoso (267 cm), con fiancate alte e muscolose. Ripiegando lo schienale del divano frazionato in tre parti, la capacità del baule passa da 468 a 1510 litri; non mancano un doppiofondo e (a pagamento) l'apertura elettrica del portellone.
 
 
HA LA TRAZIONE ANTERIORE - La BMW Serie 2 Active Tourer non è rivoluzionaria solo perché è la prima monovolume della casa tedesca, ma anche perché è la prima BMW a trazione anteriore (nel tardo autunno arriveranno poi le versioni a trazione integrale). Tre i motori al lancio, tutti turbo e a iniezione diretta: a benzina sono il 1.5 tre cilindri da 136 CV e il quattro cilindri 2.0 da 231 cavalli. Il primo, secondo la casa, permette alla 218i di toccare i 200 km/h e di scattare da 0 a 100 km/h in 9,3 secondi, con una percorrenza media di 20,4 km/l. Il “duemila” della 225i, invece, permetterebbe alla vettura di toccare i 235 km/h e di scattare da ferma a 100 km/h in soli 6,8 secondi (16,7 km/l il consumo medio ufficiale). Due litri e quattro cilindri anche per il turbodiesel da 150 CV della 218d: secondo la BMW, con questo motore l'auto tocca i 205 km/h e copre lo “0-100” in 8,9 secondi, percorrendo, in media, ben 24,4 km/l.
 
 
GUIDA (QUASI) DA SOLA - Tanta la tecnologia per la sicurezza: non mancano il cruise control adattativi, che funziona anche a bassa velocità consentendo di mantenere la distanza dal veicolo che ci precede anche negli ingorghi, e l'“Assistente di guida in colonna” . Quest'ultimo dispositivo interviene anche sullo sterzo: quando si è in coda autostrada o nel traffico intenso in citta,̀ l'auto “guida da sola”, seguendo le vetture che la precedono. La maggior parte delle funzioni possono essere comandate dal grande schermo a colori di 8,8 pollici al centro della consolle. A richiesta, i fari anteriori interamente a led e un sistema che proietta (a colori) le principali informazioni nel parabrezza.
VIDEO
BMW Serie 2 Active Tourer
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
52
58
46
36
91
VOTO MEDIO
2,8
2.80212
283


Aggiungi un commento
Ritratto di Francesco110
17 febbraio 2014 - 12:09
Amo ogni singola bmw attualmente in commercio, solo una non sopporto: questa. NO alla trazione anteriore. Ormai si contano sulle dita di una singola mano le auto a trazione posteriore berline a due volumi e che la bmw che fornisce quella che ormai è una rarità sul mercato (la serie 1) pensi anche solo lontanamente ad abbinare i concetti "trazione anteriore" ed "automobile" è una vera tragedia. Tra l'altro ci saranno due diverse serie 2 una coupè posteriore e una monovolume anteriore...il senso del nome di questa auto devo capirlo...avrebbe dovuto usare una nuova lettera come hanno fatto con le x e le z... Anche questa molto bella ma con una trazione posteriore o integrale sarebbe stata mille volte meglio.
Ritratto di BestFerrarista94
17 febbraio 2014 - 15:34
Mi dispiace ma questa volta alla BMW hanno sbagliato tutto ! solo gli interni si posso ancora guardare ma per quanto riguarda il piano estetico siamo a livelli veramente carenti !
Ritratto di Renzo E
17 febbraio 2014 - 17:09
Sarebbe interessante sapere se è disponibile il cambio automatico sul motore diesel 150 CV
Ritratto di FET
22 febbraio 2014 - 14:41
Concordo con Stelorp er il senso commerciale del progetto. Non altrettanto sensata, secondo me, la scelta di modellare l'auto sulla pancia di un grassone. Mi piace il frontale, ma i fari posteriori sono più grandi delle vetrate della USS Enterprise. Sembra in generale la fotocopia venuta male (perchè mancava l'inchiostro) della Kia Carens. Poi quelli della BMW hanno completato con una matita spuntata le linee e ci hanno appiccicato il muso come elemento originale ed elaborato del progetto. In sostanza l'assetto è troppo alto e il corpo vettura è troppo voluminoso e monumentale: si poteva darle più slancio. A parità di tipologia di veicolo preferisco con tutto il cuore la Carens. Menomale che non ci hanno appiccicato il muso da pechinese della Serie 1...
Ritratto di divaboy
22 febbraio 2014 - 14:56
Concordo pienamente .. brutta copia della Carens. Gli interni poi sono inguardabili. Non è ovviamente ancora noto il prezzo ma non saraà minimamente confrontabile con quello della Kia. Quindi decisamente preferibile la Kia (e personalmente la preferirei anche a parità di prezzo).
Pagine