NEWS

“Paparazzata” la nuova Chrysler 300C

5 novembre 2010

Mantiene le proporzioni del vecchio modello, ma ha un aspetto più elegante. Servirà da base per l'erede della Lancia Thesis, che dovrebbe essere presentata al prossimo Salone di Ginevra.

SI MOSTRA “NUDA” - Quelle che vi mostriamo sono le prime immagini senza camuffature della nuova Chrysler 300C pubblicate sul blog americano Autoblog.com. La nuova berlina della Chrysler è stata sorpresa durante delle riprese per un video promozionale, dato l'imminente debutto: dovrebbe essere presentata al Salone di Los Angeles, in programma dal 18 al 28 novembre o, al più tardi, a quello di Detroit, a gennaio 2011.

Chrysler 300c 2011 spy 07
La nuova Chrysler 300C mantiene l'aspetto imponente e le forme "squadrate" del posteriore, come il vecchio modello.


ASPETTO IMPONENTE
- La nuova Chrysler 300C mantiene le proporzioni dell'attuale modello, che è lunga 502 cm, ma si presenta “ingentilita” nel frontale e nella coda. La mascherina cromata è caratterizzata da listelli orizzontali e i fari, con luci diurne a led, hanno una forma meno “squadrata”. La coda cambia meno: i fanali sono sempre a sviluppo verticale, e restano idealmente uniti da una vistosa cromatura nella parte superiore del paraurti. D'altra parte, le cromature sulla nuova Chrysler 300C non mancano: sono presenti sulle calotte degli specchietti, sulle maniglie porta e nella cornice dei finestrini. E, abbinate al colore nero della carrozzeria del modello sorpreso, donano all'auto un aspetto elegante.

chrysler_300c_spy2.jpg
Questa "slide" presentata durante il Salone di New York, "svela" come potrebbero essere gli interni della nuova Chrysler 300C.


MOTORI AMERICANI
- La nuova Chrysler 300C dovrebbe utilizzare il nuovo 3.6 V6 Pentastar e il 5.7 V8 “affinato” per ridurre consumi ed emissioni di CO2, abbinati a un cambio automatico a sei rapporti. La trazione è posteriore ma, secondo le indiscrezioni, dovrebbe esserci anche una versione a quattro ruote motrici.

DIVENTA LANCIA - Oltre ad essere fondamentale per il rilancio della Chrysler negli Usa, la nuova 300C desta molto interesse anche per l'Europa: come previsto dal piano del gruppo Fiat, da questo modello sarà derivata anche l'erede della Lancia Thesis: dovrebbe essere presentata al Salone di Ginevra del marzo 2011, avere uno stile diverso e utilizzare motori del gruppo Fiat, diesel inclusi, più adatti al nostro mercato.

Chrysler 300 C
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
3
0
2
0
1
VOTO MEDIO
3,7
3.666665
6
Aggiungi un commento
Ritratto di 16
6 novembre 2010 - 19:49
e sarebbe????
Ritratto di volvo96
7 novembre 2010 - 15:47
hai perfettamente ragione le giapponesi sono l'esempio vai sul configuratore della audi della mercedes della bmw e prendi una versione che ti piace e falla con tutti gli optional: una giapponese tutto quello lo ha anche saab e volvo comunque sono abbastanza complete infatti se prendi una volvo s80 t6awd geartronic e una mercedes classe e 350 4 matic avantgarde lo vedi: la potenza di mercedes è minore ( 272cv vontro 304) poi alla mercedes devi aggiungere optional che sulla volvo sono di serie e costa di meno la volvo se poi la s80 la lasci cosi ha 1 prezzo di soli 2000 euro maggiori ma la tedesca non ha neanke l'aquipaggiamento della svedese
Ritratto di manuel12
7 novembre 2010 - 18:38
2
la nuova 300c e bella sembra il vecchio modello rintoccato al frontale e un po il posteriore e la nuova thesis deve essere diversa dalla 300c e non e che la devono copiare tutto.
Ritratto di PFCGBS
7 novembre 2010 - 18:50
Aspettiamo con ansia una nuova Thesis, sono stufo di vedere ammiraglie tedesche in giro...
Ritratto di gsalmy
9 novembre 2010 - 23:04
e perchè non anche una nuova alfa 6?! :D
Ritratto di PFCGBS
10 novembre 2010 - 01:52
Non che l'alfa 6 fosse proprio una garanzia di affidabilità e prestazioni, però un'ammiraglia che ne ricordi vagamente la linea con quei fari tondi e quel muso aggressivo (oggi si vede ancora purtroppo solo qualche vecchia bmw proprio con quei fari) mi farebbe impazzire sarebbe un qualcosa di stupendo. Anche se la vedo un pò impossibile dato che ormai l'alfa ha chiaramente linee del tutto diverse, vedremo che combinano con la Giulia, l'importante è avere una grossa berlina italiana che non abbia nulla da invidiare alle concorrenti.
Ritratto di gsalmy
10 novembre 2010 - 14:06
io parlavo della 6 perchè ha avuto uno stile tale cha ha influenzato generazioni di bmw fino a non troppo tempo fa... poi fare di questi ragionamenti con uno che ha la mascherina di una 164 come immagine personale... beh... son soddisfazioni XD
Ritratto di PFCGBS
12 novembre 2010 - 10:25
Ma infatti te l'ho scritto su che il frontale della prima serie di alfa sei era una figata ;), la 164 è sulla foto perchè quado ero piccolo ne aveva una mio padre ed è stato amore a prima vista =)
Ritratto di bugatti veyron
7 novembre 2010 - 20:48
mi sembra ancora troppo "americana" per poter essere venduta con il marchio Lancia...speriamo in profonde modifiche e anche che questa erede della Thesis sia una valida rivale delle tedesche
Ritratto di dalliob
9 novembre 2010 - 13:42
nn penso ke un 3.6 e un 5.7 avrebbero molto sucesso in italia, questi motori sn adatti x gli states, non per l'italia ! sono motori ke fanno il 3 a litro ! dovrebbero studiare nuove motorizzazioni per l'europa !
Pagine