NEWS

Commerciali Fiat: novità per Talento e Fiorino

17 giugno 2016

Nella gmma della Fiat Professional arriva il nuovo Talento, mentre il Fiorino ricevere una serie di aggiornamenti all’estetica

Commerciali Fiat: novità per Talento e Fiorino

REALTÀ SOLIDA - Gli investimenti sostenuti per i marchi Alfa Romeo, Fiat e Maserati testimoniano l’impegno della FCA nel rilanciare alcune fra le proprie attività, tornate nuovamente competitive nei confronti della concorrenza diretta: la Giulia riporta il Biscione a sfidare ad armi pari le berline tedesche, mentre la Tipo fornisce solidità e concretezza ad un prezzo molto vantaggioso. Nel frattempo il gruppo non ha diminuito le risorse indirizzate ad una fra le sue divisioni più solide e allo stesso tempo meno di richiamo, la Fiat Professional, specializzata in veicoli da lavoro e nelle rispettive versioni per il trasporto passeggeri: della sua gamma fanno parte il Fiorino, il Doblò Cargo, il Talento, il Ducato e il Fullback.

RICCHE PERSONALIZZAZIONI - La Fiat Professional ha chiuso il 2015 vendendo il 10% in più a livello mondiale (1.152.000 unità) e offre una gamma del tutto rinnovata, dove il veicolo meno recente (il Ducato) ha solo due anni. Le varianti rinnovate degli altri modelli sono state presentate nei giorni scorsi a Torino e introducono migliorie sotto il profilo dell’estetica, dell’equipaggiamento e dei motori, destinate secondo l’azienda a migliorare i risultati di vendita previsti nel 2016. Il comune denominatore fra tutti i mezzi è l’amplissima varietà di personalizzazioni offerte: il Ducato ad esempio può essere ordinato in oltre 10.000 varianti di carrozzeria, ottenibili combinando varie soluzioni di carrozzeria, telaio, motore o meccanica.

FIORINO RIVISTO - Il Fiat Fiorino (foto qui sopra) rimane un veicolo indicato per la città, dalla lunghezza relativamente contenuta (396 cm) ma adatto in ogni caso per trasportare anche oggetti molto ingombranti e pesanti: il vano di carico ha una capacità di 2,8 metri cubi e può ospitare fino a 660 chili di merci. Gli stilisti della Fiat Professional hanno ridisegnato il paraurti anteriore, le coppe ruota ed i cerchi in lega (entrambi da 15 pollici), i fari anteriori e vari dettagli interni, incrementando la sensazione di qualità: il nuovo volante può integrare i comandi della radio e viene proposto in opzione con rivestimento in pelle, la strumentazione ha una grafica rinnovata e nella plancia si trova ora un nuovo cassettino portaoggetti. Il sistema multimediale si avvale di uno schermo ampio 5 pollici, di tipo touch, che integra la connessione bluetooth, gli ingressi usb e aux e la navigazione satellitare (optional). Il Fiorino può essere ordinato nelle versioni commerciale a due posti (Cargo) o a cinque posti (Combi), negli allestimenti base, SX e Adventure e con quattro motori: il benzina 1.4 sviluppa 77 CV, il 1.3 a gasolio produce 80 CV o 95 CV e il 1.4 a metano eroga 70 CV. E’ in vendita a partire da 12.060 euro (prezzo detax).

DOBLÒ CARGO - Il Fiat Doblò Cargo (foto qui sopra) ha ricevuto l’ultimo aggiornamento nel 2015 e si conferma un veicolo molto funzionale, dal buon comportamento su strada e personalizzabile in maniera estesa: può essere ordinato in due varianti di altezza, due di lunghezza (440 cm o 476 cm), due misure di passo e in quattro tipi di carrozzeria, ovvero la Cargo (a due/tre posti), la Combi (a cinque posti), la Cabinato (solo abitacolo) o la Workup, dove nella sezione posteriore è ricavato un pianale con sponde ribaltabili. La variante più capace trasporta fino ad 1 tonnellata e 5,4 metri cubi. Il Doblò offre una moltitudine di vani portaoggetti nell’abitacolo e consente ad esempio di ripiegare il sedile anteriore centrale, in maniera da trasformarlo in portadocumenti. Il sistema multimediale Uconnect si avvale di uno schermo touch ampio 5 pollici. E’ lo stesso sistema già montato su numerose vetture del gruppo FCA, che include le funzioni di radio digitale, lettura dei messaggi di testo, controllo dei consumi e la navigazione satellitare. Nel listino sono presenti il benzina 1.4 (95 CV e 120 CV) e i diesel 1.3, 1.6 e 2.0, accreditati rispettivamente di 90 CV, 105 CV e 135 CV. I prezzi detax partono da 12.600 euro.

