NEWS

Cadillac CTS-V: muscoli da vendere

22 ottobre 2015

Il debutto in Europa è previsto all’inizio del 2016 per la Cadillac CTS-V, la più potente di sempre con i suoi 649 CV.

Cadillac CTS-V: muscoli da vendere
LA PIÙ POTENTE - Debutterà in Europa a inizio 2016, con un prezzo che partirà da 102.519 euro, la Cadillac CTS-V, la più potente mai costruita nei 112 anni della casa statunitense. Di fatto, è l’alternativa a stelle e strisce alle anabolizzate berline tedesche Audi RS6, BMW M5 e Mercedes E63 AMG. Sotto il cofano ci sono 649 CV erogati dal 6.2 V8 a benzina sovralimentato, e 855 Nm di coppia. La velocità massima dichiarata è di 320 km/h; il passaggio da 0 a 100 km/h viene promesso in 3,7 s. La CTS-V sarà disponibile con carrozzeria berlina.
 
IL COFANO È IN CARBONIO - Il cambio della Cadillac CTS-V automatico con palette al volante: ha 8 marce, prevede il launch control e una modalità di funzionamento orientata ai track days (la stessa cosa si applica al controllo di stabilità), vale a dire alle estemporanee sessioni in pista. Sono molte le peculiarità della CTS-V, a partire dal cofano in fibra di carbonio che fa il paio con spoiler e diffusore posteriore; l’impianto frenante è specifico (e firmato Brembo); le sospensioni a controllo elettronico promettono una velocità di risposta superiore del 40% rispetto al passato e il controllo di stabilità. La scocca è stata irrigidita del 25% a vantaggio del comportamento stradale; i cerchi di serie sono di 19”.
 
 
TRA SPORT E AIUTI ALLA GUIDA - All’interno della della Cadillac CTS-V, sedili Recaro e vari inserti in fibra di carbonio; come aiuto alla guida, c’è un’inedita telecamera frontale per salvaguardare dagli urti l’imponente spoiler anteriore, e non mancano neppure l’assistenza al parcheggio (parallelo o perpendicolare), il controllo dell’angolo cieco e al mantenimento della carreggiata, oltre agli avvisi per evitare urti anteriori e posteriori. Per alcuni Paesi, la CTS-V prevede anche il sistema Performance Data Recorder: in pratica, la telemetria per l’uso quotidiano e in pista, con possibilità di condividere i dati sui social media. Molto completo il sistema multimediale, con supporto ad Apple CarPlay e un sistema audio multicanale.
Cadillac CTS
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
57
41
33
9
10
VOTO MEDIO
3,8
3.84
150
Aggiungi un commento
Ritratto di Flavio Pancione
23 ottobre 2015 - 09:52
7
Mi sforzo e pure non ho mai capito il senso di questi commenti, utile non utile ma cos'è?
Ritratto di RIOC
23 ottobre 2015 - 13:37
Penso sia più la voglia di non capire, che non capirlo davvero. È molto semplice come ragionamento, dove sta l'utilità di avere un cavallo da corsa per poi usarlo per trainare un carretto. Poi vedi il commento sotto il tuo è ancora più privo di senso. Non è necessario girare tutti con una panda 30, ma è più un non senso se vogliamo girare con queste auto. Qua da noi le highway americane non ci sono.
Ritratto di Flavio Pancione
23 ottobre 2015 - 16:26
7
Non c'è nessuna voglia di non capire. Il ragionamento è condivisibile. Ma sto parlando con un tassista o un tizio a cui piacciono le auto e in qualche modo è appassionato?
Ritratto di RIOC
23 ottobre 2015 - 16:46
No non faccio il tassista, ho finito direi ormai il mio ciclo lavorativo,e negli gli ultimi 16 anni di lavoro ho avuto il privilegio di lavorare per una azienda facente parte di un colosso motoristico giapponese, in una azienda di meccanica di precisione. Mi piacciono le auto, ed ho avuto nel mio piccolo un paio di alfa romeo che qualche soddisfazione me la hanno data. Ma erano tempi nei quali magari se ti trovavi nel tipico stradone in periferia e ti scappava il piede sull'acceleratore non avevi subito le forze dell'ordine li a multarti. Ora quei tempi giustamente sono passati, basti pensare che solo in questa mattinata in 30 km percorsi per recarmi in un supermercato tra polizia urbana, carabinieri polizia di stato, era un tutt'uno. Ora dimmi tu, a meno che uno non vada a correre in un circuito, cosa se ne fa di 649 cv. È più la frustrazione che altro.
Ritratto di Smiggie
24 ottobre 2015 - 18:08
In circuito con un'auto del genere? dai siamo seri... se entri in circuito con un auto di questa categoria di perculano fino a farti morire dall'imbarazzo... Non sono mica 600 e passa cavalli, spoiler e cofano in carbonio a fare un'auto sportiva! Non me ne vogliate, ma questo genere di auto è quanto di più inutile si possa trovare sul mercato... Sono buone solo per fare gli sboroni in filia al centro di Milano.
Ritratto di Subaru_Impreza
24 ottobre 2015 - 20:32
ahahahahaha non è un'auto da pista? Sboroni in centro a Milano proprio tu che hai una skoda A1 ? :'''''')
Ritratto di dragomic
23 ottobre 2015 - 10:13
1
allora giriamo tutti con la prima panda 30 cl..
Ritratto di mirko.10
23 ottobre 2015 - 14:38
2
panda 30cl? mai avuta con i sedili recaro.
Ritratto di RIOC
24 ottobre 2015 - 11:10
A non aveva i sedili recaro. Ma cavolo aveva dei sedili che erano sportivi ,c'era solo un telaio di ferro con un po di tela appoggiata sopra . Insomma una sciccheria, poi un bel due cilindri ,l'antesignano dell'attuale twin air . La ho avuta addirittura la super, una bella lavatrice con dei sedili di uno scomodo unico e una compagnia di vibrazioni che mi hanno spaccato la prostata.
Ritratto di mirko.10
24 ottobre 2015 - 14:15
2
Spetta RIOC, la super aveva dei sedili cordati imbottiti e anche posteriormente imbottiti. Con l'orologino numerini rossi incorporato nel portalampada con annesso specchietto retrovisore dava impressione di superiorità. Ammortizzatori post. A balestra, indistruttibili, e gli interni con la colorazione delle plastiche verso il marroncino e non nero ricordavano il colore degli interi di alcuni e primi modelli croma.
Pagine