Citroën C-Aircross: prefigura l'erede della C3 Picasso

La casa francese è una delle poche senza un crossover compatto. Lo avrà nel 2017, traducendo in serie il prototipo C-Aircross.

PIÙ LUNGA E ALTA - La Citroën metterà in vendita entro fine 2017 la sua prima crossover di taglia contenuta, avversaria delle Peugeot 2008 e Renault Captur nella categoria riservata alle vetture di lunghezza inferiore a 420 cm. Il modello riprenderà le fattezze della Citroën C-Aircross Concept, esposto qui al Salone di Ginevra, che prefigura in maniera accurata le linee dell’auto che vedremo nelle concessionarie, che andrà a sostituire la C3 Picasso. Il nuovo modello si rifà alla recente C3 e ne riprende la maggior parte degli elementi di stile, come la sottile mascherina anteriore, i fari incassati nello scudo o le grosse protezioni a contrasto sulle fiancate, gli Airbumb, che proteggono la carrozzeria dagli urti accidentali in fase di parcheggio. La Citroën C-Aircross Concept misura in lunghezza 415 cm e ha dimensioni superiori rispetto alla C3, più corta di 15 cm e più bassa di 16.

PLANCIA ESSENZIALE - L’aspetto sbarazzino e anticonvenzionale della Citroën C-Aircross Concept viene sottolineato da alcuni particolari, che non saranno però ripresi dalla vettura definitiva: le portiere posteriori, ad esempio, che sulla Concept si aprirono controvento sulla C3 Aircross di serie saranno tradizionali. Non mancano poi dettagli in voga su automobili di questa categoria, a partire dalle appendici a contrasto sui passaruota o dalle barre sul tetto, che conferiscono all’auto un’immagine più decisa e accattivante. La plancia ha un aspetto pulito e minimale, complice la distribuzione degli strumenti in senso orizzontale: lo schermo centrale misura 12 pollici ed è quasi del tutto privo di cornici, il quadro strumenti viene rimpiazzato da un pannello digitale e il grande incavo svolge la funzione di portaoggetti, in maniera analoga alla storica 2 CV.



Leggi l'articolo su alVolante.it