TALENTO - La Fiat Professional ha deciso quest’anno di mandare in pensione lo Scudo e sostituirlo con un veicolo del tutto nuovo, il Talento (foto qui sopra), che riprende una denominazione già utilizzata fra il 1989 ed il 1994: allora il Talento era una variante a passo corto del Ducato, mentre oggi è una riadattamento del Renault Trafic. Le due aziende hanno stretto tempo fa un accordo specifico e danno origine ad una delle tante collaborazioni nel settore dei veicoli commerciali, tutte finalizzate alle riduzione dei costi e allo sfruttamento degli impianti produttivi. Il Talento si posiziona fra il Doblò e il Ducato. E’ disponibile in due varianti di altezza, passo o lunghezza (500 cm o 540 cm). La variante passeggeri arriva ad offrire nove sedili e il suo vano di carico può accogliere oggetti lunghi fino a 415 cm, mentre la volumetria massima raggiunge gli 8,6 metri cubi. L’estetica è molto curata, grazie alla presenza di vernici non comuni su un veicolo commerciale (molto bello il verde scuro) e di optional di solito riservati ad un’automobile: la mascherina ed i cerchi in lega sono anche ad effetto brunito. Nell’abitacolo si trova uno schermo touch da 7 pollici e dettagli di chiara provenienza Renault, come la tessera per l’accensione o l’isola dietro il volante per gestire la radio. A listino è presente il solo motore 1.6 diesel: sviluppa 95 CV, 120 CV, 125 CV e 145 CV. Le ultime due unità sono biturbo. Il listino detax ha come base di partenza 23.600 euro.

DUCATO - Il Fiat Ducato (foto qui sopra) compie 35 anni e rimane un veicolo dalla popolarità consolidata, diventato con il tempo un vero punto di riferimento per tutti i camperisti: secondo l’azienda, oltre il 75% dei camper presenti in Europa è basato sul Ducato. L’ultimo aggiornamento risale al 2014. Ha introdotto migliorie di natura estetica, poi riprese dagli altri veicoli commerciale: l’anteriore del Fiorino ha gli stessi connotati del fratello maggiore. Il Ducato è il veicolo più spazioso nel listino della Fiat Professional e si può allestire in maniera decisamente varia, tant’è che l’azienda promette oltre 10.000 configurazioni disponibili: la versione furgone può essere ordinata in 4 varianti di lunghezza e 3 di altezza, ma quella cabinata (dove la sezione posteriore consiste nel telaio grezzo, da allestire) si articola in 7 varianti di lunghezza. Il vano di carico arriva ad ospitare 17 metri cubi. L’allestimento passeggeri si chiama Panorama, offre 9 sedili e un vano bagagli ampio quanto una piazza d’armi. I motori a listino sono i diesel 2.0 (115 CV) e 2.3 (130 CV, 150 CV e 180 CV), in aggiunta al 3.0 con alimentazione a metano: sviluppa 136 CV e garantisce allo stesso tempo 350 Nm, non troppo lontani rispetto ai 400 Nm del più prestazionale fra i 2.3 a gasolio. E’ in vendita al prezzo detax di 24.55 euro.

FULLBACK - La più recente aggiunta nel listino della Fiat Professional è il pick up Fullback (foto qui sopra), nato grazie al supporto della Mitsubishi e destinato a fornire un contributo sostanziale in termini di unità vendute: l’azienda confida di raddoppiare le vendite in Africa e Medio Oriente rivolgendosi agli agricoltori o alle società petrolifere (per uso flotte), sperando così di replicare il successo che il Fiorino e il Doblò Cargo hanno raccolto fra le società postali di vari paesi europei. In Africa e Medio Oriente due veicoli su tre hanno carrozzeria pick up. Il Fullback è proposto nelle varianti con cabina estesa (527 cm) o cabina doppia (528 cm), entrambe abbinate ad un solo motore diesel: ha cilindrata di 2,4 litri e sviluppa 150 CV o 180 CV. Il cambio è automatico a 6 rapporti o manuale a 5 marce. Di serie è prevista la trazione posteriore, ma in opzione si può richiede un efficace sistema a quattro ruote motrici: il conducente, attraverso una manopola, può selezionare fra la trazione posteriore, la trazione integrale inseribile automaticamente e la trazione integrale con marce ridotte. Sul più ricco allestimento LX viene proposta anche una trazione integrale definita a tempo pieno, dove tre frizioni gestiscono la coppia in base alle condizioni d’utilizzo e permettono di bloccare il differenziale (anche per l’inserimento delle ridotte). E’ in vendita al prezzo detax di 27.500 euro.





