NEWS

BMW Serie 3, X3 e X4: anche per loro il mild hybrid

Pubblicato 19 gennaio 2020

Dalla primavera del 2020 i tre modelli disporranno del sistema ibrido leggero a 48 V. Varie novità anche per altri modelli.

BMW Serie 3, X3 e X4: anche per loro il mild hybrid

IBRIDO Sì, MA LEGGERO - Dopo averlo introdotto lo scorso autunno per la sorella maggiore 520d, il sistema ibrido leggero della BMW arriva da marzo 2020 per le medie 320d e 320d Touring (entrambe a trazione posteriore o integrale) e da aprile per le suv X3 xDrive20d e X4 xDrive20d. Il sistema mild hybrid a 48 volt della casa tedesca è costituito da un piccolo motore elettrico che sostituisce alternatore e motorino di avviamento, collegato al motore a scoppio da una semplice cinghia. Questo piccolo motore elettrico lavora in abbinamento al motore termico rendendo il suo spegnimento e la relativa riaccensione molto più fluidi.

DA 160 KM/H PUÒ VELEGGIARE - Il mild hybrid consente inoltre di disconnettere il motore a scoppio in caso di veleggiamento, cioè quando l’auto procede a velocità costante: ciò avviene fino a 160 km/h. Nelle frenate agisce come generatore di corrente elettrica e va a ricaricare la specifica batteria a 48 volt che lo alimenta, mentre nelle riprese fornisce fino a 11 CV per sostenere la spinta del 2.0 da 190 CV. Ciò serve a ridurre i consumi, che infatti sono particolarmente contenuti in rapporto alla mole e alla potenza delle tre auto: stando ai dati dichiarati, la BMW 320d arriva a percorrere 25 km/l e le suv consumano 1 litro di gasolio ogni 20 km. 

ECCO L’EURO 6D - Dalla primavera del 2020, inoltre, alcuni motori per le BMW Serie 1, Serie 2, Serie 3, X1, X2, X3, X4, X5 e X6 riceveranno l’omologazione Euro 6d, che sarà obbligatoria dal 1 gennaio 2021 per tutte le nuove auto. 

NUOVI MOTORI - La casa tedesca lancerà inoltre nuove versioni per alcuni suoi modelli, compresa la BMW 120d a trazione anteriore (oggi c’è solo 4x4) con il noto motore turbodiesel 2.0 da 190 CV. Debuttano inoltre le BMW 318i berlina e Touring, con il benzina turbo 2.0 da 156 CV e 250 Nm di coppia, che diventa il motore meno potente per la Serie 3: abbinato al cambio automatico a 8 marce, di serie, promette uno ‘0-100’ in 8,4 secondi (8,7 secondi per la 318i Touring) e 223 km/h di velocità massima (220 km/h per la wagon). Dalla primavera, inoltre, si amplierà la scelta di rivestimenti in pelle e ozioni per le suv BMW X5, X6 e X7, nonché la chiusura automatica delle portiere (soft-close) per le Serie 7 e Serie 8.

BMW Serie 3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
119
64
35
27
47
VOTO MEDIO
3,6
3.619865
292




Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
20 gennaio 2020 - 17:00
Bisogna dire che volenti o nolenti questa Serie 3 è la migliore da anni, quasi ai livelli dell'innovazione dei modelli 1975 (prima serie) o 1990 (terza serie) e rende davvero quasi inutili Audi, Alfa e Mercedes, cioè secondo me ha l'innovazione, la sportività, l'eleganza, la qualità che hanno tutte le altre e con qualcosa in più.
Ritratto di bellaguida
20 gennaio 2020 - 18:02
Si è rinnovata da poco, aspettiamo i nuovi modelli Audi e Mercedes.
Ritratto di Giuliopedrali
20 gennaio 2020 - 21:44
Questa Serie 3 è stata quasi rivoluzionaria nel design ed in alcune soluzioni tecniche rispetto alle precedenti Serie 3 che erano più o meno le stesse dalla quarta serie del 1998... Le Audi soprattutto e credo anche Mercedes saranno poco più che un restyling dell'attuale, come lo è la piacevole A4 attuale, poi credo che il climax queste auto l'abbiano già raggiunto, è tanto se ne usciranno dei nuovi modelli verso fine degli anni 20... Giulia e Jaguar XE già rischiano, verranno in gran parte sostituite dalle Tesla3 e le Tesla killer cinesi, che so le GAC Aion S, oggi distanti come piacere di guida e prestigio da queste classiche tedesche ed italiane di alta gamma ma non so fra un poco...
Ritratto di Giulio Menzo
21 gennaio 2020 - 19:47
2
Comunque,inutile.
Ritratto di Giulio Menzo
21 gennaio 2020 - 19:48
2
È solo una trovata da furbetti
Ritratto di Kimera65
22 gennaio 2020 - 10:51
A Roma la maggior parte delle persone non possiede un box privato e una buona parte di chi ne possiede uno, ad esempio quelli condominiali, hanno la luce ma non una presa elettrica. Un altra fascia parcheggia nei garage pubblici, quindi niente presa e la maggioranza parcheggia in strada. Quanto alle colonnine di ricarica, ce ne sono pochissime e quelle poche sono sempre occupate. Adesso ditemi, costi a parte, come sia possibile acquistare una auto elettrica e/o plug inn con queste premesse.
Pagine