BMW X6: tutta nuova debutta a Parigi

05 ottobre 2014

Debutto in società al Salone di Parigi per la seconda generazione della BMW X6, in arrivo a novembre.

BMW X6: tutta nuova debutta a Parigi
SI EVOLVE - Si rinnova con moderazione la BMW X6: la seconda generazione, presentata al Salone di Parigi, guadagna 3 cm in lunghezza e in altezza, ma le forme restano quelle del modello che esce di scena - appena meno tondeggianti, richiamano quelle della sorella X5. Il muso è grintoso, il tetto ha l'andamento di una coupé e disegna una coda molto personale, con il lunotto fortemente inclinato. Rispetto alla generazione precedente, il costruttore dichiara una diminuzione del peso pari a 40 kg. Dal vivo è un'auto imponente che non passerà certo inosservata sulla strada, come piace ai clienti a cui è dedicata.
 
PIU' RICCA - Si arricchisce la dotazione della BMW X6, che ora include proiettori bixeno, i cerchi in lega da 19” , l'apertura del portellone automatica e il cambio Steptronic a otto rapporti con palette al volante. Nutrita la lista degli optional, con pacchetti dedicati (dal Pure Extravagance, all'M Sport o al BMW Individual) e accessori singoli. Di spicco il sistema di navigazione Professional o il nuovo sistema audio firmato Bang & Olufsen; molto completi i sistemi di assistenza alla guida, per la maggior parte tuttavia disponibili solo a richiesta.
 
 
DA 70.890 EURO - Tre le versioni per il debutto della BMW X6, tutti contraddistinti dalla trazione integrale (e quindi dalla sigla xDrive): la X6 xDrive 50i adotta un V8 4.4 a benzina da 450 CV (42 più di prima); la X6 xDrive 30d un sei cilindri in linea a gasolio 3.0 da 258 CV (per l'Italia probabile un depotenziamento per evitare il superbollo) e la X6 M50d il 3.0 triturbo, invariato nella potenza (381 CV) ma con consumi, secondo la casa, ridotti del 14%. Già fissato il prezzo: si parte da 70.890 euro per l'Italia, con il debutto in concessionaria previsto a cavallo tra novembre e dicembre 2014.
VIDEO
BMW X6
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
71
25
34
28
74
VOTO MEDIO
3,0
2.961205
232




Aggiungi un commento
Ritratto di Gino2010
7 ottobre 2014 - 15:42
BMW è un paradosso dell'era moderna.Primi nel mondo per i sistemi di assistenza alla guida.Solo a pagamento ed a prezzi altissimi,anche cose che altre case mettono di serie.La più moderna auto elettrica in circolazione:la i3 e la sua sorella sportiva i8.Poi tirano fuori certi suv che inquinano più di chernobyl.E' un marchio che investe molto in tecnologia.Poi deve pagare 600.000 euro di tangenti al partito della merkel per rimandare il momento in cui verrano adottati in sede europea limiti più stringenti sulle emissioni.Ha una gamma enorme.Ma spesso si tratta di modelli uno fotocopia dell'altro.Qualità costruttiva fuori discussione ma sulla serie 6 i fendinebbia si pagano a parte.Parliano di una berlina-cupè di 90.000 euro base.Prezzi e prestazioni da auto premium se non di lusso.Ma le bmw sono auto dure,spesso non molto comode,per non parlare dello spin-off mini cooper.Onestamente io sul futuro di bmw non ci scommetterei una lira.Non ha l'eleganza di mercedes,che invece sta facendo cose superlative,non si preoccupa di mantere le emissioni basse su tutti i modelli,non solo su qualche concept,come audi,sull'ibrido è comunque dietro lexus,e sul fronte del rapporto prezzo qualità deve stare attenta anche a VW.Se poi hyundai dovesse fare un salto qualitativo verso l'alto avrebbe un formidabile concorrente in più.Il segreto di bmw?il sistema x-drive,una certa fama,l'ampia gamma di modelli a TP,qualche aggeggino elettronico in più.E sopratutto l'aver buttato la spugna da parte di alfa romeo.
Pagine