NEWS

Chrysler 300C: ecco com'è fatta

06 dicembre 2010

La nuova berlina americana sarà presentata a gennaio al Salone di Detroit. Nel prossimo autunno arriverà in Italia, ma con il marchio Lancia: sarà l'erede della Thesis.

UN “ANTIPASTO” - Il debutto della Chrysler 300C si avvicina, essendo previsto per il Salone di Detroit a gennaio, e Iniziano a circolare le prime immagini del modello definitivo che, curiosamente, non arrivano dalla stessa Chrysler, ma sono state divulgate in anteprima dal sito Motor Trend (ve le riproponiamo tutte nella "Galleria fotografica").

chrysler_300c_2011_2010_12_34.jpg

DUE MOTORI A BENZINA - Ormai, la nuova Chrysler 300C non ha quasi più segreti: nell'ultimo periodo è stata sorpresa durante delle riprese per un video promozionale (qui la news) e da un nostro lettore in Italia che ne avevamo mostrato anche gli interni (qui per saperne di più). La grossa berlina americana sarà in vendita negli Usa nei primi mesi del 2011 con due motori, il 3.6 V6 Pentastar da 284 CV e il 5.7 V8 Hemi, abbinati a un nuovo cambio automatico e alla trazione posteriore. Per il mercato Nord Americano, inoltre, sarà disponibile anche una versione a quattro ruote motrici. Secondo Motor Trend, diversamente da quanto avviene per la serie attuale, per la nuova generazione non sarebbe prevista una versione famigliare della Chrysler 300C.

Chrysler 300c 2011 2010 12 18

DIVENTA UNA LANCIA - Con un aspetto massiccio, evoluzione di quello dell'attuale modello, la nuova Chrysler 300C arriverà anche in Italia con il marchio Lancia. Secondo le indiscrezioni, l'erede della Thesis si differenzierà solo per la mascherina con il classico scudo della Lancia e pochi altri dettagli. Affianco al motore 3.6 V6 a benzina ci saranno anche i più potenti motori turbodiesel del gruppo Fiat. La nuova berlina Lancia sarà in vendita dal prossimo autunno.

Chrysler 300C
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
3
0
2
0
1
VOTO MEDIO
3,7
3.666665
6




