NEWS

BMW X5 2018: tanta sostanza in più

06 giugno 2018

La nuova BMW X5 si rinnova completamente, è più leggera e fa un salto tecnologico. Più sofisticati e curati gli interni.

BMW X5 2018: tanta sostanza in più

TAGLIA XL - La quarta generazione della suv grande BMW X5 cambia in profondità e fa il pieno di tecnologie: fra le novità c'è un pacchetto di aiuti alla guida per il fuoristrada, che comprende protezioni dal pietrisco sotto la scocca, un bloccaggio specifico dei differenziali e regolazioni ad hoc per il cambio e la trazione integrale xDrive, che migliorano la gestione della potenza sui fondi più impegnativi. La BMW X5, che arriverà a novembre 2018 nelle concessionarie, rimane comunque una suv prettamente stradale e non fa nulla per nasconderlo. La lunghezza cresce di 3,6 cm e raggiunge i 492 cm, la larghezza si attesta a 200 cm (6,6 cm in più) e l'altezza passa da 173 a 175 cm. I tecnici hanno rivisto anche il passo, infatti la distanza fra le ruote anteriori e posteriori è ora di 298 cm (4 cm in più), una misura fondamentale per ottenere un interno spazioso.

STRUMENTI DIGITALI - La BMW X5 adotta la piattaforma CLAR, che è del tipo modulare e quindi può essere adattata facilmente per diversi modelli, come la Serie 5 ela X3. L'interasse maggiorato è stato sfruttato per ricavare un portabagagli più capiente (da 645 litri) e per aggiungere la terza fila di sedili, un optional a richiesta che permette di far salire a bordo anche un 6° e 7° passeggero. La BMW X5 cambia parecchio anche nella consolle e nella strumentazione, del tutto ridisegnati: al posto del quadro strumenti a lancette ora c'è uno schermo digitale di 12,3", ampiamente configurabile, mentre la consolle centrale resta orientata verso il guidatore (come da tradizione per la BMW) ma ora ha bocchette di aerazione più allungate dentro una cornice a contrasto. Nella plancia è presente lo schermo a sfioramento di 12,3" per il sistema multimediale.

FENDI LE TENEBRE - L'interno della BMW X5 si può arricchire inoltre con luci d'ambiente, rivestimenti in pelle e l'head-up display, che proietta alcune informazioni essenziali e fa si che il guidatore non debba distogliere lo sguardo dalla strada per leggerle. In aggiunta a queste personalizzazioni sono ordinabili quelle che riguardano il comfort, la sicurezza o l'assistenza alla guida, come i fari abbaglianti a led in grado di illuminare la strada fino a 500 metri, le sospensioni regolabili con molle ad aria (si possono alzare o abbassare fino a 8 cm), i sedili con funzione massaggio e il sistema che permette all'auto di seguire il flusso del traffico in colonna, grazie alla combinazione fra i sistemi di mantenimento della corsia, regolazione della distanza dall'auto che precede e misurazione attiva della velocità. A richiesta si possono avere inoltre cristalli laterali che isolano meglio dal rumore.

PER PRIMI I 6 CILINDRI - I primi motori che arriveranno sulla nuova BMW X5 si abbinano al cambio automatico Tiptronic a 8 marce e sono già in linea con la normativa anti-inquinamento Euro 6d-Temp in vigore da settembre 2019. All'inizio arriveranno il benzina a sei cilindri 3.0 da 340 CV della BMW X5 xDrive 40i e due diesel a sei cilindri 3.0, che sviluppano 265 CV sulla X5 xDrive30d e 400 CV sulla X5 M50d. Per tutti è compresa nel prezzo la trazione integrale xDrive, rivista dalla casa tedesca per migliorare l'efficienza: su strada asciutta infatti le ruote motrici sono in prevalenza quelle posteriori, mentre la coppia viene inviata a quelle anteriori in caso di perdite d'aderenza.

VIDEO
BMW X5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
47
24
22
25
50
VOTO MEDIO
3,0
2.958335
168




Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
6 giugno 2018 - 16:21
2
Mi piacciono, pur conservando la linea tipica degli interni BMW sono stati rinnovati, risultando più "leggeri" e moderni con il giusto equilibrio tra analogico e digitale.
Ritratto di Fr4ncesco
6 giugno 2018 - 13:54
2
Mi ha convinto fin dalle immagini trapelate ieri, ci vedo molto prima e seconda serie nelle proporzioni. Quella in pensionamento mi ricorda una monovolume, questa invece è esteticamente ben fatta.
Ritratto di Dr.Torque
6 giugno 2018 - 14:08
Si sente già il frastuono della valanga di optional che raddoppieranno il prezzo di acquisto.
Ritratto di Brema123
6 giugno 2018 - 14:29
4
Mi sono scompisciato dalle risate! Su questo i tedeschi non sono certo secondo a nessuno!!
Ritratto di bubu
6 giugno 2018 - 14:12
completamente anonima!
Ritratto di AMG
6 giugno 2018 - 14:37
In definitiva non è così male. Un modello nuovo con tantissime novità sotto, meccaniche e tecnologiche, un bel passo avanti. Per il design non mi fa impazzire e una nota va alla pessima scelta del colore della presentazione che mi pregiudica in anticipo. Ma una volta abituati a quella coda con quei fanali che non hanno nulla dell'X5 penso si possa apprezzare. In un'immagine il frontale sembra piuttosto pesante, ma è una su almeno 8 della gallery quindi penso sia un effetto non così terribile. La mia opinione sul modello comunque è positiva, sembra all'altezza delle aspettative per contenuti, e se fuori non cambia molto dentro senza stravolgimenti è forse il più audace tentativo di cambiare il design degli interni delle BMW da un pò di anni a questa parte... Visto che solitamente sono la solita minestra riscaldata. Senz'altro meglio della generazione uscente che non ho mai mai mai gradito, anche se certo non è al livello della fantastica prima generazione o della bellissima seconda generazione di X5. Adesso sono curioso di sapere se mantiene questa armonia nell'insieme anche nelle versioni senza il design della versione Msport...
Ritratto di MAXTONE
6 giugno 2018 - 17:45
"Non è così male": È questo il fatto, io per 80k € pretendo linee fuori catalogo, non il compitino da sufficienza (che io in questo caso neanche le assegno). Non ci si deve sforzare di farsela piacere per forza anche perché, ci tengo particolarmente ad esprimere questo concetto: Non c'è alcuna differenza di budget tra il fare un auto bella e un auto brutta, neanche un centesimo. È solo questione di centro stile. E attualmente quello che hanno a monaco non mi sembra all'altezza degli esborsi richiesti per le loro auto.
Ritratto di Fr4ncesco
6 giugno 2018 - 19:18
2
Solitamente concordo con le tue critiche in merito ma invece a me questo X5 ha convinto al primo sgurdo e, adesso, guardando la gallery in hd non solo lo trovo migliorato rispetto al precedente, ma anche attrante, cosa che non mi capitava per BMW da 2 generazioni (anche se pian piano sono iniziate a piacermi tutte le X dispari e la 5). Lo trovo ben fatto, avanti riprende lo stile della Serie 8, dietro finalmente dei fanali diversi. Penso che tornerà ad essere nuovamente il mio SUV del segmento preferito.
Ritratto di Fr4ncesco
6 giugno 2018 - 19:23
2
Concludendo rispetto la generazione drammatica subito post Bangle (eccezioni a parte come Serie 1,2,3) mi pare che BMW stia rimediando. Spero che dimettano le varie declinazioni inutili e di dubbio gusto delle berline e tornino ad usare l'appellativo di coupè anzichè i numeri pari, perchè la gamma resta molto confusa e soprattutto basta con la Serie 6, togliete quella bruttezza dalle linee di montaggio.
Ritratto di MAXTONE
7 giugno 2018 - 09:35
Concordo con te perlomeno sulla Serie 6: Nata con una linea banale e obsoleta già nel 2011 per sostituire una Serie 6 (quella di Bangle) che sembrava l'Enterprise e talmente futuristica ai suoi tempi da apparire affatto invecchiata ancor oggi dopo 14 anni. I suv pari invece continuo a trovarli bruttissimi perché le linee da coupé mal si adattano alle carrozzerie alte (a meno che non siano impostate come Evoque e/o NX/RX) e continuano ad apparire ai miei occhi come incroci di suv/berline/coupe' (un insieme delle 3 tipologie elencate) che, incredibilmente, riescono a prendere il peggio da ognuna delle 3 categorie, la x2 invece prende il peggio di una hatch e una suv e ha prezzi fuori di melone. La gamma dispari la trovo in egual modo datata e banale confezionata com'è in quel design incartapecorito. Mi deluse sin dalla prima x3 che andai a provare nel 2004 con un mio amico che voleva comprarla, a lui fuori piaceva, a me invece nonostante fossi bimmer da morire all'epoca provocava forti conati, poi dopo aver fatto un test drive con un x3 2.0d mi disse "Sai che ti dico? Sta macchina non mi ha detto proprio un bel niente" e ripiego' giustamente su un E46 sedan dolphin grey metallic in allestimento M che faceva girare anche gli uccellini dal tanto che era ed'e' tutt'ora a mio avviso stupenda. Io in questo caso 40.000€ ce li vedevo tutti 14 anni fa, potendo, li avrei spesi anch'io perché le sedan e coupé erano favolose da far perdere la testa a chiunque, me per primo, sinuose,sexy e ricche di personalità com'erano. L'esatto contrario di ciò che accade oggi dopo la partenza di Bangle. Ritengo la famiglia delle E90, ante-restyling 2008 naturalmente, l'ultimo suo capolavoro.
Pagine