NEWS

BMW Serie 4: confermata la mega mascherina

Pubblicato 06 febbraio 2020

Le foto spia confermano il frontale della nuova Serie 4 del 2020, che avrà una mascherina di enormi dimensioni.

BMW Serie 4: confermata la mega mascherina

SI FA NOTARE - La mascherina sdoppiata è un tratto di stile che identifica da sempre le BMW e, da qualche tempo, abbiamo assistito a un progressivo aumento delle sue dimensioni, con risultati non sempre positivi. Il cosiddetto “doppio rene” sarà ancora più evidente per la seconda generazione della BMW Serie 4 Coupé, attesa al prossimo Salone dell’auto di Ginevra (dal 3 marzo). A dimostrarlo è l’immagine spia pubblicata dalla pagina Facebook di Evolve.

NECESSARIO PER DISTINGUERSI - La BMW conferma quindi lo stile del prototipo 4 Concept del 2019 (foto qui sotto), il quale aveva scatenato reazioni piuttosto negative da parte degli appassionati del marchio. La casa di Monaco, invece, ha sostenuto la sua scelta precisando che, in un mercato sempre più competitivo, l’esigenza è quella di adottare un design più audace per spiccare sulla concorrenza. Il nuovo frontale, nelle intenzioni dei designer, è ispirato a quello delle BMW degli Anni 50.

SORELLA DELLA SERIE 3 - La nuova BMW Serie 4 Coupé condividerà il pianale e tutta la meccanica con la Serie 3 G20: quindi i motori turbo 4 e 6 cilindri, con potenze da 184 CV ai 510 della sportivissima versione M4 Coupé, attesa però in un secondo momento. La BMW Serie 4 cabriolet sarà quasi sicuramente dotata di una più leggera capote in tela in luogo del pesante, ma più protettivo, tettuccio rigido retrattile.





Aggiungi un commento
Ritratto di marcoveneto
6 febbraio 2020 - 21:49
Non resta che vedere alla presentazione... Io l avrei messa sul lato la targa, come sulle alfa più recenti.
Ritratto di Fdet_
6 febbraio 2020 - 11:49
Esatto, il porta targa è proprio in mezzo. Sembra una calandra single frame in stile Audi più che una evoluzione del doppio rene. Sicuro si perde un po' quella orinzzontalità che dava il doppio rene a tutto il frontale, che sembra molto massiccio. Bisognerà farci l'occhio, sarà importante l'equilibrio generale
Ritratto di Santhiago
6 febbraio 2020 - 23:04
Hai ragione. Sono a favore di un passo avanti nello stile bmw, un po' seduto da tempo, ma qui temo troppo effetto single frame audi
Ritratto di Blablabla
6 febbraio 2020 - 11:44
Cavoli se è brutta.
Ritratto di ziobell0
6 febbraio 2020 - 11:50
La linea di questa coupè è notevole, eccetto, ovvio, i denti da castoro. Un buon carrozziere e il danno è sistemato.
Ritratto di Al Volant
6 febbraio 2020 - 16:00
Esatto, il castoro. Non riuscivo a realizzare cosa mi ricordasse.
Ritratto di ELAN
6 febbraio 2020 - 11:50
1
Inquietante convergenza stilistica globale. Terribile.
Ritratto di Road Runner Superbird
6 febbraio 2020 - 12:15
Il single frame e la clessidra Lexus non sono più piccole (il frontale della Toyota Avalon è tutta una griglia), anche il trilobo Alfa prende tutto l'anteriore. Questi scudetti storici si ingrandiscono o rimpiccioliscono nel corso del tempo, adesso va così e non ci vedo niente di scandaloso. Anzi è una bella svecchiata.
Ritratto di Andrea Ford
6 febbraio 2020 - 15:55
Eh c'è una bella differenza tra la Spindle Grille di Lexus la quale, come facevo notare sopra, ricorda la forma di una clessidra, ha un senso, così come la Single Frame dell'Audi ispirata a quella delle auto Union ma due denti da castoro cosa mi stanno a rappresentare? Le BMW storiche degli anni 30-40 non avevano questo genere di calandra, le 327 Coupé e 328, la 502...neppure la 507 Roadster che peraltro l'aveva sviluppata in larghezza. Dopo sono arrivate le neune klasse di Michelotti e le E9 ed E24 e così via le quali avevano i reni equilibrati nella forma e proporzionati come si deve. Per me è meglio che cambino designer e chiedano a Bangle di tornare. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di zero
6 febbraio 2020 - 19:41
C'è una bella differenza anche con l'Alfa Romeo. Il "trilobo" non è la mascherina delle Alfa, ma semplicemente la combinazione di mascherina e altre griglie di ventilazione. Ma l'unica mascherina resta sempre lo storico scudo dell'Alfa, ben separato e ben individuabile rispetto alle altre griglie che poi possono assumere (e di fatto assumono) forme completamente diverse a seconda del modello e, a volte, anche a seconda dell'allestimento. In bmw stanno facendo una cosa diversa: è come se all'alfa prendessero lo scudo triangolare e lo ingigantissero al punto da farne arrivare i due angoli superiori da faro a faro...
Pagine