NEWS

La Chrysler va a gonfie vele

31 luglio 2012

Presentati i risultati del secondo trimestre: le vendite sono cresciute del 20% e l'utile netto del 141%. E con l'inizio della commercializzazione della Dodge Dart, i prossimi mesi si annunciano ancora migliori.

MERCATO E VENDITE IN CRESCITA - Se la Fiat sembra affondare sempre più, ben altro andamento registra la Chrysler (nella foto la sede nei pressi di Detroit). Il colosso americano, controllato dal gruppo torinese per il 61,8%, ha chiuso anche il secondo trimestre dell'anno in crescendo. Forte del mercato “a stelle e strisce” in crescita del 24% rispetto al 2011, da aprile a giugno 2012, la Chrysler ha venduto 582.000 vetture, il 20% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, incrementando la sua quota di mercato, passata dal 10,6 all'11,2%.

IN LINEA CON LE PREVISIONI - Un risultato positivo che si riflette sui conti del gruppo americano: nel secondo trimestre i ricavi sono saliti del 23% a 16,8 miliardi di dollari, mentre l'utile netto è stato di 436 milioni, ben il 141% in più rispetto agli stessi tre mesi del 2011. Si tratta di numeri in linea con le previsioni per il 2012 della casa di Detroit, che conta di chiudere l'anno con ricavi per circa 65 miliardi di dollari e un utile netto di circa 1,5 miliardi.

SI PUNTA SULLA DART - I prossimi mesi della Chrysler potrebbero essere ancora più positivi grazie all'inizio della commercializzazione negli Usa della nuova Dodge Dart: ha prezzi che partono da meno di 16.000 dollari, l'equivalente di circa 13.000 euro al cambio attuale. Primo modello a essere nato dalla completa integrazione con il gruppo Fiat, con la Dart il gruppo Chrysler punta a rilanciare la sua immagine di costruttore di auto di qualità (leggi qui la news) e conquistare una larga fetta di mercato facendo concorrenza a modelli come Honda Civic, Ford Focus, Toyota Corolla e Chevrolet Cruze.





Aggiungi un commento
Ritratto di wiliams
31 luglio 2012 - 18:04
Le tue affermazioni non trovano riscontro da nessuna parte,come fai a dire certe cose???Sei sicuro che FIAT sta lasciando l ITALIA???Sei sicuro che stanno chiudendo tutti gli stabilimenti FIAT in ITALIA????Come fai a dire che di italiano cè solo il marchio???La PANDA dove la fanno secondo te????E la GIULIETTA e la DELTA???E la PUNTO e la MITO dove vengono prodotte???E la BRAVO dove la fanno????Mi sa che di auto prodotte in ITALIA ce ne siano ancora.A chi giova comprare italiano????E a comprare auto straniere a chi giova secondo te????Anche se un auto del GRUPPO FIAT viene fabbricata all estero è pur sempre un auto di un marchio italiano,anche l attuale NISSAN MICRA non viene prodotta in GIAPPONE ma in INDIA,allora cosa vuole dire, che la MICRA è un auto indiana???Anche alcuni SUV AUDI vengono fabbricati solo in SPAGNA,allora AUDI e' spagnola????Non credo proprio.E' inevitabile che oggi tutte le aziende producono alcuni modelli di auto al di fuori dei propri confini nazionali,se CHRYSLER va bene e se compriamo anche auto del GRUPPO FIAT fabbricate all estero ne giova anche l ITALIA,perchè in questo modo alla fine si possono mandare avanti anche gli stabilimenti italiani,ma se le persone ad esempio non comprano una YPSILON perchè è fabbricata in POLONIA,allora FIAT non guadagna e bay bay stabilimenti italiani.
Ritratto di Porsche
31 luglio 2012 - 18:06
infatti è così, Fiat è in rosso. Fino a che Crysler non è 100% di Fiat, non si possono prendere i soldi che essa fa. l'indebitamento di Fiat intanto sale.....
Ritratto di lucios
1 agosto 2012 - 11:37
4
....sapere queste notizie. con la situazione che abbiamo qui in italia, non fa altro che inasprire gli animi......Termini Imerese, Ufita, ed altri......che vantaggi hanno da queste cose? E' come sapere che VW o altri marchi fanno utili........e a noi???
Ritratto di selectronic
31 luglio 2012 - 17:36
mi fa piacere,evidentemente il caro maglioncino qualcosa di finanza la capisce,altrimenti nn avrebbe dato questi risultati...chissà se riuscirà a fare lo stesso con la casa madre...aspetteremo...d'altronde,dio nn fece l'eden tutto in 1 giorno...
Ritratto di wiliams
31 luglio 2012 - 17:36
Questo risultato della CHRYSLER è molto positivo,in questo modo FIAT ha le spalle coperte,bisogna anche dire che negli USA il mercato dell auto non è in profonda crisi come in EUROPA e soprattutto in ITALIA.
Ritratto di selectronic
31 luglio 2012 - 17:51
hai ragione,speriamo ne facciano buon uso dei soldi che guadagnano...ormai in italia,pochi si posson permettere auto nuova...e chi riesce nn compra italiano purtroppo..
Ritratto di Porsche
31 luglio 2012 - 17:55
Fiat è in rosso, e vende le auto in rosso, in tutti i sensi. Poi si dice che la panda vende. Senza parole.
Ritratto di wiliams
31 luglio 2012 - 18:15
Anche OPEL è in rosso,e da ben 10 anni!!!!!E questo nonostante sia tedesca e nonostante la marea di modelli nuovi di zecca presentati in questi ultimi 2 anni.Il rosso di FIAT non è causato dalla PANDA,ma dal crollo delle vendite del mercato interno,non per colpa della FIAT o di MARCHIONNE,ma a causa di una crisi economica senza precedenti,che sta colpendo soprattutto il nostro Paese,si stima che il mese di luglio in ITALIA verranno immatricolate il 30% in meno di auto nuove,forse il dato definitivo sarà meno drammatico,ma questo solo grazie alle KM zero degli ultimi 3-4 giorni del mese.Anche le tedesche in ITALIA sono crollate,vedrai a breve i dati di vendite.....
Ritratto di Porsche
31 luglio 2012 - 18:24
Opel è tedesca ma è controllata dal branco di incapaci degli americani di GM, falliti prima, falliti con Obama accanto, nulla è cambiato. Male ha fatto il cancelliere Merkel a lasciarla a loro. (evidentemente non può andare contro la legge, mica è in italia.....). A parte questo, io non sono mica contento sai ? Il problema è che tanta felicità in giro, quando io vedo solo nero. E non è questione di ottimismo, ma il fatto che le notizie sono sempre mezze, e mal date. Non ho capito sinceramente questo a chi giova. Se Fiat fa sconti, e pesanti anche, la cosa non è proprio bella. Questo fa seguito alle sparate di Marchionne contro Vw di giorni fà.
Ritratto di IloveDR
31 luglio 2012 - 17:57
4
...Chrysler stava fallendo, arriva per magia Maglioncino Sudato e nel giro di pochi mesi, senza nuovi modelli fa utili da tutte le parti...c'è qualcosa che non torna...sembra la favola di un film americano degli anni 50...VW ci ha messo quasi dieci anni per riprendersi e con un'infinità di nuovi modelli (o presunti tali)...
Pagine