NEWS

Bollo auto: condono fino a 1000 euro

Pubblicato 07 ottobre 2019

Il decreto fiscale 2019 prevede un condono per i bolli non pagati nel periodo che va dal 2000 al 2010.

Bollo auto: condono fino a 1000 euro

FINO A 1000 EURO - Il bollo auto è una delle tasse più odiate e non tutti lo pagano. Agli evasori viene in aiuto il Governo con il decreto fiscale 2019 ribattezzato “strappa-cartelle” (già in vigore da alcuni mesi ma ufficializzato grazie ad un chiarimento da parte del Ministero). Grazie ad esso, chi non ha pagato il bollo dell’auto, nel periodo dall’1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2010, vedrà il suo debito cancellato d’ufficio, per un importo massimo di 1000 euro (cifra comprensiva di capitale, interessi e sanzioni).

PACE FISCALE - Il Ministero ha quindi incluso il bollo auto tra le tasse che rientrano nella così detta pace fiscale. Come spesso accade in questi casi, permane una certa difformità che varia a regione a regione; infatti, essendo il bollo una tassa regionale, potrebbero verificarsi delle diverse interpretazioni della norma. Il bollo auto ha una prescrizione di tre anni, quindi le regioni, hanno tre anni di tempo per riscuotere, dopodiché il debito va annullato. Il contribuente non deve fare alcuna richiesta specifica perché l’annullamento del debito avverrà in modo del tutto automatico. 



Aggiungi un commento
Ritratto di Scatnpuz
7 ottobre 2019 - 19:19
....e intanto io pago! (dato che l’ho sempre pagato).
Ritratto di Pavogear
8 ottobre 2019 - 11:16
È una tassa sbagliata. Ovviamente va pagata, ma non bisogna dare contro a chi non la paga. Anzi, sarebbe ancora meglio se nessuno lo pagasse, così per fare controlli su chi paga e chi non paga spenderanno di più di quanto ricevono, e in poco tempo aboliranno questa infame tassa
Ritratto di Er sentenza
8 ottobre 2019 - 12:41
Bravo pavogear, non diamo contro a chi non paga le tasse. Paghiamo noi x loro, oppure evadiamo tutti. Grande idea!! Ti vedo ministro dell'economia
Ritratto di Pavogear
8 ottobre 2019 - 12:54
Se credi che ogni tassa sia giusta solamente perché esiste allora sei tu il fenomeno qua, non certo io. È sconcertante vedere quante poche persone riescono a pensare con la propria testa. E comunque nessuno ha parlato di evasione di tutte le tasse, ma semplicemente la tassa sull'auto è ingiusta, e non sarebbe l'unica tassa ingiusta di questo paese. ma finché vi piace pagare, fatelo. Poi vi lamentate che avete lo stupendo da fame e non arrivate a fine mese. Comunque se riesco a raccogliere abbastanza voti magari mi candido, non si sa mai...
Ritratto di Andre_a
8 ottobre 2019 - 15:01
Se si arriva a dare piú soldi allo Stato che al proprietario dell'auto precedente non puó essere una tassa giusta. Esiste, quindi la paghiamo, ma possiamo contestarla. Al momento la prima auto é un bene essenziale per troppe persone, quindi non dovrebbe essere tassata: quando sará possibile spostarsi con mezzi alternativi, allora potremo considerare l'auto un bene di lusso e tassarla in quanto tale.
Ritratto di deutsch
8 ottobre 2019 - 17:07
4
è una legge dello stato e quindi giusta o sbagliata che la si consideri la si deve pagare. perchè è giusto il canone tv, oppure l'iva al 22 o ancora la tassazione sui redditi. se ognuno che non vuole pagare una tassa può farlo semplicemente dichiarandola personalmente ingiusta ..... siamo apposto. il problema semmai che ci sono pochi controlli ...... basta vedere gli annunci di gente che acquista auto con fermo amministrativo ....
Ritratto di Andre_a
9 ottobre 2019 - 16:43
@deutsch: ma certo, il bollo lo pago e finché é legge continuo a farlo. Peró non mi puoi vietare di dire, anche pubblicamente, che secondo me é una tassa ingiusta (al pari del canone, che ho sempre pagato pur non usando la tv da almeno un decennio).
Ritratto di deutsch
10 ottobre 2019 - 18:33
4
posso convenire che in altri paesi il passaggio di proprietà è molto meno oneroso ma il fatto che possa essere un bene primario non mi pare abbia alcuna incidenza. il valore delle auto si abbassa col tempo tendendo a zero, normale che quando hanno valori risibili ogni spesa così come ogni manutenzione appaiono spropositate perchè non appaiono giustificate in relazione al prezzo auto. basta infatti rifare la distribuzione, oppure cambiare i pneumatici o le sospensioni per avvicinarsi pericolosamente al valore di auto di 15/20 anni. non parliamo di un piccolo incidente, ma è una valutazione soggettiva decidere se riparare o sostituire
Ritratto di Andre_a
10 ottobre 2019 - 21:38
Il fatto che sia un bene primario incide dato che generalmente questi sono meno tassati, vedi la prima casa o i generi alimentari. Per le auto invece, il bollo sulla prima è uguale a quello sulla quarta. Non capisco invece il confronto con la manutenzione, che non è una tassa e che costa quel che costa per le leggi di mercato, non statali.
Ritratto di deutsch
11 ottobre 2019 - 09:37
4
non è che ogni cosa deve prevedere un'agevolazione, anche perchè c'è gente che vive anche senza auto. e poi il bollo (ma anche i passaggio di proprietà) è in base alla caratteristiche del veicolo, basta scegliere quelli con costi più limitati. il riferimento alla manutenzione è un discorso più globale perchè alla base con auto da pochi euro ci si lamenta che la gestione costa troppo in relazione la valore della macchine (bollo, assicurazione, e manutenzione) eporprio per questo sulle macchien vecchie è più facile trovare criticità. il valore economico dell'auto non ha alcun collegamento (come certi vorrebbero) coi costi di gestione
Pagine