NEWS

Chrysler 300C: ecco com'è fatta

06 dicembre 2010

La nuova berlina americana sarà presentata a gennaio al Salone di Detroit. Nel prossimo autunno arriverà in Italia, ma con il marchio Lancia: sarà l'erede della Thesis.

UN “ANTIPASTO” - Il debutto della Chrysler 300C si avvicina, essendo previsto per il Salone di Detroit a gennaio, e Iniziano a circolare le prime immagini del modello definitivo che, curiosamente, non arrivano dalla stessa Chrysler, ma sono state divulgate in anteprima dal sito Motor Trend (ve le riproponiamo tutte nella "Galleria fotografica").

chrysler_300c_2011_2010_12_34.jpg

DUE MOTORI A BENZINA - Ormai, la nuova Chrysler 300C non ha quasi più segreti: nell'ultimo periodo è stata sorpresa durante delle riprese per un video promozionale (qui la news) e da un nostro lettore in Italia che ne avevamo mostrato anche gli interni (qui per saperne di più). La grossa berlina americana sarà in vendita negli Usa nei primi mesi del 2011 con due motori, il 3.6 V6 Pentastar da 284 CV e il 5.7 V8 Hemi, abbinati a un nuovo cambio automatico e alla trazione posteriore. Per il mercato Nord Americano, inoltre, sarà disponibile anche una versione a quattro ruote motrici. Secondo Motor Trend, diversamente da quanto avviene per la serie attuale, per la nuova generazione non sarebbe prevista una versione famigliare della Chrysler 300C.

Chrysler 300c 2011 2010 12 18

DIVENTA UNA LANCIA - Con un aspetto massiccio, evoluzione di quello dell'attuale modello, la nuova Chrysler 300C arriverà anche in Italia con il marchio Lancia. Secondo le indiscrezioni, l'erede della Thesis si differenzierà solo per la mascherina con il classico scudo della Lancia e pochi altri dettagli. Affianco al motore 3.6 V6 a benzina ci saranno anche i più potenti motori turbodiesel del gruppo Fiat. La nuova berlina Lancia sarà in vendita dal prossimo autunno.

Chrysler 300C
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
3
0
2
0
1
VOTO MEDIO
3,7
3.666665
6




Aggiungi un commento
Ritratto di vito ghionna
7 dicembre 2010 - 20:46
speriamo che sia piu' affidabile della nuova croma.....
Ritratto di TheNico
8 dicembre 2010 - 12:45
Non è brutta, la vedo molto americana e quindi adatta al marchio che porta ora, ma non riesco a capacitarmi come possa essere venduta sotto nome di Lancia. Non perché brutta o pessima, ma perché non sembra rientrare nel suo stile. Forse con una linea più slanciata risulterebbe decisamente più simile alla sua antenata Thesis (esteticamente bella e unica)
Ritratto di herm52
12 dicembre 2010 - 17:27
Ma sentite un po’… se, come scrivono "la Lancia di una volta non c’è più e mai più ci sarà” a quale scopo Marchionne e company ci vogliono propinare un’autovettura battezzata proprio con un nome legato alla Lancia, che per noi Italiani è simbolo di eleganza? Forse come zuccherino per un prodotto che è assai poco apetibile eticamente e tecnologicamente visto anche che con il nome Chrysler in Italia e in Europa ha venduto poco o niente? Ma veramente le menti eccelse che attorniano Marchionne pensano che noi Italiani siamo così stupidi? Ma se veramente Marchionne e company pensano di proporci un prodotto valido perchè non hanno avuto il coraggio di lasciare il nome originale della Chrysler. Ad esempio la Lamborghini le Bugatti sono state acquistate da Volkswagen ma hanno mantenuto la loro identità ingegneristica e di design.
Pagine