NEWS

La Ettore Bugatti è l'ultima delle Veyron

08 agosto 2014

Omaggio a Ettore Bugatti è una Veyron realizzata in soli tre esemplari, che chiude l'esalogia delle “Leggende” con un prezzo da sceicchi.

La Ettore Bugatti è l'ultima delle Veyron
L'ULTIMA LEGGENDA - Si chiude a Pebble Beach, in pratica sul palcoscenico più esclusivo che un'auto possa calcare, la serie speciale della Bugatti Veyron dedicata alle proprie leggende. La sesta delle "Les Légendes de Bugatti" è quella dedicata al fondatore, Ettore Bugatti. Gli esemplari previsti sono tre, basati sulla Grand Sport Vitesse da 1.200 CV: una volta realizzati, saranno venduti a 2.350.000 euro, tasse escluse. Inutile dire che, più che di un sogno proibito, si parla di una forma d'arte a quattro ruote.
 
 
NELL'EMPIREO - Più di un richiamo stilistico va alla Bugatti Type 41 Royale del 1932, costruita in sei esemplari: una regina da quasi 13 litri di cilindrata, contro i “soli” 8 del motore W16 (in pratica, due coppie di due bancate a V stretta di 4 cilindri l'una, disposte ortogonalmente tra di loro). Per gli appassionati dei numeri, la sorella Grand Sport Vitesse WRC Edition, priva di limitatore di velocità, è una delle pochissime auto in grado di entrare nel club dei 400 km/h di velocità massima dichiarata.
 
 
UN ELEFANTE NASCOSTO - L'abbinamento esterno è giocato tra la fibra di carbonio blu e l'alluminio lucidato a mano con maestria artigianale; i cerchi sono bicolori, argento e blu. Gli interni sono realizzati con due tipologie di pellami; la tinta è la Brun Cavalier, ispirata alle selle e alle calzature di pregio e prossima al cuoio naturale. Le lavorazioni sono certosine, e richiedono fino a sei mesi; i materiali sono classici, con la fibra di carbonio blu a contrasto. Tra i sedili della Ettore Bugatti è vi è un pannello sul quale è incastonato il classico elefante, simbolo della casa, disegnato dal fratello di Ettore, Rembrandt (cui è dedicata una delle Légendes, peraltro): il rivestimento è in platino. La Veyron Ettore Bugatti esposta a Pebble Beach sarà accompagnata da cinque ancelle d'eccezione, vale a dire un esemplare di tutte le altre “Leggende di Bugatti”.
Bugatti Veyron
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
59
14
15
11
20
VOTO MEDIO
3,7
3.68067
119




Aggiungi un commento
Ritratto di nik1000
17 agosto 2014 - 22:03
ah perchè le bmw ti piacciono pure? la serie 1 è bella? vabbè allora se per te dire la verità significa essere faziosi, allora va bene, è inutile parlare con te, sarai un tifosetto delle bmw..
Ritratto di NeroneLanzi
19 agosto 2014 - 21:48
Mah, sinceramente non c'é bisogno di essere "tifosi" per dire che BMW fa auto apprezzabili. Prendi il caso del segmento C. La serie 1 puó piacere o non piacere esteticamente. Ma nessuno che abbia un minimo di buon senso puó dire che non ci siano i contenuti. Quale sarebbe l'alternativa che la renderebbe non valida? Una A3? Auto bellissima e ben realizzata, ma che quanto a piacere di guida.... Oppure cosa? Una Classe A? Non ne esce una con delle finiture definibili tali. Pure se la prendi AMG te la danno con i paraurti storti e i fari disallineati, roba che un qualsiasi cliente di Classe C non la ritirerebbe dal concessionario se gliela consegnassero cosí. Se parliamo di vetture destinate all'uso sportivo, ci sarà pure un motivo se ai trackday vedi BMW di ogni era piú o meno preparate. Non saranno tutti tonti, semplicemente sono auto che hanno ottime basi di partenza se le si vuole spingere. Questo non vuol dire che altri costruttori tedeschi (o giapponesi o altro) non facciano ottime berline destinate ad altri scopi.
Pagine