NEWS

Commerciali Fiat: novità per Talento e Fiorino

17 giugno 2016

Nella gmma della Fiat Professional arriva il nuovo Talento, mentre il Fiorino ricevere una serie di aggiornamenti all’estetica

Commerciali Fiat: novità per Talento e Fiorino

REALTÀ SOLIDA - Gli investimenti sostenuti per i marchi Alfa Romeo, Fiat e Maserati testimoniano l’impegno della FCA nel rilanciare alcune fra le proprie attività, tornate nuovamente competitive nei confronti della concorrenza diretta: la Giulia riporta il Biscione a sfidare ad armi pari le berline tedesche, mentre la Tipo fornisce solidità e concretezza ad un prezzo molto vantaggioso. Nel frattempo il gruppo non ha diminuito le risorse indirizzate ad una fra le sue divisioni più solide e allo stesso tempo meno di richiamo, la Fiat Professional, specializzata in veicoli da lavoro e nelle rispettive versioni per il trasporto passeggeri: della sua gamma fanno parte il Fiorino, il Doblò Cargo, il Talento, il Ducato e il Fullback.

RICCHE PERSONALIZZAZIONI - La Fiat Professional ha chiuso il 2015 vendendo il 10% in più a livello mondiale (1.152.000 unità) e offre una gamma del tutto rinnovata, dove il veicolo meno recente (il Ducato) ha solo due anni. Le varianti rinnovate degli altri modelli sono state presentate nei giorni scorsi a Torino e introducono migliorie sotto il profilo dell’estetica, dell’equipaggiamento e dei motori, destinate secondo l’azienda a migliorare i risultati di vendita previsti nel 2016. Il comune denominatore fra tutti i mezzi è l’amplissima varietà di personalizzazioni offerte: il Ducato ad esempio può essere ordinato in oltre 10.000 varianti di carrozzeria, ottenibili combinando varie soluzioni di carrozzeria, telaio, motore o meccanica.

FIORINO RIVISTO - Il Fiat Fiorino (foto qui sopra) rimane un veicolo indicato per la città, dalla lunghezza relativamente contenuta (396 cm) ma adatto in ogni caso per trasportare anche oggetti molto ingombranti e pesanti: il vano di carico ha una capacità di 2,8 metri cubi e può ospitare fino a 660 chili di merci. Gli stilisti della Fiat Professional hanno ridisegnato il paraurti anteriore, le coppe ruota ed i cerchi in lega (entrambi da 15 pollici), i fari anteriori e vari dettagli interni, incrementando la sensazione di qualità: il nuovo volante può integrare i comandi della radio e viene proposto in opzione con rivestimento in pelle, la strumentazione ha una grafica rinnovata e nella plancia si trova ora un nuovo cassettino portaoggetti. Il sistema multimediale si avvale di uno schermo ampio 5 pollici, di tipo touch, che integra la connessione bluetooth, gli ingressi usb e aux e la navigazione satellitare (optional). Il Fiorino può essere ordinato nelle versioni commerciale a due posti (Cargo) o a cinque posti (Combi), negli allestimenti base, SX e Adventure e con quattro motori: il benzina 1.4 sviluppa 77 CV, il 1.3 a gasolio produce 80 CV o 95 CV e il 1.4 a metano eroga 70 CV. E’ in vendita a partire da 12.060 euro (prezzo detax).

DOBLÒ CARGO - Il Fiat Doblò Cargo (foto qui sopra) ha ricevuto l’ultimo aggiornamento nel 2015 e si conferma un veicolo molto funzionale, dal buon comportamento su strada e personalizzabile in maniera estesa: può essere ordinato in due varianti di altezza, due di lunghezza (440 cm o 476 cm), due misure di passo e in quattro tipi di carrozzeria, ovvero la Cargo (a due/tre posti), la Combi (a cinque posti), la Cabinato (solo abitacolo) o la Workup, dove nella sezione posteriore è ricavato un pianale con sponde ribaltabili. La variante più capace trasporta fino ad 1 tonnellata e 5,4 metri cubi. Il Doblò offre una moltitudine di vani portaoggetti nell’abitacolo e consente ad esempio di ripiegare il sedile anteriore centrale, in maniera da trasformarlo in portadocumenti. Il sistema multimediale Uconnect si avvale di uno schermo touch ampio 5 pollici. E’ lo stesso sistema già montato su numerose vetture del gruppo FCA, che include le funzioni di radio digitale, lettura dei messaggi di testo, controllo dei consumi e la navigazione satellitare. Nel listino sono presenti il benzina 1.4 (95 CV e 120 CV) e i diesel 1.3, 1.6 e 2.0, accreditati rispettivamente di 90 CV, 105 CV e 135 CV. I prezzi detax partono da 12.600 euro.

