BMW X4: dopo una breve vita si rinnova

14 febbraio 2018

La seconda generazione della BMW X4 arriva dopo soli quattro anni dalla precedente e riprende le novità introdotte dalla sorella X3.

BMW X4: dopo una breve vita si rinnova

ARRIVA IN “ANTICIPO” - Più lunga e possente della vecchia edizione, la nuova BMW X4 mantiene le stesse caratteristiche di quella che sostituisce: ha il tetto filante, la coda pronunciata in stile coupé e dettagli esterni più accattivanti rispetto alla X3 (da cui deriva). Le consegne della BMW X4 nel nostro paese dovrebbero iniziare tra luglio e agosto 2018 e succede a un modello ancora piuttosto giovane, in vendita dal 2014, che cede il testimone dopo 4 anni e non dopo 7 come avviene di solito. Il motivo della scelta è dovuto a questioni di natura strategica. La nuova X4 condivide la gran parte delle componenti meccaniche con la BMW X3, che ha debuttato poche settimane fa. Per la BMW sarebbe dunque del tutto antieconomico avere la X4 costruita sulla vecchia piattaforma e la X3 sulla nuova (la modulare CLAR), a maggior ragione considerando che le due vetture sono assemblate sulla stessa linea di produzione della fabbrica di Spartanburg negli Usa.

PIÙ GROSSA E LEGGERA - Gli stilisti della BMW hanno ripreso il frontale della X3 (a partire dalla mascherina più ampia) e hanno lavorato sulla sagoma laterale, cambiandone le proporzioni per mettere in risalto l’impronta da coupé: la BMW X4 2018 è più lunga di 8 cm e raggiunge i 475 cm, secondo quanto annunciato dalla casa tedesca, che parla anche di un aumento della larghezza (+ 4 cm) e della distanza fra le ruote anteriori e posteriore (+ 5,5 cm). Ciò dovrebbe migliorare lo spazio a bordo, che sarà comunque inferiore alla X3 per via del tetto più basso e spiovente. La nuova base meccanica ha permesso alla BMW di ridurre il peso di 50 kg, nonché di ottenere una migliore distribuzione delle masse fra la parte anteriore e posteriore dell’auto: ora è al 50-50. La nuova BMW X4 dovrebbe rivelarsi quindi più maneggevole e intuitiva da guidare. A richiesta si possono avere dotazioni per migliorare il comportamento su strada, come ad esempio le sospensioni regolabili, i freni maggiorati e il differenziale sportivo M Sport (migliora la motricità in curva).

PRIMA LE VERSIONI SPORTIVE - L’interno della BMW X4 si rifà alla X3 e prevede un grosso mobiletto centrale, orientato verso il guidatore come sulle vere auto sportive. Lo schermo è da 10,25” e si può comandare anche attraverso il movimento delle mani: per richiamare il brano successivo all’interno di una playlista basta muovere la mano verso destra. La dotazione tecnologica è molto completa e include a pagamento accessori come il regolatore di velocità adattivo con funzione Stop&Go (ferma l’auto quando è presente una coda e dopo la riporta alla velocità stabilita), il mantenimento della corsia e il parcheggio semi-automatico. Le prime versioni ordinabili saranno le veloci X4 M40i a benzina e X4 30d a gasolio, dotate di motori a sei cilindri 3.0 da 360 CV e 265 CV. Su entrambe è prevista la trazione sulle quattro ruote xDrive e il cambio automatico Steptronic a 8 marce. In seguito arriveranno i motori 2.0 a quattro cilindri: sono i benzina da 184 CV (X4 20i) e 252 CV (X4 30i) e i diesel da 190 CV (X4 20d) e 231 CV (X4 25d).

VIDEO
BMW X4
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
28
17
10
22
36
VOTO MEDIO
2,8
2.81416
113




Aggiungi un commento
Ritratto di ardo
15 febbraio 2018 - 01:34
interni ok. esternamente riesce a essere più brutta di x2. non era facile.
Ritratto di AMG
15 febbraio 2018 - 08:34
Stracopiata dal successo dei suv coupé Mercedes, che a loro volta come concetto si erano ispirati al segmento creato da BMW. Che dire, l'X4 ha avuto davvero vita breve, ma l'aggiornamento di pari passo con l'X3 da cui deriva era dovuto. Senza infamare il modello precedente, va detto che non godeva del livello delle auto di oggi in quanto a tecnologia. Che dire, in questa super versione M l'X4 non mi dispiace! Ormai ho chiuso l'occhio sui segmenti inutili, se ben riusciti possono anche esistere, senz'altro è migliore del GLC coupé! La linea ha continuità e armonia, si bilancia perfettamente. Il passo avanti rispetto al modello precedente si vede e si sente, cosa non comune a tutte le BMW che ultimamente arrivano sul mercato... Per la quale tra l'altro avevo in forte antipatia il marchio ultimamente. Qua il nuovo si sente dentro e fuori, i passi avanti meccanici e tecnologici sono tanti. Sono contento! Quel frontale che sulla X3 non trova posto, qua sembra ben integrato nel resto della carrozzeria.
Ritratto di tramsi
16 febbraio 2018 - 12:23
TOTALMENTE in disaccordo, per i motivi già spiegati sopra.
Ritratto di emergency
15 febbraio 2018 - 10:51
Si sono spudoratamente copiati a vicenda fantasia poca e si vede
Ritratto di michelemila
15 febbraio 2018 - 17:06
In foto sembra un pò pesante dietro ma aspettiamo di vederla dal vivo.
Ritratto di Fdkk
15 febbraio 2018 - 18:00
3
a me il genere piace. Mi piaceva già la precedente, mi piace questa. Rispetto alla GLC coupè, che pure trovo molto bella, preferisco leggermente questa, ma bisogna vederla dal vivo.
Ritratto di cris25
17 febbraio 2018 - 09:53
1
Brutta prima, orrenda adesso! Ma con quale coraggio la gente acquista auto del genere??? Una Panda 30 ha più eleganza!!!
Ritratto di Thomas Thtp
17 febbraio 2018 - 12:54
10
Brutta dentro, orrenda fuori. Certo che si impegnano proprio quelli di BMW a fare auto una più brutta dell'altra...
Ritratto di Cruiser956
17 febbraio 2018 - 16:41
1
Che cassone !!!
Ritratto di Enrico55
9 aprile 2019 - 23:09
Personalmente preferisco la GLC coupè, però a dire che questa X4 fa schifo ci vuole un bel coraggio, mi vengono i brividi a scriverlo, anche per me i cd in auto sono ingombranti e superati, volevo precisare che il primo cd commerciale venne messo sul mercato nel 1982, vorrei proprio sapere come il nostro Campione fa a possedere un cd originale dei Led Zeppelin del 1971!!! Per quanto riguarda il lettore cd la diffusione cominciò proprio dopo la nascita dei primi cd, ma erano mobili grandi e pesanti, per vedere un lettore da auto dobbiamo andare a metà anni ottanta, ma solo negli anni 90 si avrà una vera diffusione su più o meno tutti i modelli ma sempre come accessorio personalizzato perchè erano pochi i modelli integrati sulle plance, ma venivano invece montati come optional after market dalle migliaia di officine specializzate, ora praticamente tutte scomparse.
Pagine