NEWS

Chery Exeed TX: in Europa non prima del 2020

31 agosto 2018

La casa cinese conferma l’arrivo nel Vecchio Continente con una suv moderna che promette di essere all'altezza della concorrenza occidentale.

Chery Exeed TX: in Europa non prima del 2020

QUALITÀ EUROPEA - Non arriverà in Europa prima del 2020 l’inedita suv della casa cinese Chery, un modello dotato di motore ibrido e studiato per essere in linea con gli standard delle auto vendute nel Vecchio Continente, dunque più curata rispetto alla media delle auto cinesi, che invece badano più alla sostanza. Lo ha rivelato il numero uno dell’azienda Chen Anning al quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine Zeitung, confermando quanto la casa cinese aveva anticipato nel settembre del 2017 al Salone di Francoforte quando presentò la Chery Exeed TX (nelle foto), il suo modello di punta che sarà venduto anche negli Stati Uniti, dov’è atteso il prossimo anno. È una suv paragonabile a Honda CR-V e Toyota Rav4 essendo lunga 466 cm.

IBRIDA E ELETTRICA - La casa cinese lavorerà sulla Chery Exeed TX con il supporto di fornitori di primo livello (la trazione integrale sarà messa a punto dalla BorgWarner) e ha dato molta importanza alla base meccanica, che infatti sarà predisposta per accogliere motori ibridi o anche elettrici. L’ibrido ricaricabile sarà composto da un benzina 1.5 da 150 CV e da un elettrico da 116 CV, in grado di muovere la Exeed TX per un massimo di 70 chilometri (e fino a 120 km/h) in modalità ad emissioni zero. La Chery ha parlato di uno spunto 0-100 km/h in 6 secondi. L’interno sarà ben rifinito e in linea con i gusti degli automobilisti europei, come dimostra il grande schermo a sfioramento di 10” a sbalzo nel cruscotto. Attraverso quest'ultimo si potrà accedere al sistema operativo sviluppato insieme al gigante di internet Baidu, che può contare su un'intelligenza artificiale in grado di comprendere i comandi vocali del guidatore per attivare varie funzioni dell'auto.

PIÙ VENDITE ALL’ESTERO - La Chery è una casa automobilistica di successo in Cina, ma deve ancora affermarsi in aree del mondo dove gli automobilisti sono più esigenti, come l’Europa e gli Stati Uniti. La Exeed TX risponde a questa esigenza e sarà un modello fondamentale nella strategia di crescita messa a punto da Chen Anning, che intende far aumentare la quota di auto vendute all’estero da circa il 25% registrato attualmente al 33%. La Chery crede molto nell’Europa e aprirà un centro di sviluppo tecnico a Francoforte, come ha anticipato il manager, dove a medio regime lavoreranno diverse centinaia di persone.

Chery Exeed TX
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
3
5
3
5
VOTO MEDIO
2,4
2.375
16
Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
31 agosto 2018 - 22:44
Se inizi a guardare video su YouTube di auto cinesi (SUV di solito) poi quando vedi un auto europea ti sembra di regredire... Prova a guardare Geely, Roewe o MG, o Traum, forse anche Chery e Zotye, gli ultimi modelli che cambiano alla velocità della luce. La Chery Tiggo5, mi sembra, nuova, proprio ieri è stata copiata per il prototipo (molto bello tra l'altro) della nuova Lada Niva del Salone di Mosca.......
Ritratto di MirtilloHSD
31 agosto 2018 - 20:52
4
Davanti mi ricorda la Outlander, dietro la Sportage, un po' ovunque Kia. No, bocciata. Non è da paragonare alla CR-V o al RAV4. La meccanica sembra buona, però non so l'affidabilità. Apprezzo che i cinesi lancino modelli eco (guardate come sono ridotte le città e gli abitanti, lì, per via dello SMOG), però non mi fiderei mai di questi marchi (Chery non è il marchio da qui provengono le DR?)
Ritratto di Giuliopedrali
31 agosto 2018 - 21:09
Si le DR più sorpassate la DR Zero, la 3, la 5 e la 6 sono delle Chery, marchio che vende molto globalmente. L'unica davvero moderna tra le DR la DR4 è derivata da una JAC, a parte a quello si le cinesi sono poco affidabili, quelle di due generazioni fa...
Ritratto di Giuliopedrali
31 agosto 2018 - 21:13
Poi sul fatto che le città cinesi siano piene di smog è vero fino ad un certo punto (guarda Milano o Roma poi...) conosco gente che in Cina c'è stata mesi e a Pechino (no Mulan) non ha vissuto una giornata di smog, sempre cielo limpido. Direte strano: da noi l'informazione è molto di parte, poi cinesi e giapponesi (turisti) stanno sempre con la mascherina sul viso anche da me: a Venezia...
Ritratto di MirtilloHSD
1 settembre 2018 - 15:57
4
La DR4 mi ricordo che, nel test di AV, presentava l'allacciamento della cintura al contrario e sbavature sulla carrozzeria. Sicuro che la Cina è a livelli di smog normali? Basta salire su un palazzo alto che vedi la distesa di nuvole, cosa che a Milano non succede. Io so di uno che è andato in Cina per 6 mesi ed è tornato con una grave patologia, non ricordo se oncologica.
Ritratto di Giuliopedrali
2 settembre 2018 - 14:07
A Milano no...
Ritratto di Metalmachine
31 agosto 2018 - 21:56
Secondo me scoppia alla seconda accensione....
Ritratto di Fr4ncesco
31 agosto 2018 - 22:02
Non male ma inutile, non aggiunge niente e non toglie niente (sul prezzo), sembra una vorrei ma non posso ma di una coreana (che comunque ci hanno messo almeno due decenni per affermarsi) per poi costare uguale magari e senza una valida rete di vendita/assistenza. Costasse 5-6-mila euro in meno la concorrenza ci potrebbe stare.
Ritratto di Giuliopedrali
31 agosto 2018 - 22:26
Be inutile, non aggiunge niente: insomma con l'ibrido, va be sarà la versione top, fa da 0 a100 in 6 secondi... Be sai per un auto confrontabile ad una Compass... Da noi ci vuole quasi una Quadrifoglio... In più già esportano il 25% della produzione se uno legge l'articolo...
Ritratto di Fr4ncesco
31 agosto 2018 - 22:32
Prestazioni nella norma per un banale motore elettrico, probabilmente improponibile come tutti per costi, autonomia e modi di ricarica. Esportazione, tipo in Indocina, Macedonia, Ecuador, da riferimento proprio...
Pagine