NEWS

Tre suv dinamiche e ricercate alla sfida dei prezzi

7 dicembre 2017

Fra BMW X2, Jaguar E-Pace e Volvo XC40 vediamo quale offre di più in rapporto al prezzo.

Tre suv dinamiche e ricercate alla sfida dei prezzi

UN TRIS DI PICCOLE SUV - La velocità con cui le case estraggono di continuo dalle loro miniere nuove suv e crossover è talmente elevata, che per non rimanere indietro abbiamo deciso di confrontarne più di due alla volta. Questa partita a tre prende in considerazione, nelle rispettive gamme, modelli con motore turbodiesel di due litri, trazione integrale e cambio automatico: Jaguar E-Pace e Volvo XC40 avrebbero anche altri propulsori a listino, e pure versioni con la sola trazione anteriore e il cambio manuale, ma non la nuova BMW X2, almeno per ora. I quattro cilindri BMW e Volvo erogano 190 CV a 4000 giri, quello Jaguar una decina di meno (179,47 CV ad essere precisi, visto che i kW sono 132) allo stesso regime. A partire da 1750 giri, il motore dell’inglese fornisce, però, 430 Nm di coppia massima, contro i 400 degli altri due, e la trasmette alle ruote attraverso un cambio a nove rapporti, contro gli otto di X2 e XC40.



LE PRESTAZIONI - Le differenze nelle prestazioni (dichiarate) sono più comprensibili se andiamo a leggere il peso in ordine di marcia delle tre vetture: anche grazie ai suoi 1525 kg, la BMW fa segnare i valori migliori nello scatto da 0 a 100 km/h (7,7 secondi), seguita dalla meno leggera XC40 (1658 kg e 7,9 secondi). Chiude la meno potente e più pesante (1768 kg) E-Pace, che raggiunge i 100 km/h da ferma in 9,3 secondi. La classifica è la stessa anche per quanto riguarda la velocità massima dichiarata: 221 km/h per la X2, 210 per la XC40 e 205 per la E-Pace. Fra gli allestimenti disponibili, per le tre suv abbiamo scelto quello che più mette in evidenza l’immagine sportiveggiante espressa dalla loro carrozzeria: MSport per la BMW, S per la Jaguar, R-Design per la Volvo. Ecco i loro prezzi di listino:
 

Marca e modello

Motore e trazione

Allestimento

Prezzo

BMW X2

2.0 turbodiesel xDrive – 190 CV

Msport

€ 50.900

Jaguar E-Pace

2.0 turbodiesel AWD – 179 CV

S

€ 49.450

Volvo XC40

2.0 turbodiesel D4 AWD – 190 CV

R-Design

€ 46.620


 

Tanto per cominciare, la Volvo fa segnare un risparmio notevole. Ma vediamo quanto dovremmo spendere per equipaggiare le tre vetture allo stesso modo (quando i prezzi sono scritti in corsivo non vanno considerati per determinare la somma finale, in quanto riferiti ad accessori presenti in un “pacchetto” già conteggiato).


 

 

BMW X2 xDrive20d aut. MSport

Jaguar E-Pace 2.0d aut. AWD S

Volvo XC40 D4 Geartronic AWD R-Design

Prezzo di listino dell’auto (chiavi in mano)

€ 50.900

€ 49.450

€ 46.620

airbag laterali posteriori

non disponibili

non disponibili

non disponibili

ammortizzatori a controllo elettronico

€ 170

€ 1.174

€ 860

antifurto volumetrico e perimetrale con allarme

€ 302

di serie (1)

€490

avviso anti-colpo di sonno

assistenza per mantenimento in corsia di marcia

di serie

€ 1.100 (2)

di serie

di serie

di serie

di serie

barre sul tetto longitudinali

€ 310

€ 321

di serie

cerchi in lega di 18 pollici

cerchi in lega di 20 pollici

di serie (3)

€ 870

di serie

€ 2.134

di serie

€ 1.140

chiave elettronica (comprende l’apertura del portellone
senza l’uso delle mani)

 

€ 400

€ 1.363 (4)

€ 430

climatizzatore automatico bizona

di serie

di serie

480 (5)

comando per impostare differenti modalità
di guida

comandi del cambio con palette al volante

di serie

€ 160

€ 535

non disp. (6)

di serie

€ 160

controllo della velocità in discesa

non disponibile

di serie

di serie

cruise control adattativo

 

€ 1.100 (2)

 

€ 994 (7)

€ 1.600 (8)

fari full led

di serie

di serie

di serie

fari abbaglianti assistiti

€ 1.100 (2)

161

di serie

fari a orientamento automatico in curva

di serie

non disponibili

€ 700 (9)

fendinebbia

di serie

non disponibili

€ 700 (9)

head-up display

frenata automatica d’emergenza

€ 720

€ 1.100 (2)

€ 1.174

€ 994 (7)

non disponibile

€ 1.600 (8)

hi-fi con 11 altoparlanti e 380 W

810 (10)

1.068 (10)

710 (10)

interfaccia per visualizzare e attivare le funzioni dello smartphone dallo schermo tattile