TALENTO - La Fiat Professional ha deciso quest’anno di mandare in pensione lo Scudo e sostituirlo con un veicolo del tutto nuovo, il Talento (foto qui sopra), che riprende una denominazione già utilizzata fra il 1989 ed il 1994: allora il Talento era una variante a passo corto del Ducato, mentre oggi è una riadattamento del Renault Trafic. Le due aziende hanno stretto tempo fa un accordo specifico e danno origine ad una delle tante collaborazioni nel settore dei veicoli commerciali, tutte finalizzate alle riduzione dei costi e allo sfruttamento degli impianti produttivi. Il Talento si posiziona fra il Doblò e il Ducato. E’ disponibile in due varianti di altezza, passo o lunghezza (500 cm o 540 cm). La variante passeggeri arriva ad offrire nove sedili e il suo vano di carico può accogliere oggetti lunghi fino a 415 cm, mentre la volumetria massima raggiunge gli 8,6 metri cubi. L’estetica è molto curata, grazie alla presenza di vernici non comuni su un veicolo commerciale (molto bello il verde scuro) e di optional di solito riservati ad un’automobile: la mascherina ed i cerchi in lega sono anche ad effetto brunito. Nell’abitacolo si trova uno schermo touch da 7 pollici e dettagli di chiara provenienza Renault, come la tessera per l’accensione o l’isola dietro il volante per gestire la radio. A listino è presente il solo motore 1.6 diesel: sviluppa 95 CV, 120 CV, 125 CV e 145 CV. Le ultime due unità sono biturbo. Il listino detax ha come base di partenza 23.600 euro.

DUCATO - Il Fiat Ducato (foto qui sopra) compie 35 anni e rimane un veicolo dalla popolarità consolidata, diventato con il tempo un vero punto di riferimento per tutti i camperisti: secondo l’azienda, oltre il 75% dei camper presenti in Europa è basato sul Ducato. L’ultimo aggiornamento risale al 2014. Ha introdotto migliorie di natura estetica, poi riprese dagli altri veicoli commerciale: l’anteriore del Fiorino ha gli stessi connotati del fratello maggiore. Il Ducato è il veicolo più spazioso nel listino della Fiat Professional e si può allestire in maniera decisamente varia, tant’è che l’azienda promette oltre 10.000 configurazioni disponibili: la versione furgone può essere ordinata in 4 varianti di lunghezza e 3 di altezza, ma quella cabinata (dove la sezione posteriore consiste nel telaio grezzo, da allestire) si articola in 7 varianti di lunghezza. Il vano di carico arriva ad ospitare 17 metri cubi. L’allestimento passeggeri si chiama Panorama, offre 9 sedili e un vano bagagli ampio quanto una piazza d’armi. I motori a listino sono i diesel 2.0 (115 CV) e 2.3 (130 CV, 150 CV e 180 CV), in aggiunta al 3.0 con alimentazione a metano: sviluppa 136 CV e garantisce allo stesso tempo 350 Nm, non troppo lontani rispetto ai 400 Nm del più prestazionale fra i 2.3 a gasolio. E’ in vendita al prezzo detax di 24.55 euro.

