NEWS

Una Chevrolet Camaro elettrica al SEMA 2018

30 ottobre 2018

“Sacrilegio” o futuro inevitabile per le muscle americane? La domanda sorge spontanea di fronte a questa concept eCOPO Camaro.

Una Chevrolet Camaro elettrica al SEMA 2018

RITORNA LA SIGLA COPO - Di questi tempi non è inconsueto che una casa automobilistica annunci la versione elettica di un proprio modello, ma dobbiamo ammettere che fa ancora specie vedere un “mostro” come la Chevrolet Camaro, sinonimo della “muscle car” americana per eccellenza, sfrecciare silenziosamente sui lunghi rettilinei appositamente costruiti per le gare dei potentissimi dragster. Succede però con la eCOPO Camaro Concept, annunciata dopo la presentazione al SEMA (la fiera di accessori e tuning in corso a Las Vegas) della COPO Camaro 2019, una versione della leggendaria muscle car che sembra aver abusato di steroidi e che sarà riservata solo alle competizioni sul quarto di miglio. Le versioni COPO del 2019 sono state concepite per celebrare i cinquant’anni della sigla COPO (Central Office Production Order) che venne utilizzata inizialmente nel 1969 per indicare modelli di Chevrolet Camaro particolarmente estremi e con inusuali combinazioni di optional.

SOLO UN PROTOTIPO - La eCOPO Camaro è anch’essa una concept car riservata alla pista e monta, per la prima volta su una vettura General Motors, un pacchetto di batterie capace da 800 volt. Il motore è ricavato dall’integrazione di due BorgWarner HVH 250-150, entrambi con 406 Nm di coppia, e genera una potenza di 700 CV trasmessa alle ruote posteriori. Secondo la Chevrolet la Camaro completa il quarto di miglio in meno di 9 secondi. La Chevrolet ha voluto altresì dimostrare la duttilità di una tale configurazione del motore, che nel caso specifico può essere accompagnato da qualsiasi trasmissione prodotta da General Motors, non andando ad intaccare la posizione delle altre componenti meccaniche. Le quattro batterie da 200 volt pesano 80 kg ciascuna e sono montate strategicamente al posteriore per ottimizzare il bilanciamento dei pesi e sono collegate ad un sistema elettronico che ne gestisce il voltaggio e monitora le temperature. Il sistema di gestione delle batterie ne ottimizza il trasferimento della potenza al motore e consente ricariche molto rapide, aspetto fondamentale trattandosi di una vettura da competizione teoricamente impegnata in diverse manche durante ogni giornata di gare.

Chevrolet Camaro
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
39
6
3
0
1
VOTO MEDIO
4,7
4.67347
49




