NEWS

BMW Serie 7: il restyling è pronto

09 gennaio 2019

Sarà svelata nei prossimi giorni la Serie 7 rivista nel look e nelle dotazioni tecnologiche, di cui oggi sono trapelate online le prime immagini.

BMW Serie 7: il restyling è pronto

CAMBIA “FACCIA” - Ha una mascherina anteriore “oversize” la versione 2019 dell’ammiraglia BMW Serie 7, in procinto di ricevere l’aggiornamento di metà “carriera” (l’attuale sesta generazione è del 2015). La presentazione dell’auto è attesa nei prossimi giorni, ma sono trapelate online le prime immagini senza camuffature. La BMW Serie 7 riprende l’impostazione del frontale della recente suv di lusso BMW X7 e riceve una mascherina enorme che domina l’intero frontale, dove troviamo anche i nuovi fari più sottili che in passato. Sono nuovi anche il cofano anteriore, più scalfito, e il fascione anteriore, gli sfoghi dietro alle ruote anteriori e l’interno dei fanali posteriori. La BMW Serie 7 sarà affinata anche da un punto di vista tecnologico con migliorie ai motori e alle dotazioni di assistenza alla guida. Ne sapremo di più la prossima settimana quando dovrebbe essere svelata ufficialmente.

BMW Serie 7
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
129
64
32
32
58
VOTO MEDIO
3,6
3.55238
315




Aggiungi un commento
Ritratto di 6 in linea
9 gennaio 2019 - 14:54
Il mio nickname dice tutto su quanto apprezzi BMW, ma la sproporzione tra i fari anteriori quasi assottigliati e il doppio rene è semplicemente qualcosa di orribile a parer mio..
Ritratto di alexlato2010
9 gennaio 2019 - 15:12
La parte bassa del frontale l'hanno presa in prestito dalla 308 (pre-aggiornamento)?
Ritratto di marcoveneto
9 gennaio 2019 - 15:13
Mamma mia come è peggiorata, l'attuale l'ho vista solo una volta e devo dire che mi piace, soprattutto nella parte posteriore mi ricorda le serie 5 e serie 7 di inizio anni 90, con i fanali a "elle", tipici di bmw
Ritratto di Giuliopedrali
9 gennaio 2019 - 15:18
Capite cosa intendo per decadenza dello stile europeo e quando dico che i siti di design ormai elogiano i cinesi magari con designer italiani, le berline europee stanno diventando banali per paura di sbagliare, una volta invece una serie7 di Paul Bracq 1977 o Claus Luthe 1987 la notavi, i cross-over difficile ormai stare al passo coi cinesi, le sportive si stanno riducendo ad un ultra nicchia. Eccelliamo ormai solo in auto economiche o medie che poi ci lagnamo che non generano profitto.
Ritratto di GinoMo
9 gennaio 2019 - 15:39
i marchi europei hanno paura di cambiare troppo linea e perdere il "family feeling" (che personalmente non mi è mai piaciuto come concetto), mentre i marchi cinesi essendo nati adesso si stanno creando le loro linee e possono osare finché non troveranno lo stile che porterà al successo in occidente
Ritratto di Giuliopedrali
9 gennaio 2019 - 16:03
Si ma il dramma è che questo family feeling, e vale sicuramente per BMW e Mercedes ha già dato i suoi frutti negli ultimi 50 anni con le splendide Mercedes di Paul Bracq e Bruno Sacco e le BMW non da meno sempre di Bracq e Claus Luthe, ora si è scesi parecchio da quei livelli da stato di grazia, e il testimone del design a quei livelli lì è passato alla Cina.
Ritratto di littlesea
9 gennaio 2019 - 22:23
1
Giulio, secondo il mio modesto parere, invece, le case europee stanno cercando in un certo modo di accattivarsi la clientela cinese, proponendo stilemi orripilanti ma "adeguati" al loro gusto e "cultura" automobilistica (vicina allo zero!). Ormai in Europa hanno ben poco da chiedere e i margini sono ridottissimi. Meglio vendersi l'anima al dragone e lucrare per bene dai nuovi ricchi...
Ritratto di Gwent
10 gennaio 2019 - 00:38
2
Beh anche la Lexus è entrata nelle grazie dei cinesi da tempo (dopo le tedesche tra le premium c'è lei) e la ES è da anni il modello premium d'importazione più venduto in assoluto, posso immaginare il boom che farà la nuova, incredibilmente bella, generazione. Però hanno mantenuto il loro stile nipponico senza compiacere affatto quello cinese e nel 2018 su quel mercato hanno fatto registrare +24% YTD con ancora la vecchia ES e senza l'apporto della UX. È certo che hanno enormi possibilità di espansione su quel mercato pur senza ricorrere a joint venture coi produttori locali per costruirle li (anche se ciò aumenterebbe la loro quota di penetrazione a livelli esponenziali ponendola a livelli simili a quelli delle tedesche). Un saluto. Gwent.
Ritratto di Giuliopedrali
10 gennaio 2019 - 09:11
Non credo centrino molto i gusti cinesi, certo è il principale mercato, ma non hanno un gusto poi così orribile, apprezzano berline molto semplici però, ma poi svetteranno quelli che in mezzo a questo piattume inventeranno qualcosa come è sempre accaduto.
Ritratto di flavio84
9 gennaio 2019 - 15:28
Se continueranno ad ingrandire il doppio rene, troverà spazio anche la vescica! Non si osa piu in bmw??
Pagine