NEWS

BMW Serie 5: il restyling c’è e si vede

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 27 maggio 2020

Si aggiorna la BMW Serie 5, rivisitata nel look, dotata di nuove tecnologie e con tutti i motori ibridi.

BMW Serie 5: il restyling c’è e si vede

DA LUGLIO - Sul mercato dal 2017, per la settima generazione della BMW Serie 5 è il momento del restyling di metà carriera: sarà in vendita da luglio 2020 nelle varianti berlina e wagon. Le novità allo stile ci sono e sono abbastanza evidenti, sopratutto nel frontale, dove arriva una nuova mascherina dalla forma più squadrata e dalla superficie più estesa, che fa apparire più muscolosa la parte anteriore.

È PIÙ LUNGA - Novità anche per i fari anteriori (a led), più sottili, di forma più spigolosa e con un diverso disegno interno delle luci diurne. Rinnovati pure i fanali posteriori, gli scarichi (di forma a trapezio) e i fascioni, che rendono la BMW Serie 5 del 2020 più lunga (da 2,1 a 2,7 cm a seconda dell’allestimento), per un totale di 496 cm. Debuttano anche ruote di 20" dal design aerodinamico, in grado secondo la BMW di migliorare l'efficienza e le emissioni inquinanti.

COME GLI SMARTPHONE - All'interno, l'edizione 2020 della BMW Serie 5 rimane invariata e conserva la tipica consolle centrale leggermente ruotata verso il guidatore (è un segno di sportività). Tramite lo schermo a sfioramento, di 10,25" o 12,3", si controlla il nuovo sistema multimediale BMW Operating System 7.0, in grado di aggiornarsi via internet come gli smartphone e di supportare la connettività senza filo per Android Auto e Apple CarPlay. Nuovi i tasti al volante e il quadro strumenti completamente digitale, simile a quello della Serie 3.

ELETTRONICA EVOLUTA - La BMW Serie 5 si evolve anche sul fronte degli aiuti alla guida, perché arriva l'evoluzione del pacchetto Driving Assistant: diventano più efficaci i sistemi che costituiscono la guida assistita di livello 2, dunque il regolatore di velocità adattativo, il sistema per il mantenimento della corsia e quello che controlla l'approssimarsi di veicoli posteriormente all'auto. Migliorie anche all'assistente di parcheggio Parking Assistant.

NESSUN MOTORE SENZA IBRIDO - Tutti i motori per la BMW Serie 5 sono dotati dell'ibrido leggero, composto da una batteria a 48 volt e un motogeneratore: nei rallentamenti, questo viene trascinato dal motore termico e genera energia per alimentare la pila; in fase di spinta, produce fino a 11 CV per migliorare riprese e consumi. I motori, tutti turbo, sono i benzina 2.0 da 184 CV, 252 CV e 3.0 da 333 CV, oltre ai diesel 2.0 da 190 CV e 3.0 da 286 CV e 340 CV.

IL PLUG-IN RADDOPPIA - Due i sistemi ibridi plug-in, con batterie ricaricabili dall'esterno. La nota versione BMW 530e ha il benzina 2.0 da 252 CV e un motore elettrico da 109 CV (integrato al cambio automatico a 8 marce), per 292 CV di potenza complessiva e fino a 62 km percorribili con la spinta del motore elettrico. L'inedita BMW 545e è dotata del medesimo motore elettrico, abbinato al 3.0 da 286 CV: la potenza complessiva è di 394 CV (fino a 57 km l'autonomia a zero emissioni).

BMW Serie 5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
156
74
40
35
57
VOTO MEDIO
3,7
3.654695
362




Aggiungi un commento
Ritratto di fedex71
30 maggio 2020 - 14:11
Peccato la plancia con quel mezzo tablet che fuoriesce dal cruscotto. Molto più bella la plancia dell'F10/F11 dove il display era perfettamente inserito nel cruscotto
Ritratto di Giulio Menzo
1 giugno 2020 - 19:19
2
Personalmente il restyling lo trovo abbastanza riuscito, ma no gradisco proprio i gruppi ottici posteriori. La linea per il resto la trovo abbastanza filante e ben riuscita, anche migliore come proporzioni rispetto alla precedente. Invece gli interni sono sempre la solita minestra, uno poi si stufa a vedere sempre la stessa cosa, da questo punto di vista secondo me sono migliori gli interni appena aggiornati della Classe E
Pagine