Cadillac CTS-V Coupé: forza bruta all'americana

Con un motore V8 da 556 CV, la grossa coupé a stelle e strisce si trasforma in una sportiva che potrebbe impensierire (almeno sulla carta) tante gran turismo europee.

CARICA DI CAVALLI - Dopo aver presentato la nuova CTS Coupé al Salone di Los Angeles (leggi qui la news), la Cadillac svela a Detroit la sua versione “cattiva”. Denominata CTS-V, questa coupé 2+2 è spinta da un 6.2 V8 (è quello delle Corvette) sovralimentato per raggiungere una potenza di ben 556 CV, che le permette di scattare, secondo quanto dichiara la Casa, in soli 3,9 secondi da 0 a 100 km/h.

Un tempo di assoluto rilievo, vicino a quello di una “purosangue” come la Ferrari 458 Italia, considerato che la Cadillac CTS-V Coupé è lunga 479 cm e pesa in ordine di marcia quasi due tonnellate. Per far fronte alle rinvigorite prestazioni l'auto è dotata di sospensioni "attive" più rigide, impianto frenante della Brembo e di enormi pneumatici con cerchi da 19 pollici da 255/40 all'anteriore e 285/35 dietro.

 


La CTS-V Coupé propone le forme spigolose tipiche delle ultime Cadillac.

 

PREZZO DI "SALDO" - Disponibile con un cambio manuale a sei marce, o un classico automatico con lo stesso numero di rapporti, la Cadillac CTS-V Coupé ha la trazione posteriore e il differenziale autobloccante (trasferisce la coppia alla ruota che ha più tenuta).

Nata per il mercato americano, dove in sarà vendita dall'estate, la Cadillac CTS-V Coupé dovrebbe arrivare anche in Europa, Italia compresa. Il prezzo stimato di 80.000 euro la farebbe diventare una rivale, più economica, della BMW M6 e della Porche 911 Turbo.

 



Leggi l'articolo su alVolante.it