NEWS

Torna la Chevrolet Blazer

22 giugno 2018

Dopo anni di assenza torna la Chevrolet Blazer, che cambia completamente pelle: ora ha linee accattivanti e si ispira alla coupé Camaro.

Torna la Chevrolet Blazer

STILE RIVISTO - La Chevrolet Blazer è una delle fuoristrada più conosciute ed apprezzate negli Usa, dove è stata prodotta, in varie versioni e in milioni di esemplari, tra il 1969 e il 2005. Oggi, dopo tredici anni di assenza, lo storico nome torna su un modello del tutto inedito che sarà negli autosaloni a inizio 2019. Questa nuova Chevrolet Blazer è una suv che si discosta profondamente dalle sue antenate, grazie ad un look “stiloso” e raffinato, ispirato alla sportiva Chevrolet Camaro, che nulla ha a che fare con le goffe e squadrate linee delle edizioni precedenti.

TRAZIONE ANTERIORE O INTEGRALE - La Chevrolet Blazer 2019 ha proporzioni azzeccate, che si accompagnano a dettagli volti ad enfatizzarne il look sportivo, come la base dei vetri laterali che sale verso l’alto in corrispondenza del montante posteriore del tetto e il lunotto molto inclinato. Optional le ruote di 21”. La suv americana è basata su una meccanica a trazione anteriore o integrale e secondo quando annunciato dalla Chevrolet ha dimensioni a metà fra la suv media Equinox (misura 465 cm in lunghezza) e la grande Traverse (519 cm). A disposizione ci sarà anche la versione RS, con cerchi neri e un look più grintoso rispetto alla "base" e alla raffinata versione Premier.

INTERNO RAFFINATO - L’approccio scelto per la carrozzeria si ritrova all’interno della Chevrolet Blazer 2019, che si ispira alle altre berline e alle sportive della casa americana. Spicca infatti lo schermo a sfioramento di 8” nella consolle, tramite il quale controllare il sistema multimediale Chevrolet Infotainment 3 e gestire le funzionalità Apple CarPlay, Android Auto e la connettività a internet integrata. Non mancano inoltre la ricarica senza fili per gli smartphone e sei ingressi Usb, oltre a dotazioni più funzionali come il divano posteriore scorrevole (la Chevrolet Blazer ha 5 posti) e l’apertura senza mani del portellone: basta muovere un piede sotto il fascione per farlo aprire. 

DUE MOTORI - I motori annunciati dalla Chevrolet per la nuova Blazer sono i benzina aspirati a quattro cilindri 2.5 da 196 CV e sei cilindri 3.6 da 309 CV, abbinati entrambi a un cambio automatico a 9 marce. A richiesta si può avere la trazione integrale e il sistema Hitch Guidance, utile per allineare il gancio di traino ad un carrellino senza aver bisogno dell’assistenza di una seconda persona.

Chevrolet Blazer
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
5
10
5
3
2
VOTO MEDIO
3,5
3.52
25


Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
23 giugno 2018 - 12:47
No per niente, semplicemente sembra impossibile ma è vero, la Buick almeno 100 anni fa è stata l'auto dell'ultimo imperatore, e li si spiega la fama in Cina, del resto Buick esiste in pratica solo per la Cina. Cadillac fa le berline belle e grosse dove i cinesi fanno solo SUV (al momento...)
Ritratto di Fr4ncesco
23 giugno 2018 - 15:40
Beh, dopo anni di oppressione comunista viaggiare in Cadillac è un bel riscatto. Ricordiamoci delle manifestazioni studentesche soppresse nel sangue della storia recente. Tedesche e francesi tutto sommato ci sono da sempre in Cina, ma l'America era una cosa estremamente distante.
Ritratto di Giuliopedrali
24 giugno 2018 - 09:30
Be la Cina sogna gli USA? magari nel 1989 era vero, oggi forse è l'opposto... (oppressione comunista: parlane con un cinese: non sono occidentali, non hanno mai avuto un concetto democratico).
Ritratto di Fr4ncesco
24 giugno 2018 - 10:30
I cinesi sono più civilizzati di noi bianchi, la nostra società è degradata e senza più valori.
Ritratto di AMG
22 giugno 2018 - 20:04
Un grande ritorno, ma a parte la linea qua definita "goffa" che invece io trovo iconica, fuoristradistica e molto apprezzabile di un modello tanto consolidato nell'immagine collettiva, devo dire che la vettura in sé è mooolto diversa; l'impostazione è ben più da crossover che da fuoristrada come il modello originale. Capisco le nuove esigenze di mercato sempre più immagine che sostanza e sempre più autostrada per i suv che reali esigenze durante gli spostamenti dell'anno, e accetto che riprendano un nome di successo per marketing. L'auto comunque si ispira particolarmente alla Camaro ma lo fa abbastanza bene, ha linee aggressive ben equilibrate tra la ricerca di dinamismo e le proporzioni, begli interni con un pò di curve e tensioni nel design ma anche elementi ben lineari e di solidità come il bel volante, la qualità sembra buona per una Chevrolet. La coda dell'auto richiama un pò di Hyundai o Lexus ma è inevitabile che assomigliasse a qualcosa in qualche punto, nel complesso giudizio positivo. Ora che Opel è di PSA, un ritorno di Chevrolet sul mercato UE??? E' possibile? Perché è un marchio che avrebbe successo come si era visto quando arrivava a far concorrenza alla stessa Opel.!
Ritratto di Fr4ncesco
23 giugno 2018 - 00:08
Si è proprio un crossover questo, la rivale diretta è la Ford Edge, non è una fuoristrada come la precedente ma un SUV sportiveggiante che trae ispirazione dalla Camaro. Mi ricorda il connubio MX-5/CX-3, ovvero un SUV (chiaramente) non con la medesima base della sportiva ma con molti aspetti comuni. Personalmente però non l'avrei chiamata Blazer, ma solo il tempo ci dirà se quelli del marketing ci hanno azzeccato o meno. Tirando le somme non è un mezzo specifico, la piattaforma è monoscocca a trazione anteriore e integrale, ma ha caratteristiche interessanti.
Ritratto di Bruno91
22 giugno 2018 - 21:50
1
Effettivamente dei vecchi Blazer ha solo il nome, che comunque qua in Italia non si sono mai visti se non di molto, anzi moltissimo, rado. Chissà se sarà importata e se se ne vedranno.
Ritratto di MAXTONE
23 giugno 2018 - 10:36
1
Un amico mio lo comprò nuovo il Blazer nel 95, allora se ben ricordo, aveva il frontale del pick up Chevy S-10, era molto più bello e iconico di questo e lo riconoscevi da un km, questo se lo vedi da lontano come fai a dire di che auto si tratti in un marasma di crossover? Per me avrebbero potuto anche chiamarlo con un altro nome invece di utilizzarne uno iconico come Blazer.
Ritratto di Fr4ncesco
23 giugno 2018 - 11:22
Seguendo il trend del mercato USA il Blazer, ma anche il Bronco, declinarono a favore dei SUV che bastavano e avanzavano per la maggioranza della clientela che non necessitava di un mezzo molto specifico. L'altra invece si è riversata nei pickup che negli anni '90 sono diventati più alti e ricchi. Guardare un Silverado con hard top non è molto differente da vedere un Blazer anni '80. Il Bronco invece sarà in tutto e per tutto quello di una volta e sarà il diretto concorrente del Wrangler, ma anche la prossima Explorer avrà la trazione posteriore.
Ritratto di MAXTONE
23 giugno 2018 - 15:51
1
Infatti preferisco nettamente il modo di lavorare di Ford che quando vuole rifare un auto iconica te la rifà con fortissimi richiami al modello originario (Explorer, Mustang, Bronco, GT40) piuttosto che GM. Tra l'altro anche la Camaro, quella 2007 era perfetta, a forza di stiracchiarne le linee la stanno facendo diventare davvero un Transformer senza neanche il bisogno di trasformarsi in robot per sembrarlo. Comunque anch'io auspico il ritorno di Chevrolet in Europa perché qui era un marchio simpatico, belle auto (tranne la Orlando), ottimo rapporto qualità/prezzo e la Malibu della quale han fatto in tempo a venderne qualcuna della precedente serie, era un gran bel macchinone.
Pagine