Aggiungi un commento
Ritratto di UnAltroFiattaro
18 giugno 2016 - 23:09
OK ma non mi risulta che in giro (Turchia compresa) circolino veicoli con questo marchio sul cofano giusto? Il mio confronto era con gli altri veicoli commerciali che sono tutti multi brand
Ritratto di UnAltroFiattaro
18 giugno 2016 - 23:13
Luzzo stavo guardando il sito della Otosan, ma lì si mansione anche la Tofas (nota per la JV con FIAT) possibile che si tratti di uno stesso mega gruppo?
Ritratto di UnAltroFiattaro
18 giugno 2016 - 23:14
mansione > menziona (fantastici i correttori automatici...)
Ritratto di luigi sanna
19 giugno 2016 - 18:18
5
Ghighen... ma che è un cartone animato? Ma da dove le prendi le tue informazioni, Ducato è Fiat. Se in un tuo delirio, pensi che sia un progetto PSA, ti sbagli di grosso. Stessa cosa x gli altri, ma anche se fosse, un bel Stìca, non c'è lo metti? L'importante è che siano mezzi validi, di chi li progetta o "stemmetta", chissenefrega.
Ritratto di LOL25
17 giugno 2016 - 17:30
A parte il Doblò, gli altri cosa hanno di Fiat? Sono tutti furgoni di altri marchi con il logo Fiat attaccato dopra
Ritratto di Gigi SPQR
17 giugno 2016 - 18:37
Se non sbaglio soltanto il Fullback ed il Talento sono veicoli prodotti da altre aziende, ossia Mitsubishi Motors L200 (Giappone) e Renault Trafic (Francia). Quest'ultimo porta anche il marchio Opel Vivaro e Nissan NV 300 (ex - Primastar). Gli altri veicoli commerciali: Ducato / Doblò / Fiorino sono prodotti tipicamenti FIAT. Il Fiat Ducato è un veicolo commerciale prodotto sin dal 1981 dalla Fiat nella Val di Sangro. La produzione è gestita da una società mista denominata Sevel (Società Europea Veicoli Leggeri) partecipata al 50% da Fiat e 50% da PSA. Le varie generazioni sono state prodotte anche con gli altri marchi del gruppo Fiat-Chrysler Automotive (Fiat Ducato = Dodge Ram ProMaster / Fiat doblò = RAM ProMaster City / Opel Combo e PSA (Fiat Ducato = Citroën Jumper / Peugeot Boxer). Il Fiat Fiorino è prodotto dalla Fiat in Turchia su pianale Panda seconda generazione anche per i due marchi PSA (Peugeot Bipper / Citroën Nemo).
Ritratto di IloveDR
17 giugno 2016 - 19:24
4
Ducato e Fiorino sono prodotti in JV con PSA, così come lo Scudo che sta uscendo dai listini, il Doblò è esclusivamente Fiat prodotto da Tofas in Turchia e Opel rimarchia non avendo veicoli similari da vendere...per quanto riguarda i mercati americani, anche lì viene prodotta la penultima versione del Ducato in Brasile in JV con PSA, mentre la versione attuale è prodotta in Messico con marchio RAM, ma strutturalmente identico alla versione italiana
Ritratto di Gasswagen
17 giugno 2016 - 20:33
E secondo te PSA è all'altezza di fare un commerciale?
Ritratto di luigi sanna
19 giugno 2016 - 18:27
5
E quale sarebbe l'enorme difficoltà? Controllati la Storia Automobilistica di Peugeot e Citroen prima di parlare. Case che hanno vinto ovunque, grandi macchine, grande Storia... ripeto quale sarebbe la difficoltà di progettare un furgone. X giunta un Ducato, un Furgone di derivazione "automobilistica", trazione avanti, non vedo l'enorme ostacolo x una Casa che alla 24 di le Mans ha fato vedere i sorci verdi alle plurivincenti Audi. Se sei in grado di concepire la 908 HDI FAP, puoi benissimo costruire un Furgoncino.
Ritratto di paomirtillo88
20 giugno 2016 - 10:17
LOL25, ma se FCA è più furba degli altri, io ritengo che sia una cosa positiva di sfuttare un pianale già esistente, faccendo alleanza con altri costruttori per modelli specifici e tenendo i costi bassi. Il Fullback e il Talento comunque sono molto più belli sotto il marchio Fiat, che sotto il marchio delle loro sorelle gemelle.
Pagine