NEWS

Chrysler Portal: visione del futuro

3 gennaio 2017

Al CES di Las Vegas la Chrysler presenta la concept Portal, che si propone di esplorare le tecnologie che vedremo nei prossimi anni.

Chrysler Portal: visione del futuro

INVASIONE DELL’AUTO - L’edizione 2017 del CES, l’importante rassegna annuale di Las Vegas dedicata alle novità elettroniche, passerà probabilmente alla storia come quella in cui l’automobile si è impossessata della manifestazione. Non che sistemi, giochi, dispositivi domotici siano spariti, ma non c’è dubbio che l’industria delle quattro ruote egemonizzi l’attenzione con le sue proposte di auto del futuro, controllate appunto dai congegni tecnologici d’avanguardia. Guida autonoma e interfacce uomo-macchina in primo piano.

SORPRESA FCA - La prima notizia in proposito riguarda la Chrysler, che per il CES 2017 ha preparato una concept car a motore elettrico, con dispositivi avanzati di connessione e guida autonoma. Il veicolo si chiama Chrysler Portal (nelle foto) ed è una sorta di monovolume sviluppato molto in verticale e con porte scorrevoli in modo originale per rendere più comode possibile le manovre di accesso e discesa. Lo stile è a dir poco tecnologico, ma è evidente che l’obiettivo non è stilistico ma la messa in mostra dei tanti contenuti tecnici che propone e per cui si fa notare.

AUTONOMIA AL TOP - Anzitutto il motore elettrico: per la Chrysler Portal si parla di un’autonomia di 400 chilometri e che in 20 minuti sia possibile compiere una ricarica parziale sufficiente per percorrere 240 chilometri. A proposito della guida autonoma, la Chrysler Portal si annuncia di livello 3 (sono catalogati cinque livelli) il quale prevede la presenza e l’intervento del conducente, ma per una fase successiva è programmato un sistema di livello 4, che libera ulteriormente il conducente. La guida totalmente autonoma richiede un sistema di livello 5.

EQUIPAGGIAMENTO DEL FUTURO - La Chrysler Portal è poi caratterizzata da numerose idee di equipaggiamento innovative. Una è la cosiddetta Zoned Audio, che consente agli occupanti dei posti davanti di ascoltare musica diversa senza disturbarsi a vicenda. C’è poi il notevole bagaglio di telecamere presenti sulla Portal, così da rendere possibili funzioni finora inedite, come quella del a bordo selfie oppure quella del riconoscimento facciale e vocale, così che il sistema possa regolare ogni cosa secondo le preferenze di chi è a bordo, senza che sia richiesta alcuna regolazione manuale

COLLABORAZIONE CON LA PANASONIC - La Fiat Chrysler Automobiles ha sviluppato il progetto della Portal in collaborazione con la Panasonic, azienda all'avanguardia nella produzione delle batterie per le auto elettriche. Batterie agli ioni di litio da 100 kWh che si trovano nel "pavimento" della vettura e garantiscono un'autonomia di oltre 400 km.

Aggiungi un commento
3 gennaio 2017 - 16:56
Beh, quello è un prototipo parecchio enfatizzato, in realtà dovrebbe derivare dalla base allungata del Cherokee da cui dovrebbe derivare anche una versione Dodge.
3 gennaio 2017 - 16:57
E probabilmente Fiat in sostituzione del Freemont.
Ritratto di Luc_1957
3 gennaio 2017 - 17:05
... direi che forse non sostituisce nulla. E un esperimento di immaginazione, ma concreto. Molto. Un concept che darà vita a più di un prodotto... magari non proprio domani.
Ritratto di Gianluigi74
3 gennaio 2017 - 18:22
la macchina è una pacifica modificata quindi a parte le estremizzazioni tipiche dei prototipi può andare in produzioni in tempi rapidi, tant'è che su su repubblica.it danno la notizia della messa in produzione a partire da fine anno. Una ricarica di 20 minuti per 400 km di autonomia è notevole. Se confermata è un gran passo in avanti per FCA Un solo grande balzo per eliminare il gap con tesla e co. C'è chi dice che da noi non si fa ricerca e sviluppo e poi compra vag ... mah
Ritratto di v8sound
3 gennaio 2017 - 19:12
A parte che l'articolo riporta 20 minuti per una ricarica parziale che permette di percorrere 240 km, mentre i 400 km sono riferiti all'autonomia complessiva, si faccia spiegare con quanti kW deve essere alimentata la colonnina di ricarica per effettuare l'operazione in tempi così stretti...
Ritratto di Giuss
3 gennaio 2017 - 19:18
Da non amante dei designs futuristici devo dire che mi piace più questa della Pacifica, peccato che questo concept serva più per delineare progetti futuri tecnologici piuttosto che stilistici.
Ritratto di Blade Runner
4 gennaio 2017 - 11:10
Fatta apposta per il CES
Ritratto di caronte
28 gennaio 2017 - 15:26
Per me dal punto di vista stilistico deve cambiare ma per quando riguarda la tecnologia è perfetta anche se sono contrario alla guida autonoma non bisogna avere troppo distacco dai concorrenti e poi ce la collaborazione con un colosso tecnologico che ha avuto il suo peso infatti io lo sempre ribadito che la tecnologia elettrica per avere uno sviluppo maggiore per la crescita di questa tecnologia la strada migliore è la collaborazione con altri costruttori.