NEWS

La BMW svela la nuova Z4

23 agosto 2018

La BMW ha presentato la terza generazione della sua spider Z4 nella cornice esclusiva della Monterey Car Week 2018.

La BMW svela la nuova Z4

TERZA GENERAZIONE - Quest’anno a Pebble Beach niente concept car per la BMW. La cornice dell’esclusivo green californiano è stata scelta dalla casa bavarese per svelare la nuova spider, pronta per affrontare i mercati mondiali dalla prossima primavera 2019. La sigla completa è BMW Z4 M40i Fist Edition, che sta a significare che si tratta della versione speciale di lancio della terza generazione del modello, derivata dalla concept car Z4 presentata l’anno scorso sempre in occasione della Monterey Car Week. 

TRADIZIONE E MODERNITÀ - La nuova BMW Z4 è la declinazione moderna del concetto di roadster. Sportività, prestazioni e grinta sposate a tanta eleganza e alla più completa dotazione tecnologica. Ma a parte gli aspetti estetici ed emozionali, la nuova BMW Z4 racchiude una summa di caratteristiche tecniche al top per un modello che punta a offrire il meglio in tema di comportamento stradale, prestazioni e piacere di guida. Ne fanno fede la posizione di guida, la distribuzione dei pesi esattamente 50:50 tra asse anteriore e posteriore, le dimensioni abbondanti delle carreggiate e quella contenuta del passo. Una struttura che trova poi completamento nelle altre componenti meccaniche, come le sospensioni con ammortizzatori a gestione elettronica, il sistema frenante M-Sport e il differenziale a gestione elettronica M-Sport. Tutto ciò a servizio del motore 6 cilindri da 340 CV, che consente alla nuova BMW Z4 di scattare da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi. Quanto al consumo dichiarato il valore medio è di 14 km/l, con emissioni di CO2 di 162 g/km.

FRONTALE PENETRANTE - La nuova BMW Z4 ha una spiccata personalità, a cui contribuisce parecchio il design dei gruppi ottici anteriori, con i due fari di ognuno sistemati quasi verticalmente e racchiusi in una lunga calottina che segue le forme tondeggianti della vettura raccordando il frontale con la fiancata. Questo particolare si abbina armoniosamente ai classici due elementi del muso delle BMW, alle grandi prese d’aria laterali e al cofano motore curvo e spiovente, dando vita a un’immagine che viene da definire “appuntita”. Da vera sportiva. La forte personalità emanata dalle linee della vettura è poi enfatizzata dalla capote dell’abitacolo, realizzata in tessuto. Particolari in sintonia con gli elementi fondamentali sono i gusci neri degli specchietti, i cerchi in lega da 19” e lo spoilerino posteriore. 

CLASSE E TECNOLOGIA NELL’ABITACOLO - Nell’abitacolo si ritrova un livello di finiture in linea con quello dell’esterno. Ne fanno parte i rivestimenti in pelle con cuciture a vista, i sedili con regolazione elettrica e dispositivo che memorizza le posizioni più utilizzate. Quanto all’impianto audio per la nuova Z4 la BMW ha optato per l’esclusivo Harman Kardon Surround Sound System. E ovviamente non manca un sistema di connessione dell’ultima generazione.

CI VEDIAMO A PARIGI - La presentazione nell’ambito della Monterey Car Week svela le linee e la personalità della BMW Z4, mentre per conoscere il profilo tecnico, con tutte le caratteristiche, occorrerà attendere il 19 settembre, pochi giorni prima del salone di Parigi (4-14 ottobre). Le vendite cominceranno nella primavera del 2019.

BMW Z4
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
45
20
6
6
7
VOTO MEDIO
4,1
4.07143
84


Aggiungi un commento
Ritratto di Rav
24 agosto 2018 - 09:47
2
Gradevole ma continua a lasciarmi un po' perplesso, sono curioso di vederla dal vivo per valutarne la resa generale. A vederla così, fuori continuo a preferire le due versioni precedenti, soprattutto la prima data l'affinità con le forme muscolose e la capote in tela. Dentro è bella ma niente a che vedere con l'armonia della precedente versione. Magari dal vivo fa tutto un altro effetto.
Ritratto di Spock66
24 agosto 2018 - 10:16
Bella e sicuramente al top come piacere di guida, le do 8/10 solo perché nel frontale la vedo un po' banale. A me sarebbe piaciuto molto un frontale con richiami retrò a quello della Serie 6 anni '70: doppio faro tondo ben separato e cofano a freccia negativa (cioè punta del cofano avanzata rispetto alla mascherina). Peccato che di sicuro partirà da 50K, che sono proprio tanti..
Ritratto di Sepp0
24 agosto 2018 - 10:17
Mmm, c'è qualcosa che non mi convince. Nella prima foto soprattutto, sembra una supposta. Gli interni non sembrano male, ma, al solito, avrei piacere di vedere come appaiono non in versione "mi sono costati più gli optional della macchina".
Ritratto di Giuliopedrali
24 agosto 2018 - 10:18
Il prototipo Infiniti Prototype 10 batte questa spider BMW 10 a zero, guardate le nuove foto.
Ritratto di marcoluga
25 agosto 2018 - 05:53
Non so il prototipo, ma le Infiniti che ho visto negli USA sono probabilmente le auto japponesi più brutte del panorama automobilistico.
Ritratto di dottorstrange
25 agosto 2018 - 10:02
Ma come fai a confrontare un prototipo di auto elettrica con una spider di serie a combustione? Lo sai solo te.....
Ritratto di Leonal1980
24 agosto 2018 - 10:51
3
Io speravo assomigliare alla splendida concept, ma l'hanno peggiorata molto davanti, probabilmente perché doveva rientrare nei canoni di sicurezza pedoni. Cmq una bella macchina, ma preferisco TT. Nel frontale e interni, dietro invece è molto affascinante. Pareri da foto, sicuro dal vivo farà un effetto migliore.
Ritratto di Leonal1980
24 agosto 2018 - 10:52
3
Assomigliasse
Ritratto di gjgg
24 agosto 2018 - 11:55
1
??? Sicuro sulla prefernza della TT, si rammenta che non ha lo schermo dell' infotainment (se non erro)
Ritratto di gjgg
24 agosto 2018 - 11:56
1
??? Sicuro sulla prefernza della TT, si rammenta che non ha lo schermo dell' infotainment (se non erro)
Pagine