€ 310

di serie

€ 370

localizzazione satellitare dell’auto rubata

480 (11)

€ 670

di serie

monitoraggio dell’angolo cieco posteriore

non disponibile

€ 994 (7)

€ 1.600 (8)

navigatore con comandi vocali

€ 1.350

di serie

1.190

retrovisori esterni ripiegabili elettricamente

retrovisori interno ed esterni auto-anabbaglianti

di serie

€ 240

di serie

di serie

di serie

di serie

ricezione digitale della radio (Dab)

€ 330

€ 375

€ 310

riscaldamento supplementare a vettura ferma

non disponibile

€ 1.601

1.190

sedili anteriori con regolazione elettrica
e memoria

ruotino

€ 980 (12)

€ 90

€ 1.537 (12)

€ 247

€ 700

€ 70

sedili anteriori riscaldabili

€ 340

€ 1.537 (12)

€ 320

sedili in pelle

€ 1.400

di serie

€ 650

sensori di parcheggio anteriori

€ 410

di serie

€ 420

sensori di parcheggio posteriori

di serie

di serie

di serie

telecamera posteriore

€ 410

di serie

460

telecamera riconoscimento segnali stradali

€ 1.100 (2)

di serie

di serie

telecamere a 360°

non disponibile

€ 378

€ 550

tetto apribile elettricamente

€ 1.280

non disponibile

€ 1.350

vernice metallizzata

€ 780

€ 908

€ 860

vetri posteriori scuri

€ 360

€ 428

€ 480 (5)

Prezzo finale (chiavi in mano)

€ 64.502

€ 64.518

€ 61.630

 

(1) solo perimetrale;
(2) pacchetto Driving Assistant Plus, che comprende: avviso di uscita involontaria dalla corsia di marcia, cruise control adattativo, fari abbaglianti assistiti, telecamera con 3. riconoscimento dei segnali stradali, frenata automatica d'emergenza; 
(3) di 19”;
(4) la sola chiave elettronica costa € 695;
(5) pacchetto Climate, che comprende: “clima” automatico bizona (quello automatico monozona è già di serie) e vetri posteriori scuri. I due accessori sono acquistabili anche 6. singolarmente, al prezzo, rispettivamente, di € 310 e € 400;
(6) sono di serie nell'allestimento R-Dynamic, che comporta un sovrapprezzo di € 3.100;
(7) pacchetto Drive, che comprende: cruise control adattativo, frenata automatica d'emergenza e monitoraggio dell’angolo cieco posteriore;
(8) pacchetto Intellisafe Pro, che comprende: cruise control adattativo, frenata automatica d'emergenza e monitoraggio dell’angolo cieco posteriore;
(9) pacchetto Vision, che comprende: fari a orientamento automatico in curva e fendinebbia a led;
(10) Harman Kardon con 11 altoparlanti e potenza di 360 W per la BMW, Meridian per la Jaguar, Harman Kardon con 13 altoparlanti per la Volvo (che non dichiara la potenza in watt);
(11) il prezzo è riferito al servizio dalla durata di un anno e non comprende le spese di montaggio presso la concessionaria. Per un durata di tre anni il costo è di € 900;
(12) nella BMW la memoria è soltanto per il sedile di guida, nella Jaguar il prezzo include il riscaldamento dei sedili.



 

QUESTE DOTAZIONI LE HA SOLO LEI

BMW X2 xDrive20d aut. MSport

Jaguar E-Pace 2.0d aut. AWD S

Volvo XC40 D4 Geartronic AWD R-Design

airbag per le ginocchia del guidatore

non disponibile

non disponibile

di serie

lettore di cd nella plancia

€ 110

non disponibile

non disponibile

pneumatici run flat

di serie

non disponibili

non disponibili

sterzo a demoltiplicazione variabile

di serie

non disponibile

non disponibile

 

TIRIAMO LE SOMME - Il testa-a-testa fra BMW e Jaguar si conclude in parità soltanto perché la X2 non può disporre, neppure a richiesta, della possibilità di riscaldare l’abitacolo a distanza: una dotazione che la casa tedesca riserva alle “sorelle maggiori” (dalla X3 alla X6) e che è invece offerta nella E-Pace a 1.601 euro, somma che supera di poco il risparmio sul prezzo di listino rispetto alla BMW (1.450 euro). L’eventuale acquirente della Volvo, invece, anche attingendo a piene mani dal listino degli optional, si avvicina un poco ma non raggiunge la spesa necessaria alle altre due, grazie al prezzo iniziale notevolmente più basso. Scorrendo le poche affinità e le molte differenze nella dotazione dei tre modelli, si possono trovare conferme sulla cosiddetta “immagine di marca” delle tre case: la BMW chiede meno soldi alla clientela per i dispositivi più specificatamente meccanici (come gli ammortizzatori adattativi e lo sterzo a passo variabile), la Jaguar per quelli che aumentano il lusso (per esempio, i sedili in pelle e le varie telecamere), la Volvo per quelli inerenti la sicurezza (dagli airbag per le ginocchia ai fari abbaglianti assistiti).



