NEWS

BMW Serie 8 Cabriolet: lusso con vista cielo

02 novembre 2018

La BMW Serie 8 Cabriolet è un’esclusiva scoperta con capote in tela disponibile con due motori: il V8 a benzina o il 6 in linea diesel.

BMW Serie 8 Cabriolet: lusso con vista cielo

LA CLASSE NON MANCA - È attesa nei concessionari a marzo 2019 la BMW Serie 8 Cabriolet, affascinante scoperta lunga 484 cm che concilia lusso a bordo e piacere di guida. Per chi non resiste al fascino della guida con il vento fra i capelli, la capote in tela è ripiegabile elettricamente anche in movimento: bastano 15 secondi per farla alzare o abbassare, in modo completamente automatico, fino a 50 km/h. L'assenza del tetto ha imposto ai tecnici della BMW di rivedere la struttura dell'auto, più rigida nell'arco del parabrezza e nella zona del pavimento, mentre dietro ai sedili sono presenti due strutture nascoste alla vista che fuoriescono in caso di ribaltamento per proteggere la testa dei passeggeri.

CALDI ANCHE IN AUTUNNO - La BMW Serie 8 Cabriolet deriva strettamente dalla coupé e ne riprende il telaio, costruito con materiali leggeri per diminuire le masse: sono previsti alluminio, magnesio e fibra di carbonio. A dispetto degli sforzi però la scoperta della casa tedesca pesa ben 1955 kg, un dato su cui influiscono le dimensioni generose, le quattro ruote motrici (di serie) e gli irrigidimenti per il telaio privo del tetto, ma il baricentro basso e la buona distribuzione dei pesi dovrebbero renderla sincera e maneggevole fra curve. Per godersi la BMW Serie 8 Cabriolet nulla è più indicato di una bella strada secondaria, dove si potranno apprezza i sontuosi sedili, le tecnologie presenti nell'abitacolo ed i tanti comfort presenti a bordo, compresi il frangivento per eliminare le turbolenze e le bocchette del “clima” nei poggiatesta dei sedili anteriori per scaldare il collo anche d’inverno a capote aperta. La Serie 8 Cabriolet per di più ha un bagagliaio da 350 litri, sufficiente per un weekend fuori porta.

SCATTO BRUCIANTE - I primi due motori annunciati per la BMW Serie 8 Cabriolet sono il benzina della M850i xDrive e il diesel della 840d xDrive: il primo è un V8 4.4 da 530 CV, il secondo un sei cilindri 3.0 da 340 CV. La BMW M850i xDrive accelera da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi, un risultato assai migliore della BMW 840d xDrive (a cui servono 5,2 secondi), ma in compenso il motore a gasolio percorre in media 15 km/l secondo i dati dichiarati. Su entrambe è compreso nel prezzo il cambio automatico a otto marce. L'equipaggiamento della Serie 8 comprende le sospensioni sportive regolabili, lo sterzo ad assistenza variabile (diventa più o meno rigido in funzione della velocità) e il differenziale sportivo M Sport, che fa aumentare la motricità nelle curve più strette. Sulla M850i xDrive è compreso nel prezzo anche il sistema per smorzare il coricamento laterale nelle curve. 

VIDEO
BMW Serie 8 Cabrio
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
46
10
12
8
11
VOTO MEDIO
3,8
3.827585
87




Aggiungi un commento
Ritratto di MAXTONE
5 novembre 2018 - 11:36
Non sarà sportivissima è vero, però sportiva lo è, la E24 M635 CSi era una purosangue, la M8 se l'avessero prodotta avrebbe fatto venir3 mal di testa a tutti i produttori di supercar dal momento che nel 1991 avrebbe avuto la bellezza di 600 cv. Tu dici che il diesel è stato sdoganato da decenni sulle segmento F e su questo non ci piove ma i coupé, ancorché veri coupé a due porte, dovrebbero essere lasciati fuori da questa storia, questo naturalmente imho e con rispetto parlando.
Ritratto di Roomy79
5 novembre 2018 - 19:44
1
Ma una serie 8 cabrio che categoria è? Sportive scoperte magari, non credo ne immatricoleranno a centinaia e sopratutto non mi sembra un auto aziendale. Anche i top top che ho visto io dove ho lavorato avevano audi a8/q7 mercedes classe s, grand cherokee, mai visto niente di simile
Ritratto di slvrkt
5 novembre 2018 - 15:17
4
peccato che la la LC500 abbia ricevuto, design esterno non esaltante a parte, unanimi apprezzamenti per la versione non-ibrida, amata ed esaltata proprio per il suo essere totalmente old-school e percio' infinitamente piu' efficace e piacevole della versione ibrida, infatti ignorata da tutti, sia dalla critica che dal pubblico.
Ritratto di Crist286
2 novembre 2018 - 18:58
E' anche un pò deludente il fatto che entrambe le motorizzazioni siano abbinate alla sola trazione xDrive .
Ritratto di Fr4ncesco
2 novembre 2018 - 20:58
2
Però è l'xDrive della M5, ovvero trasferisce la coppia all'anteriore solo alla bisogna, per il resto è "tutta dietro" .
Ritratto di MAXTONE
5 novembre 2018 - 11:40
Boh, a me già una M seguita da Xdrive fa storcere il naso comunque per citare Nicholas Cage in "Knowing" direi "Sh1t just happens, but that's just me".
Ritratto di fastidio
2 novembre 2018 - 13:19
5
perde parecchio rispetto alla coupè che ha una linea molto più interessante, sembra quasi un restyling della serie 6 così..
Ritratto di MAXTONE
3 novembre 2018 - 07:53
Si l'ho pensato anch'io: la coupé è ok (l'unica cosa che non mi piace è il frontale che trovo troppo alto, cone se fosse quello di una berlina) e in effetti l'effetto berlinona a 2 porte più che vera coupé come la LC500 è dietro l'angolo. Ma questa convertible appare ai miei occhi molto pesante. In questo caso l'eliminazione del tetto non ha aggiunto assolutamente nulla ad una linea di per sé gia da 7 e mezzo. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando.
Ritratto di AMG
3 novembre 2018 - 11:29
L'LC500 è un altro target d'auto credo. Tant'è che non c'è in versione cabriolet.
Ritratto di MAXTONE
3 novembre 2018 - 19:07
Arriverà la roadster ma a differenza di quanto accade normalmente avrà una carrozzeria esclusiva derivata in minima parte dalla coupé. Inoltre secondo Koji Sato, il capo engineer della LC "The LC project is not finished yet" lasciando intendere che arriveranno nuove versioni come la LC-F da dotata di un inedito V8 Twin Turbo, ci sono già molti avvistamenti di muletti, e molto probabilmente una sedan streamline che prenderà il posto della GS la quale però nonostante abbia raggiunto il suo ciclo di vita finale dei 7 anni canonici continuerà ad essere venduta negli states dove ancora riesce a fare sulle 4-500 unità al mese, poche in confronto alle 5-6000 della nuova ES ma ottime considerando il prezzo e il fatto che ormai i costi di progettazione sono stati ampiamente ammortizzati.
Pagine