FULLBACK - La più recente aggiunta nel listino della Fiat Professional è il pick up Fullback (foto qui sopra), nato grazie al supporto della Mitsubishi e destinato a fornire un contributo sostanziale in termini di unità vendute: l’azienda confida di raddoppiare le vendite in Africa e Medio Oriente rivolgendosi agli agricoltori o alle società petrolifere (per uso flotte), sperando così di replicare il successo che il Fiorino e il Doblò Cargo hanno raccolto fra le società postali di vari paesi europei. In Africa e Medio Oriente due veicoli su tre hanno carrozzeria pick up. Il Fullback è proposto nelle varianti con cabina estesa (527 cm) o cabina doppia (528 cm), entrambe abbinate ad un solo motore diesel: ha cilindrata di 2,4 litri e sviluppa 150 CV o 180 CV. Il cambio è automatico a 6 rapporti o manuale a 5 marce. Di serie è prevista la trazione posteriore, ma in opzione si può richiede un efficace sistema a quattro ruote motrici: il conducente, attraverso una manopola, può selezionare fra la trazione posteriore, la trazione integrale inseribile automaticamente e la trazione integrale con marce ridotte. Sul più ricco allestimento LX viene proposta anche una trazione integrale definita a tempo pieno, dove tre frizioni gestiscono la coppia in base alle condizioni d’utilizzo e permettono di bloccare il differenziale (anche per l’inserimento delle ridotte). E’ in vendita al prezzo detax di 27.500 euro.

Aggiungi un commento
Ritratto di VEIIDS
17 giugno 2016 - 16:16
Aldilà dei gusti, che possono essere personali, bisogna riconoscere che il settore automobilistico italiano è vivace e competitivo. Probabilmente è il settore industriale italiano più in forma e, anche se durante la recessione ha sofferto come tutti gli altri, in due anni ha recuperato i livelli pre crisi.
Ritratto di napolmen4
17 giugno 2016 - 17:06
essere leader del settore da anni comporta una tale gamma indiscussa in questo settore!!!
Ritratto di pastrellandrea
20 giugno 2016 - 12:30
Bisogno notare che la gamma evolva anche molto bene nel tempo.
Ritratto di ghighen
17 giugno 2016 - 17:23
Fiat Professional: sono molto professionali nell'attaccare lo stemma Fiat ai prodotti che altre case automobilistiche hanno immaginato, progettato e prodotto. Complimenti per il sistema industriale italiano che si fa largo!
Ritratto di VEIIDS
17 giugno 2016 - 19:14
Lo fanno tutti: Mercedes, PSA, Ford, GM, Nissan, ecc.. Evidentemente sei poco informato.
Ritratto di Gasswagen
17 giugno 2016 - 20:31
No, è informato ghighen, è informato, più di te e me. Ma lui sputa sulla terra dove è nato e cresciuto. Lui è fatto così, cosa ci vuoi fare. Sopportiamo caro veiids, sopportiamo!
Ritratto di UnAltroFiattaro
18 giugno 2016 - 01:07
Ma per favore non scrivere cavolate! Quasi tutti i commerciali FIAT sono progettati e prodotti da FIAT e vengo venduti anche ad altre aziende con joint venture. Solo il Talento (che sostituisce lo Scudo che invece era un progetto PSA) e il Fullback sono semplici rimarchiamenti... Basta salirci per vedere che la componentistica degli altri è tutta FIAT! Gli unici costruttori che producono veicoli commerciali leggeri solo in proprio sono IVECO (che però ha molte cose in comune con FIAT facendone parte) e Ford. Gli altri sono tutti condivisi tra 2/3 costruttori... In particolare Ford è l'unico costruttore generalista che in Europa vende solo con un marchio e che come veicolo di non sua produzione ha, (ma tra poco si potrà dire aveva visto che è arrivata la sostituta) solo la Ka del 2008 che per il 90% è una FIAT.
Ritratto di UnAltroFiattaro
18 giugno 2016 - 01:43
Ghighen e lol25: meno male che vi hanno già risposto a tono qui sotto... P.S. l'unico marchio che non condivide i propri veicoli commerciali leggeri con altri costruttori è Ford, che comunque vende la Ka 2008 che ha più del 90% di componenti di origine FIAT e che nonostante gli anni sulle spalle, viene venduta così com'è e senza aggiornamenti, da quando è nata. Questo mese gli è stata affiancata la Ka+ (una Ford al 100%) ma ciò nonostante la "Fiat Ka" rimane a listino.
Ritratto di UnAltroFiattaro
18 giugno 2016 - 02:12
(Scusate se ho inserito 2 commenti simili, ma ero convinto che il primo non fosse stato inserito)
Ritratto di Luzzo
18 giugno 2016 - 15:01
in realtà la ford per fare i suoi commerciali è in JV al 50% con la otosan in turchia per cui non è esattissimo dire che siano tutti veicoli 'propri' in quanto sono progettati in combutta alla controparte turca
Pagine