BMW X6: tutta nuova debutta a Parigi

05 ottobre 2014

Debutto in società al Salone di Parigi per la seconda generazione della BMW X6, in arrivo a novembre.

BMW X6: tutta nuova debutta a Parigi
SI EVOLVE - Si rinnova con moderazione la BMW X6: la seconda generazione, presentata al Salone di Parigi, guadagna 3 cm in lunghezza e in altezza, ma le forme restano quelle del modello che esce di scena - appena meno tondeggianti, richiamano quelle della sorella X5. Il muso è grintoso, il tetto ha l'andamento di una coupé e disegna una coda molto personale, con il lunotto fortemente inclinato. Rispetto alla generazione precedente, il costruttore dichiara una diminuzione del peso pari a 40 kg. Dal vivo è un'auto imponente che non passerà certo inosservata sulla strada, come piace ai clienti a cui è dedicata.
 
PIU' RICCA - Si arricchisce la dotazione della BMW X6, che ora include proiettori bixeno, i cerchi in lega da 19” , l'apertura del portellone automatica e il cambio Steptronic a otto rapporti con palette al volante. Nutrita la lista degli optional, con pacchetti dedicati (dal Pure Extravagance, all'M Sport o al BMW Individual) e accessori singoli. Di spicco il sistema di navigazione Professional o il nuovo sistema audio firmato Bang & Olufsen; molto completi i sistemi di assistenza alla guida, per la maggior parte tuttavia disponibili solo a richiesta.
 
 
DA 70.890 EURO - Tre le versioni per il debutto della BMW X6, tutti contraddistinti dalla trazione integrale (e quindi dalla sigla xDrive): la X6 xDrive 50i adotta un V8 4.4 a benzina da 450 CV (42 più di prima); la X6 xDrive 30d un sei cilindri in linea a gasolio 3.0 da 258 CV (per l'Italia probabile un depotenziamento per evitare il superbollo) e la X6 M50d il 3.0 triturbo, invariato nella potenza (381 CV) ma con consumi, secondo la casa, ridotti del 14%. Già fissato il prezzo: si parte da 70.890 euro per l'Italia, con il debutto in concessionaria previsto a cavallo tra novembre e dicembre 2014.
VIDEO
BMW X6
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
71
25
34
28
74
VOTO MEDIO
3,0
2.961205
232




Aggiungi un commento
Ritratto di Lorenzo2293
6 ottobre 2014 - 11:57
su un auto del genere non puoi mettere un motore di cilindrata bassa altrimenti non la muovi, riguardo all'eco-sostenibilità non saranno di certo quelle due o tre X6 in giro a essere il problema (o qualsiasi altra auto di grossa cilindrata)
Ritratto di MatteFonta92
6 ottobre 2014 - 12:02
3
Il fatto è che le X6 in circolazione non sono proprio 2 o 3... la precedente generazione ha venduto in tutto il mondo ben 250.000 esemplari, un risultato ragguardevole per un'auto così costosa. E siccome una vettura così grossa necessita di grandi (ed inquinanti) motori, la soluzione mi sembra semplice: smettere di produrla!
Ritratto di prinz
6 ottobre 2014 - 15:00
penso sarebbe meglio smettere di acquistarle
Ritratto di MatteFonta92
6 ottobre 2014 - 17:19
3
Giusto, ottima osservazione ;-)
Ritratto di Robx58
6 ottobre 2014 - 14:01
13
Il tuo ragionamenti fila, però ad inquinare non ci sono solo i motori diesel di grossa cilindrata, quante vetture ci sono in circolazione nel mondo ( basta pensare in India o in Cina) che inquinano come 10 vetture europee denominate euro 6, per non parlare dei camion o pullman, e delle centrali a carbone, quello è inquinamento, no qualche milione di motori a gasolio 3000 di cilindrata! Potrei aggiungere al tuo ragionamento, il senso di vetture sportive ( Ferrari, Lamborghini, McLaren, Pagani, Bugatti ecc...) a cosa servono?
Ritratto di MatteFonta92
6 ottobre 2014 - 17:31
3
Quello che dici è giusto, però i paesi in via di sviluppo (e molto più popolosi dell'Europa intera) come Cina e India si trovano in una situazione particolare dal punto di vista energetico... non dico che siano "autorizzati" ad inquinare di più, però sicuramente per loro è molto più difficile ridurre le emissioni rispetto all'Europa, che essendo appunto più avanzata dovrebbe dare il buon esempio da questo punto di vista. E la BMW, che produce auto come la i3 e i8 proprio per cercare di ridurre le emissioni inquinanti delle auto, non può produrre allo stesso tempo degli enormi "cassoni" inquinanti come l'X6, è un controsenso! Sarebbe come dire "l'elettrico e l'ibrido lo facciamo perché va di moda, ma in realtà dell'ambiente non ce ne frega nulla"! Beninteso, non è certamente l'unica Casa in Europa a farlo, ma dato che l'articolo parla dell'X6 mi sono soffermato sulla BMW in particolare. Riguardo a marchi come Ferrari, Lamborghini e simi, i loro numeri di vendita sono irrisori rispetto alla produzione della sola X6, quindi complessivamente il loro inquinamento è minimo.
Ritratto di bubu
6 ottobre 2014 - 12:11
stupenda!
Ritratto di Robx58
6 ottobre 2014 - 14:07
13
Sono sempre dello stesso avviso: a cosa serve "un'auto" del genere!? Se dovessi impazzire e orientarmi all'acquisto di un Suv, sono sicuro che mi orienterei sulla Range Rover Sport, oppure ( vedremo com'è) il nuovo Suv di Jaguar, che dovrebbe debuttare nel 2015, se dovessi rimanere in BMW, opterei per l' X5 anche se quest'ultimo non mi fa ne caldo ne freddo!
Ritratto di Erik98
6 ottobre 2014 - 14:21
1
Un bel passo avanti rispetto alla vecchia! Molto elegante, un'ottima auto.
Ritratto di massi750
7 ottobre 2014 - 12:21
Una macchina costosa per indecisi facoltosi..... la trovo brutta ed inutile....
Pagine