Aggiungi un commento
Ritratto di gsalmy
7 dicembre 2010 - 08:35
Che piaccia o meno sono faccende personali, roba di gusti. Non si possono certamente discutere. In compenso ribadisco la QUALITÀ della vettura di base: trattasi di ammodernamento di collaudato ed efficiente pianale mercedes con l'aggiunta di motori usa (HEMI e pentastar) e di qualche diesel (in futuro, italiani?). Sulla qualità delle finiture molto probabilmente hanno ragione quelli che dicono che non saranno eccelse, a meno che non le si dia in mano seriamente all'industria italiana e a poltrona frau, storico patner della Lancia.
Ritratto di panco89
6 dicembre 2010 - 13:16
Cosa ho letto??la thesis si differenzierà per lo scudo lancia e pochi altri dettagli???Un'ammiraglia lancia non può essere così massiccia e avere degli interni così anonimi e di basso livello.....che tristezza... La comprerei crysler, ma non la comprerei mai lancia!
Ritratto di tryphon
6 dicembre 2010 - 15:25
Ti sei scordato la Flaminia? Mi pare che questa 300C possa egregiamente fornire alla Lancia una berlina di rappresentanza come la vecchia, gloriosa Flaminia.
Ritratto di armyfolly
6 dicembre 2010 - 13:19
MI PIACE UN PO' MENO IL POSTERIORE...
Ritratto di Fulvia72
6 dicembre 2010 - 13:27
Vorrei capire due cose: questa 300C ha la trazione posteriore, giusto? Se sì, qualcuno mi può spiegare cosa c'entra con la Lancia, che della trazione anteriore ha fatto una bandiera? Non sarebbe più adatta all'Alfa? E poi, mi auguro che come aspetto la versione Lancia sia molto diversa da questa anonima berlina tutta spigoli
Ritratto di bravehearth
6 dicembre 2010 - 13:41
... e la vendono come Giulia. Poi voglio vedere gli alfisti cosa dicono!
Ritratto di hotdog
6 dicembre 2010 - 13:34
Oltre all'Alfa Romeo Marchionne dovrebbe vendere pure la Lancia alla Volkswagen. Se per la Fiat, integrazione tra i marchi vuole dire prendere un modello e cambiare solo la calandra allora non ci siamo: così si ammazza un marchio prestigioso come quello della Lancia. Ma è possibile che non si possa fare niente di meglio?! Non è per tirare in ballo sempre i tedeschi, ma alla volkswagen hanno dismostrato come si fa: per abbattere i costi di produzione hanno preso lo stesso pianale e parte della componentistica e hanno costruito 4 auto completamente DIVERSE: VW Polo, Seat Ibiza, Skoda Fabia e Audi A1. FIAT IMPARA DAI TEDESCHI OPPURE VENDI TUTTO, che per noi che poi dobbiamo comprarle le auto, è meglio!
Ritratto di armyfolly
6 dicembre 2010 - 13:47
STA NEL FATTO CHE NOI CONSUMATORI POSSIAMO SCEGLIERE E COMPRARE IL PRODOTTO CHE PIU' CI PIACE TRA UNA VASTA SCELTA...QUINDI COMPRA DIRETTAMENTE UN' ALTRA AUTO, COSA IMPORTA SE FIAT SA FARE O NO?? SE CI PENSI BENE NON E' CHE PUOI GIUDICARE IL LORO OPERATO, LO POTRAI FARE FORSE TRA 10-15 ANNI, SONO POCHI I DATI DI CUI DISPONIAMO OGGI... POI LEGGO COSE ASSURDE TIPO LA STORIA DEL MARCHIO, LA TRAZIONE ANTERIORE LA TIENE QUELLO, LA POSTERIORE QUELL' ALTRO...MA COSA IMPORTA?? LA STORIA E' FATTA PER ESSERE CAMBIATA, L'EVOLUZIONE E' FONDAMENTALE...UN PO' DI TEMPO FA ERAVAMO MOLTO SIMILI A DELLE SCIMMIE...POI PURTROPPO O PER FORTUNA CI SIAMO EVOLUTI...BEH COSI VA IL MONDO, E CHI PUO' DIRE SE FORSE NON ERAVAMO TUTTI PIU' FELICI DA SCIMMIE...QUINDI ABBIAMO LA GRANDE POSSIBILITA' DI SCEGLIERE I NOSTRI PRODOTTI, LIMITIAMOCI A QUELLO...E' IMPORTANTE ALLA FINE LE VENDITE SONO UNO DEI SEGNALI PIU' IMPORTANTI PER UN'AZIENDA PER CAPIRE SE CAMBIARE, CHIUDERE O CONTINUARE COSI...
Ritratto di maverick2010
6 dicembre 2010 - 13:47
GIUSTISSIMO I TEDESCHI HANNO UN GRANDE SPIRITO DI NAZIONALISMO E SANNO DIVERSIFICARE I MODELLI PER LE VARIE CASE DEL GRUPPO..........QUESTI ITALIANI SANNO SOLO COPIARE E FARE I FRONTALI DIVERSI E MENO MALE CHE SIAMO I MAESTRI DELLO STILE.....AMERICANO
Ritratto di DaveK1982
6 dicembre 2010 - 14:10
7
le auto che citi sono uguali eccetto l'estetica, guardando i prezzi una ibiza costa molto meno di una polo ma hanno stesso motore stessa meccanica e stessi accessori! La A1 sinceramente ha come unico punto forte rispetto alla concorrente mini di essere un poco più grande e basta ed esteticamente è molto più brutta (e costa perfino di più!). La seat sta andando talmente male in questi anni che è stata surclassata in casa dalla skoda. In più per esempio la seat exeo deriva della vecchia audi a4 (neanche da quella attuale ma da quella fuori produzione) e le assomiglia decisamente più del dovuto. Secondo me non è tutto oro quello che luccica e seat e alfa sarebbero entrambi marchi votati alla sportività in teoria, non so proprio se riuscirebbero a fare un buon lavoro su entrambi. E in ogni caso non tornerebbe la trazione posteriore che sarebbe il fiore all'occhiello di un marchio come alfa. Detto questo neanche a me piace questa mentalità globalizzata che fiat come volkswagen come un po' tutti gli altri stanno mettendo in pratica, pensa che adesso perfino bmw e mercedes stanno prendendo accordi per risparmiare sui costi di produzione di alcuni pezzi (e questo è proprio il colmo visto quanto fanno pagare le loro auto!), ma ho paura che d'ora in poi andrà sempre più in questa direzione purtroppo.
Pagine