Aggiungi un commento
Ritratto di money82
31 ottobre 2018 - 00:29
1
Come dicevo all’utente Rikolas, non dico che non sia piacevole un bel rombo ma oggettivamente l’auto non sta andando in quella direzione..poi fossimo circondati da auto con motoroni...al massimo si sentono i trattori diesel e te lo dice uno che abita in una città con 10.000 militari americani e 2 basi setaf...qualche rara srt, qualche mustang e qualche camaro la vedi ma sono sempre più rare rispetto a 10/15 anni fa.
Ritratto di Marco_Tst-97
31 ottobre 2018 - 00:49
Ma poi, tu ce li vedi i Pick up o i fuoristrada puri con sotto il cofano un motore elettrico? Personalmente, mi verrebbe da ridere al solo pensiero che possa succedere.
Ritratto di MAXTONE
31 ottobre 2018 - 11:43
Io sto dalla parte della razionalità. Ibrido Lexus intoccabile (è l'unico attualmente plausibile del resto) ma non si fermeranno li perché presto esordiranno con idrogeno ed elettrico, la prima sarà la UX elettrica ma poi molti modelli a seguire disporranno di più versioni: Benzina, Ibrido, Elettrico ed Idrogeno, la Limitless infatti farà da apripista a questo nuovo corso Lexus quindi come vedi non appoggio l'eliminazione del benzina, tutt'altro, io sono per la varietà di scelta ad eccezione del diesel che fortunatamente è uscito dal dizionario della Lexus già da molti anni ormai.
Ritratto di money82
31 ottobre 2018 - 18:50
1
Pick up e suv saranno destinati ad essere sempre meno dal mio punto di vista, il peso non fa bene all' autonomia delle batterie e di conseguenza si cercherà la prestazione, piuttosto che l' auto mastodontica per sopperire ad altre mancanze.
Ritratto di Marco_Tst-97
31 ottobre 2018 - 19:35
Guarda il trend e capirai che le tue sono solo congetture personali: persino le ultime elettriche sono quasi tutte SUV.
Ritratto di MAXTONE
31 ottobre 2018 - 01:17
Una cosa incredibile: Un mese fa ero alla stazione aspettando un amico che arrivava da Roma, mi parcheggia accanto una berlina diesel di segmento D nuova di pacca ho scoperto poi ma, li per li, sentendo un rumoraccio agricolo tipo diesel del 98 non ci ho fatto caso perché era notte e per nulla illuminato e ho pensato a un diesel sbidonato di anni e km però la silhouette sembrava troppo attuale per avere 20 anni così mi sono detto "ma fammi un po' vedere che auto è" così sono sceso....una sorpresa, ovviamente negativa e ovviamente non dirò ne marca né modello ma come ho già detto sopra, era una berlina di segmento D (non tedesca comunque) nuova di zecca...allucinante, sembrava un diesel di 20 anni fa dal rumore e dalle vibrazioni, proprio una caffettiera in piena regola, dunque io dovrei emozionarmi con questi "sound"?
Ritratto di Marco_Tst-97
31 ottobre 2018 - 09:25
Credo di aver capito di che auto parli, e oggettivamente si tratta di uno dei peggior diesel sul mercato come sound. Prova a sentire come canta, specialmente in accelerazione, già solo il 2.0 BMW e poi potrai dire che i diesel moderni fanno ancora un rumoraccio, perché quello che hai sentito tu in passato sarebbe stato il top dei motori diesel, oggi è uno dei peggiori se non il peggiore. Io ho una Peugeot 208 diesel e nonostante questa tipologia di motorizzazione non permetta forti allunghi, portarla a 3000/3500 giri quelle poche volte che me lo permetto è un piacere, perché quelle vibrazioni da fermo vengono tutte dimenticate e si sente solo un suono tutto sommato piacevole. Inoltre, conosco alcuni a cui piacciono motori tre cilindri e diesel perché gli ricordano i trattori di cui sono appassionati.
Ritratto di v8sound
31 ottobre 2018 - 10:37
x MAXTONE sei passato da pr LEXUS a quello delle EV? Ma non ti rendi conto di che stupidate stai scrivendo?
Ritratto di Rikolas
30 ottobre 2018 - 22:43
TRISTEZZA INFINITA! S A C R I L E G I O!!! L'elettrico sta rovinando il mondo delle auto, BASTA ADESSO!!!
Ritratto di Gianlupo
31 ottobre 2018 - 11:52
Cosa volete che conti un concept "sacrilego" di questo genere (negli USA poi, dove vendono prevalentemente pick-up V8 da 6 litri...), così come i concept delle supercar tedesche. È in Cina che si vendono più auto elettriche che in ogni altra area geografica al mondo. Nell’ultimo anno la Cina ha investito circa 21 miliardi di Euro nella produzione di auto elettriche (PRODUZIONE; non mockup del K4220 in scala 1:1). L’Occidente ne ha investiti solo 3 (Tesla a parte; da considerarsi come unicum). La vendita di auto elettriche (ossia il futuro) è ormai in Cina. L'Italia deve puntare su questo settore, pesantemente anche; ha le risorse e le competenze per farlo, fa ancora paura, può ancora essere maledettamente competitiva e dar maledettamente fastidio a molti (gruppo della Shangai Cooperation Organization escluso, naturalmente, e al quale dovrebbe semmai avvicinarsi). Junker è un alcolizzato di me..., Bruxelles non conta più una min... e l'Italia è tranquillamente in grado di far collassare tutta l'Europa, asse franco-tedesco in primis. Cosa aspettiamo a redigere un piano di sviluppo nazionale nel settore del trasporto privato (lasciando perdere FCA e gli altri pagliacci del Bilderberg; tutta gente persa)?
Pagine