“NON DISPONIBILE” - La Jaguar è quasi sempre più esosa delle altre due quando si tratta di proporre dotazioni hi-tech, come l’head-up display o la chiave elettronica, ma in un caso si riscatta, mettendo sul piatto l’offerta più vantaggiosa per il pacchetto di equipaggiamenti che comprende il cruise control adattativo, la frenata automatica d’emergenza e il monitoraggio dell’angolo cieco posteriore. Lacune? Nella dotazione della Volvo sono poche, e tutto sommato relative ad accessori dei quali non è difficile fare a meno, come l’head-up display. Meno perdonabili alcuni “non disponibile” nell’equipaggiamento di BMW e Jaguar: i retrovisori auto-anabbaglianti e il monitoraggio degli angoli ciechi per la tedesca, le luci di svolta anteriori e i comandi del cambio al volante per l’inglese. Per equipaggiare una E-Pace con questi ultimi occorre ordinare l’allestimento aggiuntivo R-Dynamic, che di più “dinamico” ha soltanto l’aspetto, sottolineato da un paraurti anteriore specifico, una mascherina in colore nero lucido e da finiture satinate qui e là, mentre all’interno è caratterizzato da sedili leggermente più sagomati, con doppie cuciture e colori a contrasto.

DUNQUE, CHI VINCE? - Dal punto di vista economico la vincitrice è solo una: la Volvo XC40. Tuttavia, quando si parla di suv compatte con caratteristiche insieme sportive e di “urban luxury” (come gli strateghi del marketing chiamano il lusso da esibire nei luoghi d’incontro cittadini alla moda), conta parecchio anche l’immagine che l’auto, e la casa che la costruisce, sanno fornire. E così, chi fra le tre cerca una “suv ma non troppo” opterà più facilmente per la BMW X2, di oltre 10 cm più bassa delle rivali; chi desidera una suv di lusso ma non ingombrante preferirà la Jaguar E-Pace. Per tutti gli altri c’è la XC40.

Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
7 dicembre 2017 - 14:05
Penso la più riuscita sia la Volvo. La BMW sempre la solita minestra e mi sembra eccessivo il prezzo per una Serie 1 rialzata con la meccanica della Mini. Jaguar esteticamente piacevole ma hanno toppato sul telaio, meritava qualcosa di più raffinato per il target. La XC60 invece è ben proporzionata e mi sembra più curata nella progettazione, nel senso che non è stata pensata in economia rispetto una XC60. Costa anche meno, quindi anche una scelta più ponderata.
Ritratto di marcoveneto
7 dicembre 2017 - 15:14
XC40 non 60 ;) magari fosse la 60..la XC40 a me non piace proprio...
Ritratto di Fr4ncesco
7 dicembre 2017 - 15:34
Ah sisi, ho scritto due volte XC60, volevo scrivere XC60 e XC60.
Ritratto di Fr4ncesco
7 dicembre 2017 - 15:35
OK, è il correttore che mi cambia XC 40 in XC60. Al mio telefono si vede che non gli piace...
Ritratto di marcoveneto
7 dicembre 2017 - 15:51
Forse è troppo nuova per il correttore e lui intendendosi di auto te la corregge con XC60 che conosce ;)
Ritratto di Fr4ncesco
7 dicembre 2017 - 15:59
Eh può essere ahah.
Ritratto di GiO1975
7 dicembre 2017 - 14:07
per fortuna l'hanno scritto che l'X2 è un SUV... non me ne sarei mai accorto.
Ritratto di mirko.10
7 dicembre 2017 - 14:21
2
Finalmente bmw ha deciso di non riportare quel particolare denominato Wilhelm Hofmeister nel finale dei fiinestrini....rapportarlo di forza su tutti (o quasi) i modelli bmw e come decidere di non allontanare la posizione stilistica di un intero progetto che, per adeguarsi, non permette di stare al passo coi tempi. Intenamente preferisco bmw, le trovo grande abbondanza di particolari, esteticamente la jaguar, molto equilibrata e poco impudente, la volvo giocattolosa ma con buona sostanza che pero' in questa evoluzione non la trovo all'altezza di quanto volvo sia importante, considerevole anche esteticamente.
Ritratto di Claus90
7 dicembre 2017 - 14:45
sono tutte e tre molto belle auto di immagine,attendo di vederle in concessionaria sono belle novità equipaggiate con motori potenti.
Ritratto di Moreno1999
7 dicembre 2017 - 14:59
4
Tra le tre, scelgo la Volvo. La Jaguar non mi convince per la linea (soprattutto per il posteriore) e per il fatto che pesi come un pachiderma (un limite non da poco su un'auto che dovrebbe essere fresca di progetto). BMW non male, ma troppo carica, colpa dell'evidente sproporzione tra lamiere e finestrini...stesso errore della GLA, qui ancora più evidente, tanto da sembrare come un'X1 dopo un capottamento. Dentro la tedesca e l'inglese sembrano 5-10 anni più vecchie della Volvo, per una questione di forme. Va detto che comunque esteticamente nemmeno la XC40 mi convince appieno, la più bella penso rimanga la quasi 7-enne Evoque
Pagine